Indice di ripresa della città di New York: 12 luglio

[ad_1]

Nota dell’editore: di seguito troverai la versione della settimana 47 del New York City Recovery Index, che è stata originariamente pubblicata il 16 luglio 2021. Si prega di visitare la home page del New York City Recovery Index per i dati più recenti.

A partire dal 3 luglio, la ripresa economica di New York City ha compiuto alcuni progressi, ma non sufficienti per migliorare il suo punteggio complessivo, che si è stabilizzato a 74. La continua flessione del mercato delle compravendite immobiliari ha causato la caduta dell’indice perché tutti gli altri indicatori dell’indice sono migliorati, alcuni dei quali hanno raggiunto i migliori risultati dallo scoppio della pandemia. Questa è l’ottava settimana consecutiva che l’indice ha superato 70 e l’undicesima settimana consecutiva ha superato 60.

Dopo che lo stato ha deciso di revocare le restrizioni COVID-19 il 15 giugno, il traffico passeggeri della metropolitana e le prenotazioni dei ristoranti hanno continuato ad aumentare, il che è un segnale promettente che l’estate avvicinerà la città alla piena ripresa.


Secondo il New York City Recovery Index (un progetto congiunto di Investopedia e Investopedia), il tasso di recupero a New York City è di 74 punti (su 100 punti). New York 1L’indice è rimasto invariato rispetto alla settimana precedente ed è sceso di due punti dalla settimana del 19 giugno. Più di un anno dopo la pandemia, la ripresa economica di New York City è ora circa tre quarti del suo livello all’inizio di marzo 2020.


Periodo di picco di ospedalizzazione COVID-19

Al 3 luglio, il tasso di ospedalizzazione per COVID-19 è rimasto pressoché invariato, con una media di 22 ricoveri ogni 100.000 in 7 giorni, che è la stessa della settimana precedente e 2 persone in più rispetto alla media di due settimane fa. Da marzo 2020, la media di 7 giorni per New York City non è mai stata inferiore. Al 16 luglio, New York City ha registrato un totale di 960.579 casi e 33.471 decessi.

Al 15 luglio, lo Stato di New York ha completamente vaccinato circa il 55,95% della popolazione più ampia e il 64,9% della popolazione attualmente ammissibile (tutti i 12 anni di età e oltre). Secondo la classifica nazionale degli sforzi di vaccinazione nazionali, lo Stato di New York è al 16° posto su 50 stati, regioni e territori. molto salutare.

Il numero dei sussidi di disoccupazione è diminuito

Il tasso stimato di richiesta di assicurazione contro la disoccupazione a New York City è leggermente diminuito questa settimana ed è attualmente superiore dell’84% rispetto al livello del 2019. Questa è una delle migliori settimane dall’inizio della pandemia e le richieste di assicurazione contro la disoccupazione sono rimaste al di sotto del 100% dai livelli del 2019 per l’ottava settimana consecutiva.

Tuttavia, guardando indietro al mese scorso, il numero di richieste di indennizzo per l’assicurazione contro la disoccupazione è rimasto fermo alla media di 4 settimane, che è dell’81,5% superiore al livello del 2019. Sebbene le restrizioni siano state revocate e il numero di ricoveri sia diminuito, è ancora molto al di sopra dello standard pre-pandemia.

Le vendite delle case sono lente

Il mercato dell’acquisto di case di New York City è superiore di oltre il 40% rispetto al livello pre-pandemia – l’unico indicatore dell’indice che si è completamente ripreso – ma è ancora leggermente inferiore al punto più alto all’inizio di questa primavera. Il livello attuale è più in linea con le vendite di abitazioni a gennaio 2021 ed è superiore del 38% rispetto al dato del 2019. Manhattan è superiore del 125% rispetto al livello del 2019, seguita da Queens e Brooklyn rispettivamente al 105% e al 59%, le tre con un incremento settimanale di almeno il 23%.

Anticipo per posti vacanti

L’indice del mercato degli affitti di New York City è salito di alcuni punti questa settimana poiché gli affittuari hanno accumulato 1.240 posti vacanti, spingendo il suo punteggio di poco più di 5 punti. Questa è la dodicesima settimana consecutiva di miglioramento, con il punteggio che è passato da 56,4 ad aprile a 86,04 a luglio.

L’estate di solito porta un fatturato più alto perché più contratti di locazione si chiudono durante il periodo di picco degli affitti da maggio ad agosto. Se le tendenze attuali rimangono le stesse, il mercato degli affitti potrebbe riprendersi completamente entro la fine dell’estate.

Aumento del numero di passeggeri in metropolitana

A partire dal 3 luglio, il traffico passeggeri della metropolitana ha compiuto notevoli progressi: la media mobile su 7 giorni è inferiore del 50% rispetto al traffico passeggeri pre-pandemia e almeno la metà si è ripresa. La Metropolitan Transportation Authority (MTA) stima che il numero medio di passeggeri sui mezzi pubblici in sette giorni superi i 2,09 milioni, facendo salire l’indice della metropolitana di due punti percentuali.

Aumentano le prenotazioni dei ristoranti

Le prenotazioni dei ristoranti sono aumentate fino a luglio e alla fine hanno superato il punto medio di ripresa a partire dal 3 luglio. OpenTable stima che il livello medio di commensali a New York per 7 giorni consecutivi sia ora inferiore del 45% rispetto allo stesso periodo del 2019. Questa è la quarta volta che il settore della ristorazione migliora per una settimana di fila dopo diverse settimane di lenta crescita.

Poiché New York City ha revocato le restanti restrizioni sulla ristorazione per COVID-19 e New York City ha annunciato un evento turistico da 30 milioni di dollari a giugno, i visitatori sono i benvenuti quest’estate e si prevede che le prenotazioni continueranno ad aumentare nelle prossime settimane.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *