Infrastructure Pledge non ha intenzione di diventare una minaccia di veto – shareandstocks.com

[ad_1]

Washington: Al fine di preservare un fragile accordo infrastrutturale bipartisan, il presidente Joe Biden lo ha approvato sabato (26 giugno) “senza esitazione” se anche il Congresso non dovesse approvare un pacchetto più ampio per espandere la rete di sicurezza della società.

Biden ha dichiarato che non ha intenzione di insinuare nelle sue precedenti osservazioni che porrà il veto al disegno di legge sulle infrastrutture di quasi $ 1 trilione a meno che il Congresso non approvi anche il pacchetto da $ 4 trilioni che lui e i suoi compagni democratici intendono approvare su una linea di parte.

Poco dopo aver realizzato la speranza di raggiungere un accordo bipartisan, Biden è sembrato mettere a rischio l’accordo quando ha pronunciato un discorso giovedì, commentando che il disegno di legge sulle infrastrutture deve essere avanzato in “sincronizzazione” con il disegno di legge più ampio.

Sebbene Biden abbia chiarito che farà nuove spese su larga scala per l’assistenza all’infanzia, l’assicurazione sanitaria e altri investimenti, i repubblicani si sono opposti all’idea del presidente che non avrebbe firmato senza altri investimenti. “Se questa è l’unica cosa a cui penso, non la firmerò”, ha detto Biden del disegno di legge sulle infrastrutture in quel momento. “È in serie.”

Sabato, Biden stava cercando di chiarire questi commenti, dopo che i suoi negoziatori senior Steve Riccietti e Luisa Terrell hanno lavorato duramente per assicurare al senatore che Biden era ancora appassionato dell’accordo.

Biden ha dichiarato in una dichiarazione: “I miei commenti danno l’impressione che sto minacciando di porre il veto al piano che ho appena accettato. Non è certamente mia intenzione”.

Biden ha aggiunto: “Intendo promuovere con forza l’approvazione del piano concordato giovedì tra Democratici e Repubblicani”. “Questo è un bene per l’economia, per il nostro Paese e per il nostro popolo. Lo sostengo pienamente, no Keep o esito .”

Le precedenti osservazioni di Biden hanno suscitato aspre critiche da parte di alcuni repubblicani, tra cui il senatore Lindsey Graham, RS.C., che venerdì ha twittato: “Ricatto no deal!” Altri La comprensione di ciò che hanno detto sulla sua posizione è cambiata e mi sento “accecato” .

Secondo una persona anonima, quando i senatori della squadra negoziale hanno tenuto una teleconferenza, la tensione sembrava allentarsi.

“Spero che possiamo ancora raggiungere questo obiettivo”, ha detto il capo negoziatore del Partito Repubblicano e senatore dell’Ohio Rob Portman in un’intervista con l’Associated Press venerdì. “La nostra infrastruttura è in cattive condizioni”.

La Casa Bianca ha detto che Biden dovrebbe andare in Wisconsin martedì per la prima tappa di un tour nazionale per promuovere il pacchetto infrastrutturale.

Le fluttuazioni improvvise indicano che sarà un lungo processo per trasformare in legge la proposta infrastrutturale di quasi 4 trilioni di dollari di Biden.

Si prevedeva che queste due misure sarebbero state approvate congiuntamente al Congresso: il piano bipartisan e il secondo disegno di legge, che sarà avanzato secondo regole speciali e potrà essere approvato solo con la maggioranza del Pd. Ora è salito a 6 dollari. trilioni. Biden ha ribadito che questo era il suo piano sabato, ma ha detto che non ne avrebbe condizionato uno.

“Quindi, per essere chiari”, ha affermato la sua dichiarazione, “il nostro accordo bipartisan non esclude i repubblicani dal cercare di frustrare il mio piano familiare; allo stesso modo, non dovrebbero obiettare al mio impegno a far passare il piano familiare e altre proposte allo stesso tempo. . “

Prima di chiarire sabato, non tutti i senatori sono stati colpiti dall’intervento della Casa Bianca, che è avvenuto dopo un mese di turbolenze a seguito di negoziati ripetuti e intermittenti sulle priorità legislative primarie di Biden.

La strategia a doppio binario del Partito Democratico consiste nel considerare l’accordo bipartisan e le proprie priorità più ampie fianco a fianco per assicurare ai liberali che gli accordi più piccoli non saranno unici.

L’accordo raggiunto dalle due parti è importante per la Casa Bianca perché cerca di mostrare ai democratici centristi e ad altri che sta lavorando con i repubblicani prima che Biden cerchi di spingere per un pacchetto più ampio attraverso il Congresso.

Ci vogliono 10 senatori repubblicani per approvare un accordo bipartisan al Senato 50-50, la maggior parte dei quali richiede 60 voti per essere approvata.

Sebbene il senatore dell’organizzazione bipartisan sia uno dei legislatori più indipendenti ed è noto per la leadership del partito di opposizione, le critiche del leader repubblicano al Senato Mitch McConnell all’approccio di Biden sembrano indebolire la posizione del Partito Repubblicano.

leggi di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *