Just Eat Takeaway respinge la richiesta di fusione

[ad_1]

Aggiornamento solo da asporto

Jitse Groen, CEO di Just Eat Takeaway.com, ha ammesso che dopo aver affrontato le critiche di uno dei suoi maggiori investitori, il gruppo di consegne di cibo “ha molto lavoro da fare in termini di comunicazione”.

Ma Grohn ha respinto il suggerimento di Cat Rock Capital secondo cui la società dovrebbe cedere le attività o esplorare fusioni con concorrenti più grandi.

“Questa è una soluzione con cui non siamo d’accordo”, ha detto ai giornalisti martedì, osservando che i dipartimenti della società di consegna di cibo in Canada, Australia e America Latina sono “molto redditizi”.

“Pensiamo che non abbia senso per le principali aziende di consegna di cibo vendere aziende leader”.

Grohn ha aggiunto: “Non avremo una conversazione con un’azienda molto in perdita. Non capiamo davvero come l’azienda sarà redditizia, questo non è un buon partner per noi”.

Cat Rock ha detenuto circa il 5% di Just Eat Takeaway il mese scorso Lancia un attacco La società ha “interrotto la comunicazione” con gli investitori e ha esortato Grohn a esplorare fusioni con “altri attori globali” come DoorDash, Delivery Hero o Amazon per evitare potenziali acquisizioni ostili.

Anche altri azionisti hanno espresso le preoccupazioni di Cat Rock. Questo mese, l’hedge fund Baupost Group con sede a Boston detiene una partecipazione del 3,5% in Just Eat Takeaway.

Grohn ha affermato di aver criticato le comunicazioni dell’azienda sui suoi piani di investimento in logistica e generi alimentari, nonché la sua spiegazione del mercato per “che tipo di azienda siamo diventati” dopo Takeaway.com. unire Just Eat e Grubhub sono “recensioni giuste”.

Ma ha detto che non ha senso fondersi con un concorrente che sta perdendo soldi. “Siamo sempre stati aperti a fusioni con società simili”, ha detto Grohn di potenziali offerte di acquisizione. “Se è positivo per l’azienda, lo prenderemo in considerazione. Se è negativo per l’azienda, non lo faremo”.

Martedì mattina il prezzo delle azioni di Just Eat Takeaway è stato sostanzialmente piatto, scambiato a 61,24 sterline a Londra.Il suo concorrente Deliveroo ha chiuso con 390p Offerta pubblica iniziale Lunedì, il prezzo delle azioni è sceso dell’1% a 385 pence per la prima volta dalla sua quotazione a marzo.

Come il più grande gruppo di distribuzione alimentare in Europa, Grohn ha fatto un commento ottenere La società statunitense Grubhub ha riferito a giugno che le entrate dell’entità combinata nei primi sei mesi di quest’anno sono aumentate del 52% su base annua a 2,6 miliardi di euro.

La perdita al lordo delle imposte dell’azienda è passata da 26 milioni di euro nella prima metà del 2020 a 395 milioni di euro nello stesso periodo di quest’anno.In precedenza, l’azienda ha investito molto nella propria flotta di espresso e si è espansa nel campo della drogheria.

I consumatori attivi sono aumentati del 21% a 98 milioni nella prima metà dell’anno, mentre le transazioni totali sono aumentate del 50% a 14,1 miliardi di euro. Gli ordini sono aumentati del 51% a 547 milioni.

SkipTheDishes, l’azienda canadese del gruppo, ha recentemente lanciato il suo primo “negozio scuro”, un magazzino locale dove i corrieri consegnano generi alimentari e articoli di convenienza. Questo modello è simile a Getir, GoPuff e ai loro servizi di consegna rapida. Aumentare gli avversari, Quest’anno hanno raccolto miliardi di dollari in finanziamenti.

“Questi investimenti sono facili da realizzare in un paese come il Canada perché i nostri profitti sono alti”, ha detto Grohn. “La rete logistica europea non è ancora redditizia”, ​​ha aggiunto, il che significa che il modello del negozio oscuro “non è una direzione di sviluppo ragionevole per l’Europa in questo momento”.

Just Eat Takeaway ha affermato che si prevede che la crescita annuale degli ordini, esclusa Grubhub, supererà il 45% e che il valore totale della transazione, compreso il business statunitense, potrebbe essere compreso tra 28 miliardi e 30 miliardi di euro.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *