Kraft Heinz esprime pressione sui margini di profitto dall’inflazione, il prezzo delle azioni scende Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: il 25 marzo 2015, una bottiglia di ketchup Heinz viene posta tra una scatola di maccheroni e formaggio Kraft e una bottiglia di salsa barbecue originale Kraft su uno scaffale in un negozio di alimentari di New York. REUTERS/Brendan McDermid

Autori: Praveen Paramasivam e Mehr Bedi

(Reuters)-Kraft Heinz ha avvertito mercoledì che l’aumento dei prezzi delle materie prime sta mettendo sotto pressione i margini di profitto, causando un calo del prezzo delle sue azioni del 4%, anche se il produttore di alimenti confezionati prevede che i suoi guadagni annuali di base raggiungeranno il livello più alto prima del pandemia.

Le aziende di tutti i ceti sociali sono state colpite dal doppio colpo dell’aumento dei costi delle materie prime e dell’aumento della spesa per i trasporti, con l’obiettivo di alleviare la pressione sulla catena di approvvigionamento causata dalla pandemia di COVID-19.

Gli analisti hanno affermato che la situazione dei produttori di alimenti confezionati è peggiorata: saranno costretti a offrire sconti più elevati e investire di più nel marketing per mantenere alti livelli di vendita.

Tuttavia, Kraft ha annunciato un aumento del prezzo del suo portafoglio di investimenti in risposta all’impatto dell’aumento della spesa, pur rilevando che l’inflazione è “controllabile”.

La società prevede che il tasso di inflazione annuale sarà superiore al punto medio dell’intervallo medio a una cifra, che in precedenza era stimato essere all’estremità inferiore dell’intervallo.

Kraft ha anche avvertito che con l’incertezza associata alla pandemia che costringe le aziende di tutti i ceti sociali a segnalare la catena di approvvigionamento e le preoccupazioni relative alla domanda, ora è possibile giudicare quanto sarà stabile la domanda tra i canali domestici e quelli fuori casa. precoce.

Il produttore di gelatine prevede che i suoi utili rettificati annuali prima di interessi, tasse, deprezzamento e ammortamento (EBITDA), compreso l’impatto del business del formaggio e della frutta a guscio, supereranno i 6,1 miliardi di dollari nel 2019.

Ken Goldman di JPMorgan Chase ha scritto che “potrebbe essere ancora al di sotto del consenso”.

Kraft, noto per marchi come il formaggio cremoso Philadelphia e il ketchup Heinz, ha superato le aspettative nel trimestre in esame perché, anche se le persone hanno iniziato ad avventurarsi fuori dopo che le restrizioni del coronavirus sono state allentate, la domanda di snack e cibi confezionati è rimasta forte.

Le vendite nette nel secondo trimestre sono state di 6,62 miliardi di dollari, superiori ai 6,55 miliardi di dollari previsti. Anche l’utile rettificato di 78 centesimi per azione è superiore ai 72 centesimi stimati da Refinitiv IBES.

Disclaimer: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *