La FCA del Regno Unito afferma di essere “incapace” di supervisionare l’exchange di criptovalute Binance

[ad_1]

Aggiornamento Binance

Uno dei principali regolatori finanziari del mondo ha dichiarato che sebbene il prodotto dell’exchange di criptovalute ponga “rischi significativi”, “non ha la capacità” di regolamentare correttamente Binance, il che consente ai consumatori di scommettere troppo.

Binance è uno dei più grandi exchange di criptovalute al mondo, che facilita centinaia di miliardi di dollari in transazioni ogni mese.

Ma la Financial Conduct Authority ha dichiarato che la filiale britannica di Binance “non è riuscita” a rispondere ad alcune delle sue domande di base e quindi non ha potuto supervisionare questo enorme gruppo, che non ha una sede fissa e fornisce servizi in tutto il mondo.

Questo riconoscimento sottolinea la portata della sfida che le autorità devono affrontare nell’affrontare i potenziali rischi dei consumatori che acquistano prodotti spesso non regolamentati attraverso attività di criptovaluta flessibili che possono spesso eludere i divieti statali consentendo agli utenti di visitare strutture all’estero.

Due mesi fa, la FCA ha condannato Binance, affermando che la società non ha il diritto di fornire servizi finanziari tradizionali o scambi di criptovalute nel Regno Unito. Anche i regolatori di altri importanti centri finanziari hanno espresso preoccupazione per Binance, ma la società continua a fornire transazioni crittografiche ai consumatori di tutto il mondo.

Newsletter settimanale

Per le ultime notizie e opinioni su Fintech dal Global Correspondent Network del Financial Times, iscriviti alla nostra newsletter settimanale #fintechFT

Iscriviti qui con un clic

I regolatori britannici hanno dichiarato mercoledì che i “prodotti finanziari complessi e ad alto rischio” di Binance “hanno comportato rischi significativi per i consumatori”.

Ha aggiunto che una delle sussidiarie di Binance con sede a Londra, che è stata registrata come società di investimento presso il regolatore, non ha fornito informazioni sufficienti sulle più ampie offerte di prodotti e altri dettagli commerciali del gruppo nel Regno Unito. Ha affermato che ciò significa che Binance, incorporata nelle Isole Cayman, “non può essere efficacemente supervisionata”.

Binance ha dichiarato che continuerà a “collaborare con la FCA per risolvere eventuali problemi in sospeso che potrebbero esistere”. Ha aggiunto di aver rispettato una serie di requisiti stabiliti dalla FCA a giugno, inclusa la pubblicazione di avvisi sul proprio sito web.

FCA ha lanciato una serie di avvisare Opposto agli scambi di criptovaluta da parte dei regolatori di tutto il mondo. Tuttavia, i consumatori britannici possono ancora negoziare derivati ​​e altri prodotti regolamentati su Binance.com. Lo scambio non ha una sede ufficiale e utilizza affiliati in diverse giurisdizioni per accedere al tradizionale sistema bancario finanziario.

Il suo CEO, Changpeng Zhao, ha promesso di rafforzare la conformità, mentre i regolatori finanziari hanno messo in dubbio il rigore delle sue politiche per prevenire il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo sulla piattaforma.

Secondo gli ex dipendenti, Binance ha istituito uno scambio britannico indipendente e recintato attraverso un’agenzia di regolamentazione FCA chiamata Binance Markets Limited, che fornirà trading di criptovaluta contro la sterlina britannica e l’euro. Ha fatto domanda per diventare una società di criptovaluta britannica registrata, ma ha ritirato la domanda a maggio.

FCA ha dichiarato di non essere d’accordo con la risposta di Binance alle sue domande quest’anno. “FCA ritiene che la risposta della società a determinate questioni equivalga a un rifiuto di fornire informazioni e che la società non abbia risposto adeguatamente alla richiesta di informazioni di FCA”, ha affermato.

Ha inoltre affermato che Binance si è persino rifiutato di fornire informazioni di base, come “i nomi commerciali e le funzioni di tutte le entità del gruppo in tutto il mondo”.

Lo scambio ha indicato a FCA che le sue operazioni nel Regno Unito sono separate dal resto del gruppo globale. Tuttavia, i documenti interni di Binance visionati dal “Financial Times” affermavano che “Binance gestisce un’attività regolamentata dalla FCA” e ha sottolineato che “i consumatori saranno soggetti alle linee guida normative FCA”.

Binance ha dichiarato: “Le informazioni fornite alla FCA sono corrette e continueremo ad avere discussioni sincere con i regolatori del Regno Unito”.

L’avviso di FCA ha inoltre affermato che la filiale britannica di Binance non ha alcun senior manager approvato, sebbene abbia presentato domande per le posizioni di direttore esecutivo, supervisore della conformità e responsabile dell’antiriciclaggio.

Il gruppo ha dichiarato all’inizio di questo mese di aver assunto l’ex agente dell’IRS Greg Monaghan come suo addetto alla segnalazione globale contro il riciclaggio di denaro. Ha anche recentemente assunto l’ex dirigente di eToro Jonathan Farnell (Jonathan Farnell) come direttore della conformità.

Zhao ha detto il mese scorso che Binance “sta assumendo un grande team con un forte background di compliance”.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *