La Nuova Zelanda sospende i viaggi senza isolamento con l’Australia Reuters

[ad_1]

© Reuters. Il 16 ottobre 2020, all’aeroporto di Sydney a Sydney, in Australia, il tempo di chiusura delle frontiere è stato esteso a causa dell’epidemia di coronavirus (COVID-19).Dopo che la bolla dei viaggi delle Isole Trans-Tasman si è aperta durante la notte, i passeggeri sono arrivati ​​dalla Nuova Zelanda. REUTERS/Loren Elli

Autore: Jamie Fried e Renju Jose

SYDNEY (Reuters) – Il primo ministro neozelandese Jacinda Ardern ha dichiarato che a partire da venerdì sera la Nuova Zelanda sospenderà gli accordi di viaggio con l’Australia per almeno otto settimane perché l’Australia sta vivendo una lotta altamente contagiosa contro le varianti del virus Delta.

Ardern ha detto ai giornalisti ad Auckland: “Abbiamo sempre detto che la nostra risposta si evolverà con lo sviluppo del virus. Questa non è una decisione che abbiamo preso alla leggera, ma è la decisione giusta per garantire la sicurezza dei neozelandesi”.

La “bolla di viaggio” per i passeggeri che viaggiano da e per il New South Wales, Victoria e South Australia è stata sospesa.

Le bolle sono un raro accordo senza quarantena in Asia e la maggior parte di questi paesi ha chiuso i propri confini durante la pandemia. Il piano della bolla Singapore-Hong Kong è stato rinviato molte volte.

Da quando la bolla si è aperta il 19 aprile, la domanda di voli tra Australia e Nuova Zelanda è stata inferiore alle attese.

Secondo i dati della società di analisi dell’aviazione Cirium, la capacità di volo di linea di questo mese tra Australia e Nuova Zelanda è di circa il 44% del livello del 2019, molto al di sotto della previsione preliminare di oltre il 70%.

Air New Zealand Limited e Qantas Limited sono gli unici operatori su questa rotta.A causa dell’epidemia su piccola scala, diverse pause nella bolla hanno indebolito la fiducia dei consumatori.

La bolla di viaggio era originariamente priva di test e isolamento, ma la Nuova Zelanda ha introdotto un requisito di test questo mese, rendendo più costoso la visita per gli australiani.

Air New Zealand ha affermato che la sospensione della bolla dei viaggi dovrebbe avere un impatto operativo e finanziario a breve termine sulla sua attività, ma non ha fornito ulteriori dettagli.

Qantas ha affermato che dal 31 luglio la maggior parte dei voli Australia-Nuova Zelanda sarà cancellata e la compagnia aerea riserverà un piccolo numero di voli per il viaggio e il carico necessari.

Il governo della Nuova Zelanda ha dichiarato che la prossima settimana fornirà voli di ritorno gestiti per i neozelandesi da tutti gli stati e territori dell’Australia, che dovranno fornire la prova di un risultato negativo del test prima della partenza. I passeggeri in arrivo da Sydney dovranno trascorrere due settimane in isolamento gestito dal governo.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *