La famiglia del miliardario francese Pino si unisce allo spazio europeo

[ad_1]

La famiglia miliardaria francese Pino si unisce a un numero crescente di sponsor europei di Spacs, con l’obiettivo di raccogliere fino a 300 milioni di euro per una società di assegni in bianco focalizzata sull’industria dell’intrattenimento e del tempo libero.

Mercoledì a Parigi sarà lanciato uno strumento di approvvigionamento speciale chiamato I2PO. È anche supportato dal banchiere di Centerview Partners Matthieu Pigasse e sarà guidato dall’ex dirigente di WarnerMedia Iris Knobloch.

Spacs è un veicolo di investimento che si quota in borsa e poi cerca società private da fondere con essa. Wall Street è il centro della Spac mania che ha travolto il mercato azionario negli ultimi 18 mesi.

I sostenitori affermano che sono un modo più semplice ed economico per le aziende di diventare pubbliche, ma sono stati recentemente esaminati dai regolatori statunitensi per le loro previsioni finanziarie spesso vertiginose. Gli sponsor di questi veicoli di solito ottengono una quota del 20% in Spac a un costo simbolico.

Secondo i dati di Refinitiv, solo tre Spac sono state lanciate in Europa lo scorso anno, raccogliendo 500 milioni di dollari. Al contrario, gli Stati Uniti hanno 244 investitori che attirano a investire più di 80 miliardi di dollari.

Sebbene gli Stati Uniti siano ancora il mercato più attivo, l’attività in Europa riprenderà nel 2021. Finora quest’anno, 21 Spac hanno raccolto 5,4 miliardi di dollari in Europa; secondo i dati Refinitiv, negli Stati Uniti, 365 Spac hanno raccolto 106 miliardi di dollari.

L’obiettivo di I2PO è quello di effettuare acquisizioni da 1 miliardo a 2 miliardi di euro in aree come streaming di musica e video, giochi, servizi media o prenotazione di piattaforme di viaggio e intrattenimento.

“Siamo qui per costruire un campione europeo in questo campo”, ha detto Knobloch al Financial Times. “Penso davvero che il mondo sia cambiato… La scala è importante, e la scala è importante. Ecco perché vedo un’enorme opportunità per integrare un mercato frammentato e trascendere l’Europa per entrare in altri mercati”.

I tre sostenitori sono Knobloch; Artemis, la holding della famiglia Pinot, che gestisce e controlla il gruppo di beni di lusso Kering Group, che gestisce e controlla 40 miliardi di euro; e la holding finanziaria di Pigasse Combat Holding. Artemis sarà rappresentata da François-Henri Pinault e Alban Greget nel consiglio di amministrazione del nuovo veicolo di investimento.

Il Presidente e CEO di I2PO Knobloch ha dichiarato: “Questa è la prima Spac realizzata da Artemis come sponsor, la prima Spac fondata e gestita da una donna e la prima Spac in Europa focalizzata sull’intrattenimento e il tempo libero”.

Knobloch si è dimesso da una posizione europea senior presso WarnerMedia il mese scorso per assumere il lavoro. È anche membro del consiglio di amministrazione di AccorHotels, Lazard e Kering, concorrente LVMH.

Pigasse, l’ex capo di Lazard in Francia, è dietro Mediawan 2MX organico, Le prime due Spac lanciate in Cina, sono anche azionisti di Le Monde e di altri media.

All’inizio di questo mese, i fratelli Zaoui, i fondatori della boutique di investment banking Zaoui & Co, hanno lavorato con importanti dirigenti europei per raccogliere 300 milioni di euro ad Amsterdam per una società chiamata Spac. Acquisizione dell’Odissea Ciò investirà in attività sanitarie e tecnologiche.

Nel febbraio di quest’anno, il fondatore di LVMH Bernard Arnault, Tikehau Capital e l’ex proprietario di UniCredit Jean Pierre Mustier hanno raccolto 500 milioni di euro nella quotazione di una società chiamata “Blank Check” ad Amsterdam Pegaso Europa Investire in società finanziarie europee.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *