La Lituania rafforza il confine bielorusso con filo spinato per vietare l’immigrazione Reuters

[ad_1]

2/2

© Reuters. Foto d’archivio: Le guardie di frontiera lituane hanno arrestato i migranti al confine lituano-bielorusso a Kalviai, Lituania, il 7 luglio 2021. REUTERS/Janis Laizans

2/2

Andreus Setas

Vilnius (Reuters)-Lituania ha iniziato venerdì la costruzione di una barriera di filo spinato di 550 chilometri (320 miglia) al confine con la Bielorussia, dopo aver accusato le autorità bielorusse di entrare illegalmente nell’Unione europea dall’estero.

Il governo ha dichiarato che la bobina militare costerà 4,9 milioni di euro (5,81 milioni di dollari) per essere posata e gestita sulla maggior parte del confine, che attraverserà aree scarsamente popolate e grandi paludi di foreste e paludi.

Il ministero dell’Interno ha dichiarato che in seguito rinforzerà la barriera con una recinzione di confine alta due metri ricoperta di filo spinato a un costo aggiuntivo di 41 milioni di euro.

La Lituania ha dichiarato che negli ultimi giorni centinaia di migranti hanno attraversato il confine dalla Bielorussia, la maggior parte dei quali cittadini iracheni.

La Bielorussia ha deciso a maggio di consentire agli immigrati di entrare in Lituania come rappresaglia per le sanzioni imposte dal gruppo dopo aver costretto un volo Ryanair ad atterrare sul suo territorio a Minsk e arrestato un blogger dissidente.

“Se qualcuno pensa che chiuderemo i nostri confini con Polonia, Lituania, Lettonia e Ucraina e diventeremo una roccaforte per coloro che fuggono da Afghanistan, Iran, Iraq, Libia, Siria, Tunisia e oltre l’Africa – se qualcuno la pensa così, È stato a dir poco fuorviante”, ha detto martedì il presidente bielorusso Alexander Lukashenko.

Il presidente ha affermato che la Bielorussia ora protegge il più possibile i suoi confini solo quando è “redditizia” ed economicamente.

La Lituania ha risposto mercoledì, annunciando che istituirà barriere di confine e dispiegherà truppe per impedire agli immigrati di entrare illegalmente nel suo territorio.

Il primo ministro lituano Ingrida Simonyte ha dichiarato che, come misura correlata, il parlamento lituano si riunirà martedì per approvare urgentemente una legislazione che semplifichi l’esame delle domande di asilo, compreso l’accorciamento dell’esame preliminare a non più di 10 giorni.

Il disegno di legge stabilisce che tutte le persone che attraversano il confine illegalmente saranno detenute, il che significa che le escursioni attualmente consentite al di fuori della detenzione temporanea termineranno.

Quest’anno più di 1.500 persone hanno attraversato illegalmente il confine dalla Bielorussia, 900 delle quali sono arrivate nei primi 9 giorni di luglio.

Il segretario alla Difesa dell’esercito, Ruta Montvile, ha dichiarato a Reuters che la prima sezione della nuova barriera sarà completata venerdì e sarà lunga 500 metri (1.640 piedi) e alta 1,8 metri (6 piedi).

Simonite ha detto alla National Broadcasting Corporation che non si aspettava che l’ondata di immigrazione dalla Bielorussia si placasse da sola.

Ha detto: “Poiché il regime bielorusso guadagna tasse sui visti da queste persone e penso che riceva anche altre entrate da loro, se non c’è un impatto aggiuntivo, è difficile aspettarsi tendenze positive”.

Simonite ha detto mercoledì che la Bielorussia ha fornito ai migranti voli per Minsk, citando documenti trovati su almeno un migrante arrivato in Lituania. Ha detto che l’aeroporto principale per le persone che volano in Bielorussia era Baghdad, e il suo ministro degli esteri ha detto che anche le persone venivano in Turchia.

Il confine tra Lituania e Bielorussia è lungo 679 chilometri (420 miglia). Secondo il Ministero degli Interni, negli ultimi anni sono stati recintati circa 78 chilometri (48 miglia) e circa 258 chilometri (160 miglia) sono stati sotto sorveglianza elettronica.

(1 USD = 0,8433 Euro)



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *