“Il Signore degli Anelli” abbandona la Nuova Zelanda e trasferisce la produzione nel Regno Unito

[ad_1]

Aggiornamento del film

Amazon Studios sta spostando la sua produzione Signore degli Anelli La serie dalla Nuova Zelanda al Regno Unito ha inferto un duro colpo alla relazione biennale tra i paesi del Pacifico e il franchise cinematografico.

Amazon ha dichiarato venerdì che il trasferimento della produzione della serie di punta è in linea con la sua strategia di espandere la sua presenza e investire nello spazio dello studio nel Regno Unito.La decisione rappresenta un colpo di stato Industria cinematografica britannica, A causa delle restrizioni della pandemia di coronavirus dello scorso anno, si sta riprendendo dopo alcuni mesi di sospensione delle riprese.

Ma il fallimento della serie Amazon ha causato una dolorosa delusione in Nuova Zelanda, che ha costruito una redditizia industria cinematografica e turistica basata sul successo del lavoro originale di Peter Jackson. Signore degli Anelli Trilogia.

Più di 2.000 persone hanno partecipato alle riprese e alla produzione del film Stagione uno La serie Amazon si è recentemente conclusa in Nuova Zelanda. Prima che la prima stagione di Amazon Prime Video venga presentata in anteprima a settembre 2022, la produzione della seconda stagione si sposterà nel Regno Unito nel giugno del prossimo anno.

Le autorità neozelandesi hanno approfittato dello spettacolare scenario del paese e hanno fornito centinaia di milioni di dollari in sgravi fiscali per attirare film seriali e produzioni televisive basate sul lavoro di JRR Tolkien.

Il film originale di Hobbiton basato sul film di Jackson è ora uno dei film più classici d’America Attrazioni turistiche popolari Air New Zealand ha decorato i nani, i maghi e altri personaggi del film sui suoi aerei.

Il successo della trilogia de “Il Signore degli Anelli” di Peter Jackson ha aiutato il film Hobbiton a diventare un’attrazione turistica molto popolare © Reuters

Il ministro dello sviluppo economico della Nuova Zelanda Stuart Nash (Stuart Nash) si è detto deluso dalla decisione di Amazon e ha confermato che Wellington annullerà parte dei suoi sgravi fiscali per garantire la produzione.

“La concorrenza nell’industria cinematografica internazionale è molto agguerrita e molto mobile. Non ci dispiace aver fornito le migliori opportunità di ripresa per questo film con il sostegno del governo”, ha affermato.

Amazon ha ancora diritto a uno sconto fiscale del 20% per un valore di 132 milioni di dollari neozelandesi (92 milioni di dollari) e il governo stima di aver speso 663,7 milioni di dollari neozelandesi nel primo trimestre. Ma Nash ha detto che lo studio non poteva più ottenere lo sgravio fiscale del 5% originariamente fornito da Wellington.

di Amazon Signore degli Anelli Dramma Migliaia di anni prima dell’incidente Hobbit e Signore degli Anelli Libri e traccia il riemergere del male nella terra immaginaria di Tolkien, la Terra di Mezzo.

Russell Alexander, direttore generale di Hobbiton Movie Set Tours, ha affermato che la mossa è stata deludente, soprattutto a causa del Covid Reprimere il turismo difficile.

“Anche se non abbiamo alcun collegamento diretto con la produzione, non vediamo l’ora di vedere la Nuova Zelanda tornare sullo schermo come la Terra di Mezzo nella prima stagione”, ha detto Alexander.

La New Zealand Film Commission ha affermato che l’industria nazionale potrebbe riprendersi dalla perdita della serie.

“È un peccato, e mi dispiace per tutti coloro che si sono dedicati allo spettacolo”, ha detto David Strong, amministratore delegato del comitato. “Il nostro ruolo ora è quello di lavorare sodo per mantenere occupata l’industria dello schermo della Nuova Zelanda”.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *