La domanda di minerale di ferro guida la crescita dei profitti, Rio Tinto pagherà $ 9,1 miliardi di dividendi

[ad_1]

Aggiornamento PLC Rio Tinto

Rio Tinto ha annunciato un profitto semestrale record, superando il profitto totale per l’intero anno del 2020, poiché il prezzo del suo minerale di ferro principale ha raggiunto un livello record nel contesto della forte domanda in Cina.

La forte crescita degli utili ha permesso alla società anglo-australiana di tornare agli azionisti con il più grande rendimento semestrale della storia: un dividendo di 9,1 miliardi di dollari, o 5,61 dollari per azione.

Profitti e dividendi evidenziano l’enorme quantità di denaro generato dall’industria mineraria, che è stata uno dei maggiori beneficiari della rapida ripresa dell’economia cinese dalla pandemia di coronavirus e degli enormi piani di stimolo annunciati dai governi di tutto il mondo.

Anche i colleghi di Rio Tinto, tra cui Anglo American, BHP Billiton, Glencore e Vale, dovrebbero portare prestazioni sensazionali e rendimenti di cassa quando riferiranno il mese prossimo.

Sulla base delle previsioni sui prezzi della produzione e delle materie prime, PricewaterhouseCoopers prevede che i profitti al netto delle imposte delle prime 40 società minerarie del mondo raggiungeranno i 118 miliardi di dollari nel 2021, con un aumento del 68% rispetto all’anno precedente.

Rispetto al ciclo precedente, le grandi società minerarie diversificate hanno resistito alla tentazione di investire in nuovi progetti ambiziosi e aumentare l’offerta, anche perché le possibilità di sviluppo erano poche, soprattutto in metalli come il rame. Di conseguenza, i grandi minatori hanno generato livelli record di liquidità.

Rio Tinto ha affermato che nei sei mesi terminati a giugno, l’utile netto è aumentato del 271% a un record di 12,3 miliardi di dollari e un fatturato è stato di 33 miliardi di dollari. Il profitto è superiore alle aspettative degli analisti ed è di 2,5 miliardi di dollari superiore alle entrate di Rio Tinto per l’intero anno 2020.

Entro la fine del 2020, la società passerà da un debito netto di 664 milioni di dollari a una posizione di cassa netta di 3,1 miliardi di dollari, pagando il 75% dei suoi utili sotto forma di dividendi. La sua politica dei dividendi stipulata è di pagare una percentuale dal 40% al 60% del reddito.

L’analista di BMO Capital Markets, Alexander Pearce, ha affermato che l’annuncio del dividendo di Rio Tinto è “un precedente positivo per i rendimenti degli azionisti di pari livello”.

Il minerale di ferro è il principale motore dei profitti di Rio Tinto, rappresentando quasi l’85% del reddito netto.La società è il più grande produttore mondiale di materie prime e la merce ha raggiunto un record di oltre 233 dollari USA per tonnellata a maggio Sotto la richiesta della Cina, L’azienda ha prodotto una quantità record di acciaio quest’anno. Sebbene i prezzi siano diminuiti, sono rimasti intorno ai 200 dollari statunitensi per tonnellata, quasi il 90% in più rispetto a 12 mesi fa.

L’aumento dei prezzi del minerale di ferro può aiutare a distogliere l’attenzione Scarse prestazioni aziendaliA causa delle condizioni meteorologiche avverse, della carenza di manodopera e di manodopera, il volume di minerale di ferro spedito dalla miniera di Rio Tinto nella regione di Pilbara nell’Australia occidentale è diminuito del 12% su base annua nei tre mesi fino a giugno. Un nuovo approccio al patrimonio culturale.

L’anno scorso Rio ha fatto saltare in aria due antichi ripari rocciosi aborigeni per far posto all’espansione della miniera, che ha suscitato la condanna internazionale.L’allora amministratore delegato, Jean-Sébastien Jacques, si è dimesso.

Il CEO Jakob Stausholm ha dichiarato: “Stiamo facendo progressi su quattro priorità, identificando opportunità di miglioramento operativo, portando avanti la nostra agenda ESG, prendendo importanti decisioni di investimento e rafforzando la nostra partecipazione esterna”.

L’azienda è fuori dall’Australia Sforzi per sviluppare Oyu TolgoiA causa del disaccordo con il governo, un’enorme miniera di rame sotterranea nel deserto del Gobi in Mongolia. È stata anche costretta a ridurre le sue attività di Richard Bay Minerals in Sud Africa a causa di problemi di sicurezza.

Newsletter due volte a settimana

L’energia è un business indispensabile nel mondo, e l’energia è la sua newsletter. Ogni martedì e giovedì, Energy Source verrà inviato direttamente alla tua casella di posta, portandoti notizie importanti, analisi lungimiranti e informazioni privilegiate. Registrati qui.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *