Israele consente alcune esportazioni da Gaza, Hamas chiede a Reuters di più in una fragile tregua

[ad_1]

5/5

© Reuters. Il 21 giugno 2021, un camion che trasportava vestiti esportati è stato visto al valico di frontiera di Kerem Shalom a Rafah, nel sud della Striscia di Gaza. REUTERS/Ibraheem Abu Mustafa

2/5

Autori: Nidal al-Mughrabi e Rami Ayyub

Gaza/Tel Aviv (Reuters)-Israele lunedì ha consentito una ripresa limitata delle esportazioni commerciali dalla Striscia di Gaza, una cosiddetta misura “condizionata” che ha posto fine al cessate il fuoco con il sovrano di Hamas nell’enclave palestinese un mese fa 11 giorni.

Ma dopo aver incontrato il mediatore delle Nazioni Unite, il leader di Hamas Yahya Sinwar ha affermato che l’allentamento delle restrizioni da parte di Israele non era sufficiente. Ha escluso la possibilità di riprendere le ostilità.

Basandosi sulla minaccia di Hamas, Israele mantiene uno stretto controllo sui valichi di frontiera di Gaza con il sostegno del vicino Egitto. Israele ha intensificato le restrizioni durante i combattimenti di maggio, bloccando di fatto tutte le esportazioni.

Poiché il cessate il fuoco mediato dall’Egitto rimane sostanzialmente invariato, Israele ha affermato che da lunedì mattina ad alcuni prodotti di esportazione è stato consentito di attraversare il suo territorio.

“Dopo la valutazione della sicurezza, è stata presa una decisione per la prima volta da quando (i combattimenti) sono terminati per consentire…() di limitare l’esportazione di prodotti agricoli dalla Striscia di Gaza”, ha affermato COGAT, un’agenzia del ministero israeliano della Difesa.

Il COGAT ha affermato che la misura è stata approvata dal governo del primo ministro Naftali Bennett ed è “condizionata al mantenimento della sicurezza e della stabilità”.

Funzionari del confine di Gaza hanno affermato che l’allentamento delle restrizioni da parte di Israele durerà da due a tre giorni e si applicherà ai prodotti agricoli e ad alcuni tessuti.

La scorsa settimana, l’Egitto e le Nazioni Unite hanno intensificato la mediazione la scorsa settimana dopo che un pallone fiammeggiante lanciato da Gaza ha causato gli attacchi aerei di rappresaglia di Israele sulle località di Hamas e ha contestato un fragile accordo di cessate il fuoco.

Dopo aver incontrato l’inviato speciale delle Nazioni Unite per il Medio Oriente Tor Wennesland a Gaza, Sinwar ha accusato Israele di rifiutarsi di accettare aiuti dal Qatar, che negli ultimi anni ha finanziato centinaia di milioni di dollari in progetti di ricostruzione di Gaza.

“Sembra che l’Occupazione (Israele) non capisca il nostro messaggio. Potremmo aver bisogno di portare avanti la resistenza popolare per fare pressione sull’occupazione”, ha detto Sinwar.

L’ufficio del primo ministro israeliano Naftali Bennett non ha commentato le affermazioni di Sinwar.

Domenica, durante una cerimonia commemorativa per i soldati israeliani uccisi nella guerra di Gaza del 2014, Bennett, che ha prestato giuramento la scorsa settimana ed è succeduto al primo ministro di lunga data Benjamin Netanyahu, ha affermato che Israele non tollererà alcuna ripresa delle ostilità.

“(Noi) non tollereremo nemmeno alcuni razzi. Non mostreremo tolleranza o contenimento alle fazioni separatiste”, ha detto, alludendo agli attacchi passati di militanti fuori Hamas.

“La nostra pazienza è stata esaurita.”

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *