La democrazia in Europa si adegua all’estrema destra

[ad_1]

Ci sono momenti politici vivi nella memoria.Ricordo chiaramente che stavo sulla piazza dell’Opera di Parigi guardando il discorso di Jean-Marie Le Pen assemblaggio Durante le elezioni presidenziali francesi del 2002.Accanto a me c’è un membro Nuovo Forza Motorsport, il partito di estrema destra in Italia. Per la democrazia europea, questo sembra un nuovo momento pericoloso.

Quasi 20 anni dopo, l’estrema destra è diventata una parte più familiare del panorama politico europeo. In Francia, la figlia di Jean-Marie, Marine Le Pen, guida ora l’Assemblea nazionale.Alla festa di questo fine settimana, RN è rimasta delusa perdere Ottieni il controllo di qualsiasi regione in Francia alle elezioni. Ma il partito di Le Pen è molto più forte di quanto non fosse 20 anni fa. I Marines terranno la bandiera del partito alle elezioni presidenziali del prossimo anno e avranno la possibilità di vincere.

La maggior parte dei paesi dell’UE ha ora un importante partito di estrema destra. Naturalmente, il termine “estrema destra” è controverso. Alcune persone preferiscono etichette come i populisti di destra.Ma i principali partiti di estrema destra seduti insieme Raggruppamento Ha caratteristiche abbastanza coerenti nel Parlamento europeo. Questi includono una forte ostilità nei confronti degli immigrati, in particolare nei confronti dei musulmani; osservazioni anti-élite, che implicano teorie della cospirazione; conservatorismo culturale, nazionalismo estremo e avversione per l’Unione europea.C’è anche spesso un atteggiamento ambiguo nei confronti del fascismo negli anni ’30, che sia Vichy In Francia, Mussolini in Italia, Franco In Spagna o nazisti in Germania e Austria.

L’ombra degli anni ’30 incombeva sull’estrema destra europea.Ha spiegato Brutalità Quando il Partito Liberale Austriaco si è unito per la prima volta al governo di coalizione nel 2000 padre Entrato nel turno finale delle elezioni francesi nel 2002. Al momento, la scelta sembrava chiara. L’estremismo di destra deve essere schiacciato, altrimenti la democrazia sarà in pericolo.

Quasi 20 anni dopo, la situazione è diventata più ambigua. L’estrema destra è stata istituita in tutta Europa. Ma sembra più una malattia cronica che una minaccia mortale.

Abbiamo imparato che i partiti di estrema destra possono partecipare al governo senza la fine della democrazia, proprio come fece Hitler quando formò una coalizione di governo a Berlino nel 1933. Invece, il partito descritto come l’estrema destra si è unito alla coalizione di governo di Austria, Italia, Estonia e Finlandia, e poi ha perso il potere. La democrazia non è la fine, ma l’adattamento.

I partiti di estrema destra a volte compromettono alcune delle loro richieste radicali e perdono popolarità: ecco cosa è successo Esistenza reale. Oppure vengono coinvolti in uno scandalo scadente Perdita di popolarità e potere ——Proprio come il Partito Liberale in Austria e Eckley in Estonia.

Ma il processo di adattamento democratico è bidirezionale. Molti partiti tradizionali hanno adottato politiche un tempo sostenute dall’estrema destra per conquistare gli elettori.La coalizione di governo danese sta prendendo una posizione sempre più dura contro gli immigrati, minacciando di Rifugiati di ritorno Ci sono ragioni dubbie per l’attuale “sicurezza” della Siria.In Francia, anche un famoso ministro nel governo del presidente Emmanuel Macron imputato La “debolezza” di Le Pen all’islamismo.

Il prossimo paese in cui un partito a volte etichettato come “estrema destra” potrebbe unirsi alla coalizione è la Svezia, il cui governo è appena caduto.Questo Partito democratico svedese, Un partito che una volta era visto come trascendente pallido a causa delle sue radici nel neonazismo, ora sembra essere vicino a una parte del potere. Il Partito Democratico Svedese ha moderato il loro discorso e la loro immagine. Ma qualsiasi governo svedese a cui aderiscono potrebbe prendere posizione su questioni come l’immigrazione e l’Islam che erano impensabili dieci anni fa.

I liberali troveranno questo processo frustrante e persino preoccupante. Ma per molti versi, la democrazia funziona così. Cambiamenti d’umore popolari; adattamento alle feste.

Tuttavia, è troppo presto per essere completamente ottimisti sulla capacità della democrazia europea di assorbire la politica di estrema destra. Potrebbero esserci due test importanti in futuro. Primo, cosa succede quando un partito di estrema destra non è in coalizione ma in una governance indipendente? In secondo luogo, cosa succede se una delle maggiori potenze dell’UE si rivolge all’estrema destra? Può succedere in Italia, se il prossimo governo sarà basato su due partiti di estrema destra – fratelli italiani E il campionato. Se Le Pen vince le elezioni presidenziali, questo potrebbe accadere in Francia.

Le prove provenienti da Ungheria e Polonia mostrano che l’estrema destra può fare ciò che può senza essere vincolata dai loro partner di alleanza, il che non è incoraggiante.Viktor Orban dell’Ungheria segue il classico copione dell’uomo forte Mezzi di sterilizzazione con Tribunale Per consolidare il loro potere. Quando Angela Merkel si dimetterà dalla carica di cancelliere tedesco entro la fine dell’anno, Orbán diventerà il leader più longevo dell’Unione europea, il che potrebbe riflettere qualcosa di più del suo appello intrinseco agli elettori.

L’UE non può accogliere un leader di estrema destra conflitto Tra Orban e la maggior parte degli altri leader dell’UE. Ma l’Ungheria è un paese piccolo, quindi il suo impatto sull’intera UE è controllabile. Se Le Pen vincerà le elezioni presidenziali francesi l’anno prossimo, l’intero continente africano sarà scioccato. È concepibile che l’Unione europea si disintegri sotto l’impatto. Oppure, l’UE potrebbe seguire il modello della democrazia europea, diventando un’alleanza instabile tra l’estrema destra e i politici tradizionali.

gideon.rachman@ft.com

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *