Kamala Harris visita Singapore per approfondire le relazioni e contrastare l’influenza della Cina Reuters

[ad_1]

6/6

© Reuters. Il 22 agosto 2021 il vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris arriva a Singapore.REUTERS/Evelyn Hokstein IMMAGINI TPX DEL GIORNO

2/6

Nandita Bose

SINGAPORE (Reuters)- Il vicepresidente degli Stati Uniti Kamala Harris ha incontrato i dirigenti senior a Singapore il primo giorno lavorativo del suo viaggio nel sud-est asiatico lunedì e ha stabilito partnership in risposta alle minacce informatiche e alle interruzioni delle forniture e alla pandemia di COVID-19: queste aree hanno diventare le massime priorità dell’amministrazione del presidente Joe Biden.

Durante la sua visita, Harris ha incontrato il primo ministro di Singapore Lee Hsien Loong e il presidente Hali Mayakob, con l’obiettivo di rafforzare le relazioni con i partner nella regione come parte degli sforzi di Washington per rispondere alla crescente influenza economica e di sicurezza della Cina.

Gli alti funzionari del governo degli Stati Uniti hanno condiviso i dettagli dell’incontro e Harris dovrebbe tenere una conferenza stampa con Lee più tardi lunedì. Visiterà anche la base navale di Changi e la corazzata Tulsa.

Singapore non è un trattato alleato degli Stati Uniti, ma è ancora uno dei più forti partner di sicurezza nella regione e ha profonde relazioni commerciali. Tuttavia, ha anche cercato di bilanciare le sue relazioni con gli Stati Uniti e la Cina non scegliendo schieramenti.

Il paese ha il più grande porto del sud-est asiatico e supporta la continua navigazione libera nella regione, e la Cina sta diventando sempre più fiduciosa nella regione: i funzionari degli Stati Uniti risolveranno questo problema durante la visita di 7 giorni di Harris nella regione. include una visita in Vietnam.

Secondo alti funzionari del governo degli Stati Uniti che hanno parlato prima dell’incontro, i due paesi sono ancora impegnati a rispondere alle “sfide di sicurezza comuni” nella regione. Uno dei funzionari ha dichiarato che “non richiedono ai paesi di scegliere tra Stati Uniti e Cina”.

“Stiamo lavorando duramente per sviluppare queste partnership per una serie di ragioni positive che sono nei nostri interessi comuni… Abbiamo anche detto che anche se sosteniamo principi chiari come la libertà di navigazione nel Mar Cinese Meridionale, non cerchiamo conflitti “, ha detto il funzionario.

Il controverso Mar Cinese Meridionale è una via d’acqua strategica con potenziali risorse di petrolio e gas naturale.Cina, Vietnam, Filippine, Taiwan, Malesia e Brunei hanno avanzato proposte concorrenti.

Secondo il briefing della conferenza condiviso dalla Casa Bianca, gli Stati Uniti e Singapore hanno raggiunto lunedì un accordo di sicurezza per ribadire la presenza degli Stati Uniti nella regione attraverso il “dispiegamento a rotazione di aerei P-8 statunitensi e navi da combattimento litorali a Singapore” .

In una recente intervista con Reuters, il ministro degli Esteri di Singapore Vivian Balakrishnan ha accolto con favore il ruolo svolto dagli Stati Uniti e dalla Cina nella regione, riflettendo le sue sottili conquiste diplomatiche, il successo e il modo in cui Harris deve cavarsela.

Chong Ja Ian, politologo della National University of Singapore, riferendosi a Singapore e Vietnam guidati da Harris, ha dichiarato: “I leader dei due paesi potrebbero essere cauti per evitare di creare l’impressione che Pechino possa avere motivo di opporsi”. notte.

Parte della missione di Harris durante questo viaggio sarà anche quella di convincere i leader di Singapore e Vietnam che l’impegno di Washington nel sud-est asiatico è fermo, non parallelo all’Afghanistan https://reut.rs/3kiOCP7.

Curtis Chin, ricercatore asiatico presso il Milken Institute ed ex ambasciatore degli Stati Uniti presso l’Asian Development Bank, ha affermato: “Ripristinare la fiducia e la fiducia nel potere incrollabile e duraturo degli Stati Uniti … deve venire prima di tutto”.

Dalla rete alla catena di fornitura

I dettagli divulgati dalla Casa Bianca mostrano che durante la visita di Harris, Stati Uniti e Singapore hanno anche concordato di espandere la cooperazione sulla sicurezza informatica in campo finanziario e militare e rafforzare lo scambio di informazioni sulle minacce informatiche.

Dopo una serie di attacchi di alto profilo https://reut.rs/381vy che hanno colpito le forniture di carburante e cibo in alcune parti degli Stati Uniti, la sicurezza informatica è diventata la priorità assoluta dell’agenda dell’amministrazione Biden.

Altre iniziative includono l’avvio di un dialogo tra gli Stati Uniti e Singapore sulla creazione di una catena di approvvigionamento e Harris terrà altri incontri sulla catena di approvvigionamento a Singapore martedì.

La Casa Bianca di Biden sta affrontando la grave carenza di chip semiconduttori negli Stati Uniti, che ha gravemente danneggiato le case automobilistiche e alimentato l’inflazione.

I paesi hanno anche stabilito partnership per combattere COVID-19 e prepararsi alla prossima pandemia e concordano di rispondere alla crisi climatica globale e promuovere le città intelligenti e gli standard di bioedilizia in tutta l’ASEAN.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *