Johnson rinvierà lunedì l’allentamento del lockdown sull’Inghilterra

[ad_1]

Boris Johnson lunedì ha posticipato l’approvazione per allentare definitivamente il blocco in Inghilterra il 21 giugno. Se i dati sulla vaccinazione e sull’infezione si riveleranno migliori del previsto, il rinvio rimarrà per due settimane.

A causa della rapida diffusione della variante Delta del Coronavirus scoperta per la prima volta in India, il Primo Ministro britannico incontrerà i ministri del governo per approvare le aspettative ufficiali secondo cui l’allentamento finale delle restrizioni al coronavirus sarà ritardato di quattro settimane.

Domenica, altre 7.490 persone nel Regno Unito sono risultate positive al coronavirus – un aumento di 2.149 rispetto a una settimana fa – e sono stati registrati altri 8 decessi, rispetto ai 4 dello stesso periodo. Ora, circa il 62% della popolazione britannica ha ricevuto una dose del vaccino contro il Covid-19 e il 45% ha ricevuto una doppia iniezione.

Un alto funzionario del governo ha affermato che la proposta che Johnson prenderà in considerazione è di posticipare la politica di allentamento dal 21 giugno al 19 luglio per “avere più tempo per ottenere più seconde dosi di vaccino”. La persona che ha familiarità con la questione ha affermato che il piano prevede anche il rinvio della politica di allentamento di due settimane fino alla fine del 5 luglio, “se i dati migliorano in modo significativo”.

Gli addetti ai lavori del governo sono convinti che Johnson ordinerà una qualche forma di rinvio. “Se guardi le nuove statistiche sulla salute pubblica in Inghilterra, sembra che ci sarà un ritardo”, ha detto uno.

Downing Street ha dichiarato di non aver ancora preso una decisione formale. Ma il ministro degli Esteri Dominique Raab ha quasi confermato che l’allentamento delle restrizioni non avverrà e ha affermato che il governo non vuole “entrare e uscire dalle misure”.

Ha detto alla BBC: “Il punto è che vogliamo sciogliere il blocco in modo irreversibile. Penso che la stragrande maggioranza delle persone nel paese e il parlamento lo capiranno”.

Raab ha aggiunto che la “cosa critica” è garantire che il maggior numero possibile di adulti riceva il doppio vaccino il prima possibile per prevenire la diffusione di nuovi ceppi e sopraffare i servizi sanitari.

“A questo punto, possiamo passare irreversibilmente attraverso gli ingranaggi e aprirci in modi che non siamo stati in grado di fare finora. L’obiettivo primario chiave è distribuire la seconda dose”.

Secondo i dati del governo, circa 2 milioni di persone in Inghilterra di età superiore ai 50 anni non sono state vaccinate, mentre quasi 4 milioni di persone sono ancora solo parzialmente protette. Le cifre per i 18-49 anni sono rispettivamente di 13 e 21 milioni.

Le cifre chiave per i ministri sono il legame tra la vaccinazione e la grave malattia causata dal coronavirus. Raab ha dichiarato: “Crediamo che per coloro che hanno subito le conseguenze più gravi del Covid, abbiamo indebolito il legame tra trasmissione e ricovero. Quello che non siamo ancora sicuri è se abbiamo interrotto o reciso il legame”.

Ma i ministri possono anche Rilassamento delle restrizioni sul matrimonio, Rispecchiando le linee guida funebri che consentono ai luoghi al chiuso di operare all’interno delle loro capacità “Covid-secure”, che richiedono il distanziamento sociale. Ci saranno meno restrizioni sulle celebrazioni all’aperto.

Il cancelliere dello Scacchiere Rishi Sunak (Rishi Sunak) ha affermato che se i dati supportano le continue restrizioni economiche, non rifiuterà di riaprire.

“Ecco perché il piano ferie e altri sostegni sono durati fino a settembre”, ha detto un alleato del cancelliere. “Rishi crede che se c’è un ritardo, fornirà supporto all’azienda”.

Ministri e alti funzionari ritengono che la politica di allentamento del 21 giugno sarà posticipata da due a quattro settimane. Coloro che consigliano Johnson ritengono che l’impatto politico del rinvio della politica di allentamento sia minimo.

“L’impatto economico è piccolo”, ha affermato Kallum Pickering, economista presso la banca d’investimenti Berenberg. “In ogni caso, se il vaccino si rivela un punto di svolta, qualsiasi danno causato dal successivo allentamento della politica dopo la revoca della maggior parte delle restrizioni può essere compensato dall’effetto fiducia”.

Tuttavia, questo impatto complessivo oscurerà gli enormi costi delle aziende che saranno costrette a chiudere, in particolare hotel e intrattenimento che di solito si aspettano di trarre profitto durante l’estate nel Regno Unito, in particolare il campionato europeo di calcio. I bar e gli spazi per eventi possono già essere aperti, ma devono funzionare a pieno regime.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *