La decisione inaspettata della Fed ha causato la caduta dei prezzi del petrolio e una riduzione dell’offerta statunitense limita il fornitore di perdite Investing.com

[ad_1]

© Reuters.

Gina Lee

Investing.com-I prezzi del petrolio sono scesi nei primi scambi asiatici di giovedì e un dollaro più forte ha messo sotto pressione il liquido nero. Tuttavia, la sostanziale riduzione dell’offerta di greggio negli Stati Uniti ha impedito la perdita di liquido nero.

Alle 23:47 Eastern Time (3:47 GMT), è sceso dello 0,56% a 73,97 USD e dello 0,53% a 71,77 USD.

Anche gli investitori continuano a digerire e tramandare.

Edward Moya, analista di mercato senior di OANDA, ha dichiarato a Reuters: “Il mercato dell’energia è diventato così affascinato dalla forte stagione turistica estiva e dai negoziati sull’accordo nucleare iraniano che sono stati colti alla sprovvista dalle sorprese da falco della Fed”.

“La Fed dovrebbe sospendere l’incontro, ma hanno inviato un messaggio chiaro che sono pronti a iniziare a parlare di ridimensionamento, il che significa che i tempi per il rimbalzo del dollaro sono maturi, il che non va bene per tutte le materie prime”, ha aggiunto. . Giovedì il dollaro USA è salito al suo più grande guadagno di un giorno in 15 mesi.

Tuttavia, la perdita di petrolio è limitata.

I dati dell’EIA mostrano che la produzione di petrolio nella settimana terminata l’11 giugno è stata di 7,355 milioni di barili. Questo è superiore alle previsioni di Investing.com di 3,29 milioni di barili e alla produzione registrata la settimana precedente di 5,241 milioni di barili.La raffineria ha anche aumentato le sue operazioni al livello più alto da gennaio 2020, il che indica che le prospettive per la domanda di carburante continuano a migliorare.

Il giorno precedente ha mostrato un pareggio di 8,537 milioni di barili.

Aumentando anche il petrolio, il rendimento della raffineria della Cina, il più grande importatore di petrolio al mondo, è salito a un record del 4,4% a maggio rispetto allo stesso mese del 2020.

“Questo calo dei prezzi del petrolio dovrebbe essere temporaneo, perché i fondamentali sia dell’offerta che della domanda dovrebbero facilmente compensare il rimbalzo del dollaro”, ha affermato Moya.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *