La carenza di alloggi in Irlanda colpisce acquirenti e investitori

[ad_1]

Philip Slattery è un commercialista di 35 anni che vive nella periferia di Dublino e cerca casa da tre anni, prima da solo, poi dalla compagna e dai tre figli.

La grave carenza di alloggi nella loro zona ha innescato un’impennata dei prezzi delle case, che di solito sono di 20.000 euro o 30.000 euro superiori al prezzo richiesto dato che Prezzo medio di vendita a Dublino Circa 396.000 euro.

“Penso di dover vincere alla lotteria”, ha detto Slattery delle sue possibilità di possedere una casa.

Per decenni, la disfunzione è stata una caratteristica distintiva del mercato immobiliare irlandese.Il periodo di boom-to-bust dal 2000 al 2010 è stato più pronunciato, poiché i prezzi sono sfuggiti al controllo e sono diminuiti drasticamente nel successivo crollo.

Ora, questo paese è in un altro tipo di crisi.

Si prevede che quest’anno l’Irlanda costruirà solo 21.000 case e appartamenti. A causa dell’inasprimento delle condizioni di prestito e dei ritardi legati al coronavirus, l’offerta è molto inferiore rispetto alle oltre 90.000 case costruite ogni anno al picco del 2006.

Si prevede che quest’anno l’Irlanda costruirà solo 21.000 case e appartamenti, molto al di sotto dei 90.000 costruiti durante il boom del 2006 © Chris Ratcliffe/Bloomberg

Il risultato è un carenza Dagli appartamenti con un letto singolo nel centro di Dublino alle case familiari nei sobborghi e nelle aree, vari alloggi possono durare per diversi anni. Allo stesso tempo, prima che la fortuna cambiasse, Slattery viveva con i suoi genitori e la sua compagna, ei bambini vivevano con i suoi figli.

Secondo Dermot O’Leary, capo economista dell’agente di cambio Goodbody, la situazione attuale è lontana dall’era del denaro facile della metà degli anni 2000 che ha preannunciato la crisi finanziaria del 2008.

Oggi, i massimali dei mutui mantengono i budget degli acquirenti “così bassi”. .. Esclude un gran numero di persone che acquistano case”, ha affermato. Per i costruttori, l’accesso al credito e gli elevati costi di costruzione dell’Irlanda rispetto ai prezzi di vendita rendono difficile aumentare la produzione alle 35.000 unità richieste dal mercato ogni anno .

Nelle città dei pendolari vicino a Dublino, il fondo d’investimento statunitense Round Hill Capital non ha aiutato a risolvere la carenza di alloggi: il fondo ha acquisito 135 delle 170 case in vendita in un progetto di sviluppo ad aprile.questo è L’ultima goccia Per il grande pubblico, il governo e molte famiglie, coppie e individui che lottano per trovare un alloggio adeguato.

La coalizione di governo è intervenuta per imporre un’imposta di bollo del 10% a chiunque abbia acquistato 10 o più case entro 12 mesi.

Finestra agente immobiliare agent
I politici stanno discutendo se sia ora necessario pagare l’imposta di bollo per i grandi acquisti di case I fondi di investimento possono essere estesi agli appartamenti © NurPhoto via Getty Images

Ministero delle Finanze Dire Per gli investitori che “rifiutano l’opportunità per gli acquirenti di una casa per la prima volta di acquistare una casa”, questo sarà un “grave fattore inibitorio”.

Se questo sia il modo migliore per risolvere il problema è ancora una questione aperta, ed è anche una questione dibattuta politicamente. “Hai fatto scalpore nei media su un argomento e nel giro di due settimane hai fatto una politica. Non è così che dovrebbero funzionare le politiche abitative”, ha detto O’Leary.

Questo problema non è esclusivo dell’Irlanda.In Germania, la scarsità di offerta e il forte aumento degli affitti hanno reso l’abitazione uno dei temi più controversi a Berlino, come recentemente sottolineato Vonovia, il più grande proprietario di casa della Germania, si è fusa con un concorrente in una fusione da 18 miliardi di euro.

Per aiutare a concludere accordi politicamente, queste società hanno promesso di vendere alcuni appartamenti alle autorità locali senza sovrapprezzo, hanno promesso di congelare alcuni affitti e di costruire più appartamenti.

Allo stesso tempo, il mercato immobiliare irlandese è in delirio, ha affermato Andrea Whelan, agente immobiliare di Sherry FitzGerald a Dublino.

Ha detto che nei suoi 23 anni nel settore, “non ha mai avuto un database più forte di acquirenti qualificati”, ma le loro emozioni erano “ansia”. .. La frustrazione.”

Le elezioni suppletive nell’area di South Bay a Dublino l’8 luglio hanno fornito ai politici ulteriori incentivi per valutare questo problema.

Fine Gael, il terzo partito più grande in parlamento e il secondo più grande partito nella coalizione di governo, è a più alto rischio e potrebbe perdere il suo seggio nel voto.

Simon Harris, ministro dell’Istruzione irlandese e direttore delle elezioni del Fine Gael Party nel sud della baia di Dublino, ha affermato che è “molto importante” per il governo agire sui fondi di investimento in risposta al mercato immobiliare.

Anche il più grande partito di opposizione e il secondo più grande partito nel parlamento irlandese, lo Sinn Fein di sinistra, ritiene che il governo dovrebbe generalmente adottare più misure, comprese tasse aggiuntive sulle plusvalenze sugli investitori immobiliari e alloggi più sociali ed economicamente accessibili.

“Se credi davvero che le elezioni siano un’opportunità per segnalare al governo… allora facciamo di queste elezioni un referendum sulla nostra politica immobiliare fallimentare”, ha detto Eoin Ó Broin, direttore elettorale dello Sinn Fein per la baia di Dublino sud.

C’è da chiedersi se il fondo di investimento per l’imposta di bollo che si deve pagare per l’acquisto di case di grandi dimensioni sia verosimilmente esteso ai condomini, che è l’area dove solitamente partecipano maggiormente gli investitori istituzionali internazionali, che rappresentano quasi un quinto delle vendite nel 2018 .

Un dirigente di una grande società di investimenti immobiliari ha dichiarato: “Le uniche persone che costruiscono appartamenti sono quelle sostenute dal capitale internazionale”.

Se questo è il caso, la prospettiva di un’ulteriore azione del governo è di cattivo auspicio per i fondi di investimento e la futura costruzione di appartamenti.

Jim O’Callaghan, responsabile delle elezioni suppletive di Dublino South Bay per Fianna Fail, il più grande partito politico della coalizione di governo irlandese, ha affermato che estendere la tassazione alle vendite di appartamenti è ciò che molte persone nel partito vogliono. “Potremmo dover riesaminare questo problema”, ha detto.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *