Il supporto alle imprese del Regno Unito è fuori bersaglio

[ad_1]

Abbiamo visto i limiti dell’approccio universale del Ministero delle Finanze? Nei primi giorni della pandemia, il cancelliere ha ottenuto il plauso per aver evitato l’ideologia e adottato ampie misure di sostegno per le imprese e il mercato del lavoro.

Secondo la logica di questi interventi, Aziende che saranno colpite Un rinvio di quattro settimane per riaprire completamente l’economia dovrebbe ricevere ulteriore sostegno.

Le aziende che potrebbero prosperare nel mondo post-Covid potrebbero avere difficoltà a pagare i costi, mentre esiste ancora il distanziamento sociale o l’orientamento al lavoro da casa. La politica del governo stabilisce che non possono essere aperti o non possono funzionare normalmente.

Ad esempio, il contributo di luglio al 10% delle spese di vacanza può sembrare superato per molti bar, ristoranti, bar, luoghi di svago e teatri. La Resolution Foundation ha dichiarato che all’inizio di maggio il tasso di ferie nel settore alberghiero e del tempo libero era leggermente inferiore al 30%, rispetto all’8% complessivo, mentre il tasso di ferie nei principali settori business-as-usual come l’edilizia o la produzione era molto più basso.

Con il rimbalzo dell’attività, per il sesto mese consecutivo Aumento dei dipendenti retribuiti, La risposta naturale è fornire supporto dove è più necessario.

Si tratta di una soluzione a cui da tempo il Ministero delle Finanze si oppone, soprattutto per i piani vacanza. Simon French di Panmure Gordon afferma che uno dei motivi è che, ad esempio, isolare i ricevimenti dai suoi fornitori o da altre aziende che si affidano ad esso è difficile da gestire.

A causa delle segnalazioni di carenze di lavoratori in alcune parti dell’economia, sembra improbabile che il Ministero delle finanze adegui il suo piano di bandiera da 64 miliardi di sterline per settore. Ha esteso il piano a settembre per coprire il periodo di riapertura.

Secondo UK Hospitality, il settore alberghiero non si è rotto nemmeno dopo che le restrizioni sono state revocate durante la settimana festiva dell’agosto dello scorso anno e si stima che l’ultimo ritardo costerà al settore una perdita di 3 miliardi di sterline nelle vendite. Resta da vedere che dopo settimane di ampio servizio al tavolo supportato da app, i bevitori del bar saranno schiacciati nel bar di cinque piani. Anche con transazioni forti, il settore deve far fronte a miliardi di debiti di locazione non pagati, Nessun piano chiaro per quello che è successo Quando il divieto di sfratto commerciale è stato revocato questo mese.

Un’opzione più semplice rispetto alla correzione delle vacanze è estendere le misure già mirate: le vacanze a tasso di interesse commerciale per le proprietà commerciali, alberghiere e per il tempo libero saranno ridotte al 67% da luglio. Aumentare i costiLa sovvenzione per il riavvio fino a £ 18.000 annunciata nel budget per le aziende alberghiere sarà utilizzata da molte persone, in particolare quelle aziende che hanno chiuso a causa di vincoli di spazio o posizioni tranquille in centro.Quelle cose che possono essere ripetute in qualche forma: promessa, solo promessa Quattro settimane di ritardo.

Un test più severo dell’approccio globale potrebbe provenire dai settori del turismo e dell’aviazione. A differenza della “data di fine” di luglio promessa dal presidente del Consiglio per altre restrizioni Covid, il sistema di segnaletica stradale per gli spostamenti è prevedibile.Su sollecitazione del Ministero delle Finanze, il dipartimento ha dimostrato di essere bravo a Finanziamento privato E approfitta di un sostegno governativo più ampio e di programmi di prestito.Ma la sua riduzione del tasso di interesse commerciale abbastanza modesta terminerà a settembre e l’industria richiede Considera un piano ferie per un reparto specifico Secondo i rapporti, è stato ignorato.

Secondo le agenzie del turismo, circa la metà degli 1,6 milioni di posti di lavoro nei settori dell’aviazione e del turismo sono mantenuti dal sostegno del governo o sono andati persi. La scorsa estate, il solo dipartimento aeroportuale ha perso 2,6 miliardi di sterline di entrate e il numero di passeggeri ha raggiunto il 22% dei livelli del 2019 a luglio. Secondo i dati dell’Associazione dei gestori aeroportuali, attualmente sono inferiori al 5%. La previsione di una fuga di depressione nel 2024, che è stata frustrata un anno fa, ora è troppo credibile.

Il primo ministro ha affermato questa settimana che dobbiamo “imparare a convivere con il nuovo coronavirus”. Il supporto potrebbe dover riflettere che in alcune aree ciò richiederà più tempo rispetto ad altre.

helen.thomas@ft.com

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *