Johnson conferma la rimozione della maggior parte delle restanti restrizioni Covid in Inghilterra

[ad_1]

Boris Johnson confermerà lunedì che, nonostante l’aumento del numero di infezioni e la richiesta di indossare maschere in luoghi affollati sia ancora un requisito legale, il 19 luglio il Regno Unito eliminerà la maggior parte delle restanti restrizioni Covid.

Il primo ministro britannico annuncerà che il governo ha superato il test del “quarto passo” della tabella di marcia per entrare nel blocco, in particolare il collegamento tra infezione e ricovero è stato gravemente indebolito.

Ma i ministri hanno riconosciuto la necessità di accelerare la vaccinazione dei giovani. Un ministro ha detto: “Ci si può aspettare che i giocatori di calcio inglesi appaiano in alcune attività promozionali nei prossimi giorni, esortando le persone ad accettare il colpo”.

Johnson parlerà in una conferenza stampa a Downing Street alle 17. È stato accusato di essere “sconsiderato” dal leader del partito laburista Sir Kil Starmer. Ha affermato che dovrebbero essere mantenute alcune restrizioni legali, in particolare l’obbligo di indossare maschere in luoghi affollati, compresi i trasporti pubblici.

Scozia, Galles e Irlanda del Nord, che hanno poteri di politica sanitaria decentralizzati, stanno adottando più misure Atteggiamento cauto Per allentare le restrizioni.

Il ministro della Sanità Sajid Javid rilascerà contemporaneamente una dichiarazione ai parlamentari e potrebbe dover affrontare ulteriori appelli su quanti ministri si aspettano di morire o soffrire di Covid a lungo termine dopo la revoca delle restrizioni.

Domenica ci sono stati 31.772 casi di coronavirus in più Segnalato E 26 persone sono morte. Javid ha dichiarato di aspettarsi di avere 100.000 nuovi casi al giorno entro poche settimane dalla revoca delle restrizioni.

Il ministro della Salute Edward Argar ha dichiarato a LBC che le linee guida per indossare le mascherine sostituiranno i requisiti legali e incoraggeranno le persone a “usare le mascherine con cautela”. [their] Innato buon senso”.

“Quando vedrai che tutte le restrizioni legali sono state revocate, vai nella direzione della guida e del buon senso, con sana cautela, allora le aziende saranno in grado di esprimere questi giudizi”, ha affermato.

“Si tratta di restituire questa responsabilità alle aziende e agli individui in modo che possano esercitare le proprie responsabilità personali e fare scelte sagge”.

Domenica, Johnson ha parlato con cautela, riconoscendo che il collegamento tra il caso e il ricovero si era “indebolito”, ma non è stato completamente interrotto.

Ha detto: “Siamo molto vicini all’ultimo traguardo nella road map per revocare il blocco, ma il piano per ripristinare la libertà deve essere accompagnato da avvertimenti”, ha sottolineato che nonostante il successo dell’epidemia, “la pandemia globale è non ancora finito.” Piano di vaccinazione.

“Man mano che sbloccheremo, il numero di casi aumenterà, quindi quando confermeremo il nostro piano, il nostro messaggio sarà chiaro. La cautela è assolutamente importante e dobbiamo tutti assumerci la responsabilità in modo da non compromettere i nostri progressi. Assicurati di continuare a proteggere il nostro SSN”.

Le ultime notizie sul coronavirus

Prestare attenzione al rapporto e all’analisi in loco del “Financial Times” britannico sull’epidemia globale e sulla crisi economica in rapida evoluzione Qui.

Quando il governo ha deciso di promuovere la politica di allentamento, aveva già cambiato atteggiamento nei confronti delle mascherine.

Johnson ha precedentemente affermato che indossare maschere nel Regno Unito sarà una “scelta personale” e il governo porrà fine all'”obbligo legale di indossare maschere”.

Ma Nadhim Zahawi, il ministro dei vaccini, ha dichiarato domenica che il governo consiglierà alle persone di agire con maggiore cautela. Ha detto a Sky News che dopo la cessazione degli obblighi legali, il governo potrebbe ancora raccomandare di indossare maschere.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *