Il Sudan taglia la spesa pubblica, aumenta la spesa sociale Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: il 24 luglio 2011, un uomo ha contato le banconote dopo aver ricevuto nuova valuta sudanese presso una filiale della banca centrale a Khartoum. REUTERS/Mohamed Nureldin Abdallah // Foto d’archivio

Khartoum (Reuters)-Il Gabinetto ha detto sabato che dopo aver completato una serie di rapide riforme economiche questo mese, il Sudan taglierà la spesa pubblica e aumenterà la spesa sociale.Queste riforme potrebbero mettere più pressione sulla maggior parte delle persone.

All’inizio di questo mese, il Sudan ha completamente eliminato i sussidi per la benzina e il diesel per auto, ha deprezzato la sua valuta a febbraio e ha avviato una politica di gestione flessibile dei galleggianti.

La scorsa settimana ha abolito il tasso di cambio tariffario utilizzato per calcolare le tariffe di importazione, che era l’ultimo passo nella svalutazione della valuta nazionale.

Il governo ha dichiarato sabato, dopo tre giorni di chiusura, che il paese taglierà le spese di viaggio ufficiali esterne del 50%, ridurrà le quote di carburante per i veicoli governativi del 20%, venderà tutti i restanti veicoli governativi e taglierà il budget dell’ambasciata del 25%. incontro.

Ha aggiunto che il governo amplierà la registrazione di un progetto di sostegno familiare chiamato Thamarat o Fruits entro due mesi per includere 3 milioni di famiglie o circa 15 milioni di persone.

Attraverso un programma finanziato dalla Banca Mondiale e da altri donatori, il Sudan paga a queste famiglie un assegno mensile in contanti per alleviare il disagio economico.

Le nuove misure includono l’aumento del budget di un altro programma volto a fornire cibo a basso costo da 2 miliardi di sterline sudanesi (4,51 milioni di dollari) a 10 miliardi di sterline (22,54 milioni di dollari).

A partire dal 1 luglio, il governo pagherà 10 miliardi di sterline di sussidi ogni mese a tutti i lavoratori nazionali, senza pagare le tasse. La maggior parte del sussidio sarà assegnata ai lavoratori di rango più basso.

Ha inoltre promesso di rivedere la struttura degli stipendi e adottare una struttura nuova e migliorata a partire dall’anno fiscale 2022.

Dopo le dimissioni dell’ex presidente Omar al-Bashir, il Sudan si sta liberando da decenni di sanzioni economiche e isolamento.

Ha accumulato enormi debiti, ma ha compiuto rapidi progressi nella cancellazione della maggior parte del suo debito nell’ambito del programma dei paesi poveri fortemente indebitati (HIPC) del Fondo monetario internazionale e della Banca mondiale, che riapriranno i finanziamenti internazionali a basso costo tanto necessari.

Il Fondo monetario internazionale ha dichiarato martedì di aver ottenuto sufficienti impegni finanziari per consentire al Sudan di fornire al Sudan una completa riduzione del debito, eliminando l’ultimo ostacolo per un più ampio sollievo di almeno 50 miliardi di dollari di debito estero.

(1 USD = 443.6642 sterlina sudanese)

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *