Javid inizia a reprimere i fornitori privati ​​di test Covid-19

[ad_1]

Politica del Regno Unito e aggiornamenti politici

Il ministro della Sanità Sajid Javid ha annunciato lunedì che reprimerà le società “cowboy” che vendono prodotti per il test del coronavirus ai britannici che viaggiano all’estero su siti Web del governo a prezzi fuorvianti.

Javid ha affermato che 82 aziende stanno affrontando la rimozione dal sito web gov.uk e circa il 18% di loro teme di sfruttare i vacanzieri britannici facendo pubblicità sui siti web del governo a prezzi inferiori alle tariffe dei punti vendita.

Il governo ha Sotto pressione crescente Riduci il costo dei test di viaggio perché ci sono avvertimenti che i prezzi alti e opachi hanno reso le persone riluttanti ad andare all’estero in vacanza o visitare amici e parenti all’estero.

Secondo le normative governative, chiunque arrivi nel Regno Unito dall’estero deve sottoporsi ad almeno un test PCR gold standard per controllare la diffusione di Covid-19 e verificare la presenza di nuove varianti del coronavirus.

Il numero di test richiesti varia da uno a tre, a seconda di dove viene qualcuno, se è stato vaccinato e se la quarantena deve essere revocata.

Le persone devono prenotare gli esami tramite i siti Web del governo. Domenica sono stati elencati più di 400 fornitori diversi e i prezzi per i due test andavano da £ 20 a più di £ 300.

Javid ha affermato che una rapida revisione da parte del dipartimento della salute ha rilevato che 82 fornitori che hanno fornito i test del secondo e dell’ottavo giorno hanno mostrato prezzi sui siti Web del governo inferiori ai prezzi sul sito Web dell’azienda al momento del pagamento.

“È assolutamente inaccettabile per qualsiasi società di test privata utilizzare i vacanzieri e le operazioni di oggi stanno combattendo questo tipo di comportamento da cowboy”, ha aggiunto.

A queste 82 aziende verrà detto che se pubblicizzano nuovamente prezzi fuorvianti, verranno rimosse dal sito Web del governo in base a ciò che Javid ha definito “due avvertimenti di sciopero”.

Ha aggiunto: “Questa settimana effettueremo anche controlli a campione regolari per garantire che tutti i fornitori privati ​​rispettino le regole e soddisfino i nostri elevati standard di trasparenza”.

Altre 57 aziende vengono rimosse dai siti Web del governo perché non esistono più o non forniscono test pertinenti.

Queste informazioni saranno condivise con le autorità di regolamentazione della concorrenza per supportare le loro indagini sui fornitori di test.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un’indagine su richiesta di Javid, che indagherà se il fornitore ha violato i suoi obblighi ai sensi del diritto dei consumatori e se dovrebbe intraprendere un’azione esecutiva. Prenderà in considerazione anche eventuali “problemi strutturali” nel mercato dei test.

Allo stesso tempo, i giovani che sono stati colpiti a lungo dal coronavirus hanno partecipato a un nuovo video del governo volto a persuadere i loro coetanei a vaccinarsi.

Il governo ha inviato più di 1 milione di lettere e messaggi di testo a tutti i ragazzi di 16 e 17 anni in Inghilterra chiedendo loro di essere vaccinati, ma molti giovani si sono rifiutati di partecipare al programma di vaccinazione.

Circa una persona su cinque ricoverata in ospedale con Covid-19 è ora nella fascia di età 18-34. Londra ha il tasso di vaccinazione più basso.

Il video mostra i giovani pazienti Covid-19 che raccontano le loro esperienze di effetti debilitanti a lungo termine. Sono stati intervistati anche i medici e altro personale medico coinvolto nel trattamento.

Ella Harwood, illustratrice di 23 anni della capitale britannica, ha dichiarato: “Sono giovane e sana, ma sono stata costretta a letto per sette mesi a causa del Covid-19.

“Prima di contrarre il virus ero molto attivo senza problemi di salute, ma ora ho l’asma e molte allergie che prima non avevo”.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *