Javid promette di reprimere il fornitore di test Covid “cowboy”

[ad_1]

Aggiornamento sulla pandemia di coronavirus

Il ministro della Sanità Sajid Javid ha promesso venerdì di reprimere le società “cowboy” che forniscono test del coronavirus ai britannici che viaggiano all’estero perché ha avviato una revisione urgente dei prezzi fuorvianti sotto la pressione dei membri del Congresso e dell’industria.

Javid ha affermato che il suo dipartimento avvierà una “rapida revisione interna dei prezzi e degli standard di servizio” dei fornitori di test privati ​​per impedire alle aziende di fuorviare le persone promettendo offerte più economiche di quelle che offrono.

“Troppi fornitori si comportano come cowboy e questa situazione deve finire”, ha aggiunto. “Il pubblico dovrebbe poter godersi le vacanze estive senza affrontare costi eccessivi o ansie”.

Il governo è sotto pressione crescente e deve agire rapidamente Ridurre il costo dei test di viaggio, L’avvertimento afferma che i prezzi alti e opachi rendono le persone riluttanti ad andare in vacanza all’estero o visitare amici e parenti all’estero.

Javid ha riconosciuto che il costo dei test è un “ostacolo” per le vacanze estive delle persone, ma ha affermato di essere “determinato a proteggere i consumatori e le famiglie laboriose dallo sfruttamento”.

Secondo le disposizioni di, Chiunque arrivi nel Regno Unito dall’estero deve sottoporsi ad almeno un test PCR gold standard per controllare la diffusione di Covid-19 e verificare la presenza di nuove varianti del coronavirus.

Il numero di test richiesti varia da uno a tre, a seconda di dove viene una persona, se è stata vaccinata e se vuole annullare la quarantena.

I passeggeri devono prenotare il test tramite il sito web del governo. Venerdì ha elencato 404 fornitori diversi con prezzi che vanno da £ 20 a più di £ 300 per i due test.

Il sito web del governo avverte che la società potrebbe addebitare più del prezzo principale dell’annuncio.

Javid ha affermato che i prezzi devono essere “più chiari e trasparenti” e che la revisione del suo dipartimento inizierà questo fine settimana e richiederà 10 giorni.

Ha anche abbassato il prezzo dei test NHS e dei test di monitoraggio per i viaggi internazionali, da £ 88 a £ 68 per le persone provenienti dai paesi nella lista verde del governo, nonché per quelle provenienti da paesi completamente vaccinati con lo status di ambra. NHS Test and Trace pubblicizza questi test insieme alle transazioni con fornitori privati.

Il regolatore della concorrenza britannico ha dichiarato giovedì che, su richiesta di Javid, esplorerà come risolvere le commissioni elevate applicate da alcuni fornitori privati.

L’industria del turismo ha accolto con favore la dichiarazione di Javid, ma ha chiesto perché sarebbe arrivata alla fine delle vacanze estive.

Karen Dee, CEO dell’Associazione degli operatori aeroportuali, ha affermato che questi cambiamenti non sono altro che “correzioni”.

Ha aggiunto: “È tempo che il governo controlli i test e sostituisca i costosi test PCR con test rapidi più convenienti per i paesi a basso rischio e allinei i viaggi internazionali con il resto dell’economia”.

Venerdì, l’aeroporto di Gatwick ha dichiarato che il Regno Unito “probabilmente sprecherà il suo programma di vaccinazione per darci il vantaggio dei viaggi internazionali”.

Il CEO dell’aeroporto di Gatwick Stewart Wingate (Stewart Wingate) ha affermato che il governo dovrebbe esentare completamente dal test chiunque sia stato vaccinato o sia tornato da un paese della lista verde.

“La ripresa del turismo nel Regno Unito non dovrebbe restare indietro rispetto agli Stati Uniti e all’Europa”, ha aggiunto.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *