La Cina ha annunciato un divieto di investimento nel settore dell’istruzione a scopo di lucro da $ 100 miliardi

[ad_1]

cosa è successo: La Cina ha annunciato una serie di regolamenti che vietano effettivamente alle società di istruzione a scopo di lucro di operare nel paese. Secondo un avviso emesso dal Consiglio di Stato cinese, i nuovi regolamenti non consentiranno più alle aziende che insegnano materie scolastiche di accettare investimenti esteri, che potrebbero includere fondi da entità registrate all’estero di società cinesi. Bloomberg Ci sono rapporti secondo cui le aziende non saranno autorizzate a raccogliere fondi attraverso il mercato azionario per investire in attività di formazione a scopo di lucro e le acquisizioni dirette sono vietate.
Perché è importante: Si prevede che questa mossa causerà enormi danni all’industria dell’istruzione cinese da 100 miliardi di dollari.Aziende minacciose come Buon gruppo di educazione futura (Borsa Valori di New York: TAL), New Oriental Education Technology Group (Borsa Valori di New York: Ministero della Pubblica Istruzione) e Gaotu Technology Co., Ltd.(Borsa Valori di New York: Gotu).I grandi investitori in questi settori includono Alibaba (Borsa Valori di New York: Baba), Tencent Holdings Limited (Operazioni allo sportello: Tessie) e ByteDance Co., Ltd. Entro il 2024, il settore dell’istruzione a scopo di lucro dovrebbe generare entrate per 491 miliardi di yuan (76 miliardi di dollari).
Qual è il prossimo: I nuovi regolamenti si concentrano su materie obbligatorie come matematica, scienze e storia. La maggior parte dei corsi di arte o musica non sarà soggetta a nuove restrizioni. Sarà inoltre vietato alle agenzie di tutoraggio online di accettare studenti di età inferiore ai sei anni. Il Consiglio di Stato ha dichiarato che la Cina intende migliorare la qualità dei servizi di istruzione online gestiti dallo stato per compensare le carenze e fornirà questi servizi gratuitamente.

leggi di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *