La frenesia degli acquisti di JPMorgan è la più impegnata da anni per Jamie Dimon

[ad_1]

JPMorgan Chase ha effettuato più di 30 acquisizioni nel 2021 e si prevede che la banca statunitense con le maggiori attività inaugurerà la più grande frenesia di acquisizioni da anni.

Queste acquisizioni sono principalmente acquisizioni di società più piccole, dalle società di gestione del denaro online nel Regno Unito alle banche digitali in Brasile, il che dimostra che il CEO di JPMorgan Chase Jamie Dimon si sta rivolgendo a accordi per far crescere il gigante bancario.

Una parte del core business della banca è in difficoltà a causa dei bassi tassi di interesse e deve far fronte a una maggiore concorrenza da parte di società fintech e istituti di credito non regolamentati.

Dimon Segnato l’anno scorso JPMorgan Chase sarà “più attivo nelle acquisizioni su vasta scala”.

Secondo i dati di Refinitiv, la banca ha completato finora 33 transazioni nel 2021, una in meno rispetto al numero totale di transazioni nel 2019. I prezzi della maggior parte delle transazioni non sono resi pubblici.

Nove di queste transazioni sono avvenute a giugno, di cui due la scorsa settimana: l’acquisizione di OpenInvest, una piattaforma che consente ai clienti di personalizzare i portafogli di investimento in base a indicatori ambientali, sociali e di governance, e una partecipazione di minoranza nella banca digitale brasiliana C6.

Questo segue il suo Acquisisci noce moscata, una piattaforma di gestione patrimoniale digitale del Regno Unito, valutata a circa 700 milioni di dollari, e Campbell Global, una società di gestione forestale e investimenti boschivi.

Nel marzo di quest’anno, JPMorgan Chase ha inoltre acquisito una quota del 10% nell’attività di gestione patrimoniale di China Merchants Bank per circa 410 milioni di dollari.

L’analista di Wells Fargo Mike Mayo ha dichiarato: “Rispetto alle grandi acquisizioni, acquisiscono società di tecnologia finanziaria più piccole e promuovono meglio l’attività di gestione patrimoniale con minori barriere culturali, operative e di buona volontà. È una serie di metodi perla”.

Mayo ha aggiunto che JPMorgan Chase può utilizzare la sua vasta rete per sfruttare queste aziende più piccole. “La parola chiave qui è scalabilità e il modo in cui connettono e sfruttano queste transazioni con i clienti aziendali e al dettaglio esistenti”.

Gli analisti hanno affermato che la banca si è anche rivolta alle transazioni in risposta alla crescente domanda degli investitori per i rischi ESG e ai clienti che cercano servizi di digital banking e asset management.

L’analista di Edward Jones, James Shanahan, ha dichiarato: “L’attenzione sembra essere rivolta alle aziende che possono supportare la strategia digitale di JPMorgan o alle aziende che possono dare all’azienda un vantaggio nel campo degli investimenti ESG in rapida crescita”.

Per Dimon, che ha guidato JPMorgan Chase dal 2005, questa transazione segna il suo ritorno alle radici di Wall Street, dove ha servito come luogotenente capo di Sandy Weir. Serie di acquisizioni Ciò ha portato alla costituzione di Citigroup.

L’enfasi sull’effettuare piccole acquisizioni evidenzia anche gli ostacoli di JPMorgan a accordi più grandi per le banche rivali, che violerebbero i massimali regolamentari sui depositi.

Un’area in cui JPMorgan Chase ha espresso la volontà di condurre transazioni più grandi è la gestione patrimoniale.banca Perduto L’anno scorso, Morgan Stanley era in una guerra di offerte per acquisire il gestore degli investimenti statunitense Eaton Vance per 7 miliardi di dollari.

L’acquisizione di OpenInvest da parte di JPMorgan Chase è anche l’ultimo tentativo di un’azienda affermata di espandersi nel campo dei servizi di investimento personalizzati.Quando Morgan Stanley ha acquisito Eaton Vance lo scorso anno, ha acquisito il controllo della piattaforma di indicizzazione diretta Parametric e, BlackRock acquisisce Aperio, Un altro rischio indice diretto, novembre.

L’attività di gestione patrimoniale di JP Morgan Chase “ha avuto un buon andamento e per i gestori attivi il flusso netto è buono [but] Mancano di una presenza passiva e sono in ritardo rispetto a BlackRock, Pioneers e State Street”, ha detto Mayo.

Alla fine, queste operazioni rappresentano un tentativo di trovare fonti di reddito al di fuori dei servizi bancari tradizionali, un imperativo Discorso di Dimon In una riunione a giugno.

“Penso che il sistema bancario sarà molto difficile. Questa è la mia opinione personale. Ci saranno vincitori, ma non tutti”, ha detto Dimon.

Quando gli è stato chiesto se JPMorgan Chase avrebbe vinto, Dimon ha risposto: “Faremo tutto il necessario. Quindi, per favore, aiutaci, Dio”.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *