La Corte Suprema degli Stati Uniti respinge la sfida all’Obamacare

[ad_1]

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha respinto l’ultima sfida del Partito Repubblicano all’Affordable Care Act e ha mantenuto la principale riforma sanitaria di Barack Obama per ottenere la vittoria del Partito Democratico.

Nel suo parere 7 a 2 emesso giovedì, il tribunale di nove membri ha negato un tentativo di invalidare l’ampio Affordable Care Act, che forniva l’assicurazione sanitaria a decine di milioni di americani precedentemente non assicurati.

Stephen Breyer ha scritto l’opinione della maggioranza, alla quale si sono uniti anche altri due giudici liberali Sonia Sotomayor ed Elena Kagan e quattro giudici conservatori: il giudice capo John Roberts, Clarence Thomas, Brett Kavanaugh e Amy Connie Barrett. Samuel Alito non è d’accordo, e anche il collega conservatore Neil Gorsuch si è unito all’opposizione.

I segni di decisione la terza volta Dopo le sentenze del 2012 e del 2015, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha respinto l’impugnazione dell’ACA. L’ultimo caso è stato portato da 18 stati e due persone guidate dal Texas.La Casa Bianca di Donald Trump ha presentato un briefing amicus curiae pausa attore.

L’obiettivo del querelante era la controversa “autorizzazione personale”, che inizialmente richiedeva a tutti gli americani di avere un’assicurazione sanitaria o di pagare sanzioni pecuniarie.

Nel suo 2012 Decidere La Corte Suprema ha sostenuto l’ACA e ha stabilito che la sanzione per mancanza di assicurazione può essere caratterizzata come una tassa, rendendola un uso costituzionale del potere del Congresso.

Tuttavia, il Congresso in seguito ha ridotto la sanzione a zero. L’attore guidato dal Texas ha intentato una causa, sostenendo che l’autorizzazione non è più costituzionale e l’intera legge dovrebbe essere abrogata.

Ma la maggior parte delle persone crede che i querelanti non abbiano subito alcun danno che li giustifichi per citare in giudizio.

Breyer ha scritto: “Per qualificarsi per il contenzioso, l’attore deve affermare che il danno personale può essere ragionevolmente fatto risalire alla presunta condotta illegale del convenuto ed è probabile che venga corretto con il provvedimento richiesto.'” “Nessun attore ha indicato che il pregiudizio è “uguale”. Può essere ricondotto al “sospetto atto illegale” qui in discussione”.

La decisione della California sul Texas è una delle prime sentenze di alto profilo da quando Barrett si è unito alla panchina nell’ottobre dello scorso anno. rompere l’equilibrio La Corte Suprema degli Stati Uniti ha votato 6 a 3 per sostenere i giuristi nominati dal presidente repubblicano.

Nelle ultime settimane, alcuni progressisti hanno chiesto il ritiro dell’82enne Breyer, quindi il presidente democratico Joe Biden è il giudice più anziano. Può nominare Un sostituto liberale, e il suo partito controlla la Corte Suprema del Congresso.I giudici della Corte Suprema sono nominati a vita dal Presidente, ma devono essere approvati a maggioranza semplice dal Senato.

Tuttavia, la sentenza di giovedì ha sottolineato che i giudici non sempre governano ideologicamente. Solo due giuristi nominati dal Partito Repubblicano, Alito e Gorsuch, si sono opposti a questa decisione.

“La decisione di oggi è la terza parte della nostra epica trilogia dell’Affordable Care Act, che segue lo stesso schema della prima e della seconda parte”, ha scritto Alito nella sua obiezione. “In tutti e tre gli episodi, poiché l’Affordable Care Act sta affrontando gravi minacce, la corte ha portato a termine un salvataggio impossibile”.

ACA, comunemente indicato come “Obamacare”, è stato firmato in legge nel 2010. La legislazione ha causato disaccordi nell’opinione pubblica, ma negli ultimi anni è diventata sempre più popolare tra gli elettori.Dalla sua adozione e dalla guida del Partito Repubblicano, ha resistito a diverse sfide legali Gli sforzi per abrogare la legge Al Congresso.

“Dopo oltre un decennio di attacchi all’Affordable Care Act da parte del Congresso e dei tribunali, la decisione di oggi, la terza grande sfida alla legge respinta dalla Corte suprema degli Stati Uniti, è il momento di andare avanti e continuare ad esserci. La legge continua svilupparsi su una base storica”, ha detto Biden in una dichiarazione dopo la decisione.

Il presidente democratico della Camera dei rappresentanti, Nancy Pelosi, ha descritto la sentenza come “gli sforzi dei democratici per difendere la protezione dei pazienti con malattie preesistenti e per opporsi agli instancabili sforzi dei repubblicani per rimuovere queste malattie. Questa è una vittoria storica”. .

I suoi commenti sono stati ripresi da Chuck Schumer, il massimo democratico al Senato, che ha promesso di basarsi sulla legislazione esistente. I democratici chiedono l’espansione di Medicaid, l’assicurazione sanitaria pubblica per gli americani a basso reddito, e altre riforme sanitarie.

“Voglio essere chiaro: l’Affordable Care Act ha vinto e la Corte Suprema ha stabilito che l’ACA continuerà ad esistere”, ha detto Schumer.

Il capo di gabinetto della Casa Bianca Ron Klein ha scritto su Twitter: “Questo è ancora BFD”, che ovviamente si riferisce a un momento nel 2010 quando l’allora vicepresidente Biden ha sussurrato a Obama quando l’ACA è stato firmato in legge. : “Questo è un fottuto grosso problema .”

Note di palude

Rana Foroohar e Edward Luce discutono il tema più importante all’incrocio tra denaro e potere nella politica americana ogni lunedì e venerdì.Sottoscrizione alla Newsletter Qui

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *