La domanda di viaggi aumenta, le perdite trimestrali di Air Canada si sono ridotte Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: il 28 aprile 2021, un aereo Air Canada si è fermato all’aeroporto di Toronto Pearson a Mississauga, Ontario, Canada. REUTERS/Carlos Osorio/File Photo

(Reuters)-Air Canada ha riferito venerdì di aver registrato una perdita minore per il secondo trimestre, poiché l’aumento dei tassi di vaccinazione e l’allentamento delle restrizioni hanno contribuito a rimbalzare la domanda di viaggi.

Dopo che la pandemia di COVID-19 ha imposto un divieto senza precedenti di 16 mesi, il Canada consentirà ai turisti americani vaccinati di entrare nel paese dal 9 agosto.

L’amministratore delegato Michael Rousseau ha dichiarato: “La cancellazione del periodo di quarantena per i canadesi di ritorno completamente vaccinati e la cancellazione di altre restrizioni di viaggio annunciate a giugno hanno portato a un aumento significativo delle prenotazioni”.

Con l’allentamento delle restrizioni di viaggio globali, Air Canada ha annunciato il suo programma estivo internazionale all’inizio di questo mese, ripristinando 17 rotte e 11 destinazioni dal suo hub.

Il consumo di cassa netto giornaliero della compagnia aerea canadese durante il trimestre è di circa 8 milioni di dollari canadesi e si prevede che il consumo di cassa giornaliero nel terzo trimestre sarà compreso tra 3 milioni e 5 milioni di dollari canadesi.

Per il trimestre conclusosi il 30 giugno, la compagnia aerea ha registrato una perdita netta di 1,17 miliardi di dollari canadesi, o 3,31 dollari canadesi per azione, rispetto a una perdita di 1,75 miliardi di dollari canadesi, o 6,44 dollari canadesi per azione, nello stesso periodo dello scorso anno.

L’utile operativo del trimestre è aumentato del 58,8% a 837 milioni di dollari canadesi. Secondo i dati di Refinitiv, gli analisti prevedono un fatturato medio di 848,2 milioni di dollari canadesi.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *