Il principe Andrea è citato in giudizio da Jeffrey Epstein per presunti abusi sessuali Reuters

[ad_1]

2/2

© Reuters. Foto d’archivio: Il principe Andrea del Regno Unito lascia la Chiesa della Vergine Maria a Hillington vicino alla tenuta reale di Sandringham, Norfolk, Inghilterra, il 19 gennaio 2020.Reuters/Chris Radburn

2/2

Autore: Jonathan Stampel

NEW YORK (Reuters)-Lunedì, il principe Andrea del Regno Unito è stato incriminato per la terza volta per abuso sessuale di una donna che ha affermato di essere stata vittima di tratta dal defunto finanziere Jeffrey Epstein.

In una causa civile intentata presso la Corte Distrettuale degli Stati Uniti a Manhattan, Virginia Giuffre ha accusato Andrew di aver abusato di lei circa 20 anni fa, quando aveva meno di 18 anni.

Secondo la denuncia, Giuffre ha dichiarato che Andrew l’ha costretta ad avere rapporti sessuali contro la sua volontà nella casa londinese della compagna di lunga data di Epstein, Ghislaine Maxwell.

Non è stato possibile raggiungere immediatamente un portavoce di Prince al di fuori dell’orario di lavoro per un commento.

Andrew ha detto alla BBC nel novembre 2019 che non ricordava di aver visto Giuffre e non poteva fare sesso con lei a casa di Maxwell perché quella sera era tornato a casa dopo una festa per bambini.

La denuncia sostiene che Andrew abbia anche abusato di Juffrey nella villa di Epstein nell’Upper East Side di Manhattan e sull’isola privata di Epstein nelle Isole Vergini americane.

Giuffre ha detto che Epstein l’ha trattata come una “schiava sessuale” con l’aiuto di Maxwell e ha detto alla BBC “Panorama” che Epstein l’ha portata a Londra per incontrare Andrew.

La sua denuncia, firmata dal suo avvocato David Boyce, accusava Andrew di aver picchiato e di aver deliberatamente causato disagio emotivo. Chiede danni risarcitori e punitivi non specificati.

Giuffre ha citato in giudizio Andrew in base alla legge dello Stato di New York, il Child Victims Act.

Jufrey ha dichiarato in una dichiarazione: “Voglio che il principe Andrea sia ritenuto responsabile per quello che mi ha fatto”. “I potenti e i ricchi non sono esenti dall’assumersi la responsabilità delle loro azioni. Spero che altre vittime lo capiranno, no silenzio e paura, ma urlando e chiedendo giustizia per reclamare la vita».

L’avvocato di Maxwell non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento. Maxwell non è un imputato nella causa.

Epstein, 66 anni, si è suicidato in una prigione di Manhattan il 10 agosto 2019, mentre era in attesa di processo per accuse di traffico sessuale. Un fondo per risarcire le vittime di abusi sessuali di Epstein ha completato il processo di pagamento e ha fornito oltre $ 121 milioni a circa 138 persone https://www.reuters.com/world/us/jeffrey-epstein-victims-fund-awards -125- Il gestore del fondo ha dichiarato lunedì che il processo di sinistri mln-finisce-2021-08-09.

Maxwell si è dichiarato non colpevole di essere coinvolto nel commercio del sesso per Epstein e di coltivare ragazze minorenni. Il suo processo a Manhattan potrebbe iniziare a novembre.

Disclaimer: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *