Il proprietario di Franco Manca prevede di espandersi nel Regno Unito e oltre

[ad_1]

Aggiornamento Franco Manca 2 UK Ltd

Il proprietario del ristorante Franco Manca e The Real Greek ha affermato che le vendite prima di Natale dovrebbero essere molto superiori ai livelli del 2019, il che consente alla società di attuare piani per triplicare le sue dimensioni nel Regno Unito ed espandersi all’estero.

David Page, presidente esecutivo di Fulham Coast, che possiede due catene di ristoranti casual, ha dichiarato martedì che la domanda dei consumatori repressa e la continua crescita degli ordini da asporto significano che le vendite sono “decollate” poiché ai ristoranti è stato consentito l’accesso illimitato da luglio . Affari.

Ha detto che l’azienda “ha attraversato le colline” in mezzo alla crisi pandemica e “faccia quello che vuole”.

La scorsa settimana, le vendite simili della catena di pizze Franco Manca sono aumentate del 5% rispetto allo stesso periodo del 2019, mentre le vendite simili di The Real Greek sono aumentate del 15% su base annua, ha rivelato una persona vicina all’azienda.

I veri greci hanno quattro volte lo spazio esterno di proprietà di Franco Manca, che consente loro di beneficiare del caldo, ei consumatori esitano a incontrarsi al chiuso.

I risultati finanziari annunciati martedì hanno mostrato che la società ha realizzato vendite solide dopo un anno difficile. Il blocco continuo e prolungato ha fatto sì che le entrate per i 12 mesi terminanti a fine marzo diminuissero del 41% rispetto allo scorso anno, a 40,3 milioni di sterline. La perdita ante imposte della società è aumentata da 800.000 sterline a 7,5 milioni di sterline durante questo periodo.

Ma prima di vendere PizzaExpress a private equity nel 2002, era stato responsabile della supervisione dell’espansione di PizzaExpress, affermando che gli affitti bassi e i recenti dati sulle vendite hanno consentito al Fulham Coast di accelerare i suoi piani di espansione.

L’obiettivo del gruppo è quello di aprire 10 ristoranti quest’anno e ha dichiarato di aver identificato più di 125 possibili negozi nel Regno Unito per Franco Manca e più di 30 per The Real Greek, con l’obiettivo di aprire un totale di 230 ristoranti nei prossimi sette anni.

Fulham Shore ha anche assunto Mark Nelson, che era responsabile del franchising all’estero per il Casual Dining Group, proprietario di Bella Italia e Café Rouge, e della supervisione dell’espansione internazionale attraverso accordi di franchising.

Gli analisti di Singer, un broker sulla costa di Fulham, hanno affermato che l’espansione “controllata” degli immobili nel Regno Unito da parte della società di circa il 40% potrebbe aumentare di uno il profitto pre-interessi, tasse, deprezzamento e ammortamento del Covid di 8,3 milioni di sterline. di più.

L’analista indipendente dell’industria alimentare Peter Buckman ha affermato che il Fulham Coast ha beneficiato di un “bilancio sano” e di una gestione “molto, molto sana” e non ha pagato commissioni eccessive per il sito.

Questo operatore di ristoranti casual è uno dei pochi operatori sopravvissuti alla crisi relativamente indenni.Concorrenti come Gruppo pranzo informale, Gruppo Ristorazione e Pizza Espressa Tutti sono stati ristrutturati o venduti.

Man mano che il settore si riprende, deve affrontare costi crescenti Grave carenza di personale L’aumento dei salari e la riduzione dei tagli all’imposta sul valore aggiunto sono iniziati a settembre. A causa della mancanza di impiegati e di turisti internazionali, le attrazioni del centro città sono state le più colpite.

Page ha avvertito che l’organizzazione sarà costretta ad aumentare i prezzi dei menu di circa il 5% a settembre.

Fulham Coast ha descritto le differenze commerciali tra i suoi siti del centro e dei sobborghi come “ovvie”. La società ha affermato che nelle otto settimane terminate il 15 agosto, le entrate dei suoi 17 ristoranti nel centro di Londra sono diminuite del 41% rispetto al 2019, con vendite negli hotspot di alloggio in aumento del 30% o più.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *