La prova più chiara che Wall Street non sa dove stanno andando i rendimenti dei titoli del Tesoro USA – shareandstocks.com

[ad_1]

Se prevedi che i rendimenti dei titoli di stato statunitensi a fine giugno saranno inferiori rispetto a qualche mese fa (ad esempio marzo), anche se la Fed ora ammette che l’inflazione potrebbe essere più alta e durare più a lungo del previsto, ti sbagli.

Un rapporto di ricerca pubblicato mercoledì da James Paulsen, chief investment strategist di The Leuthold Group, potrebbe illustrare al meglio il cambiamento del sentimento del mercato, che sembra capire quale sarà la prossima fase del ciclo del debito nazionale a causa della pandemia. Le obbligazioni globali hanno registrato un forte rimbalzo, spingendo al rialzo i prezzi e abbassando i rendimenti.

Gruppo Leuthold

Il successo del lancio della vaccinazione nella maggior parte degli Stati Uniti, la rimozione delle restrizioni sul distanziamento sociale e la rapida crescita economica hanno portato temporaneamente a un aumento della produzione a marzo, ma da allora è diminuita.

Segnali crescenti di inflazione spesso si traducono in vendita di obbligazioni, spingendo così verso l’alto i rendimenti, perché l’aumento dei prezzi eroderà il valore fisso dei titoli del Tesoro.

Questo è il motivo per cui il recente calo dei rendimenti ha causato qualche grattacapo a Wall Street. I funzionari della Fed credono che l’inflazione sarà “temporanea” e quindi gli investitori a reddito fisso verranno svenduti? In ogni caso, in termini Fed, cosa significa inflazione temporanea o di breve termine?

Raphael Bostic, presidente della Federal Reserve Bank di Atlanta, ha espresso alcune riflessioni al riguardo Mercoledì parlare con i giornalisti, affermando che la Fed si sta muovendo verso l’obiettivo di “progressi sostanziali”, che è stato indicato dalla banca centrale come necessario per l’economia, in particolare il mercato del lavoro, per giustificare qualsiasi discussione sulla riduzione della politica monetaria espansiva.

Bostic ha affermato che se il mercato del lavoro mostrerà un forte slancio nei prossimi tre o quattro mesi, “Penso che soddisferemo questo standard. Dato che questa è una possibilità ovvia, penso che sia del tutto appropriato pianificare l’avvio del processo di ridimensionamento”. .”

La scorsa settimana, il Federal Open Market Committee, che fissa i tassi di interesse, ha mantenuto il tasso di interesse di riferimento tra lo 0% e lo 0,25%.I commenti fatti dal presidente della Federal Reserve Jerome Powell (Jerome Powell) sono stati interpretati come falchi, o potrebbero essere la fine di soldi sciolti Zhetian.

Tuttavia, durante la testimonianza al comitato della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti sulla ripresa della pandemia al Congresso martedì, Powell ha sottolineato che la banca centrale attuerà pazientemente il suo piano di rialzo dei tassi di interesse e terminerà l’acquisto mensile di circa 120 milioni di dollari in buoni del Tesoro statunitensi. e il mercato più turbolento da marzo 2020 Sin dalla sua gravità, i titoli ipotecari hanno sostenuto il mercato finanziario.

Pochi economisti o trader hanno fiducia nelle prospettive del rendimento, ma Paulson di Leuthold Group ritiene che il rendimento a 10 anni dovrebbe muoversi nella direzione del 2%.

“Quando il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni è salito all’1,75% a marzo, sebbene la maggior parte delle persone si aspettasse che la tendenza al rialzo continuasse, era appropriato presumere che il rendimento avrebbe preso una pausa”, ha scritto Paulson.

“Allo stesso modo, oggi, dopo che i rendimenti obbligazionari della scorsa settimana sono crollati e il consenso sul fatto che i rendimenti rimarranno bassi per un periodo di tempo più lungo è più gratificante, è tempo di aspettarsi che i rendimenti obbligazionari salgano di nuovo?”, ha chiesto.

Mercoledì ultimo controllo sul rendimento dei titoli del Tesoro USA a 10 anni
TMUBMUSD10Y,
1,484%

Mercoledì era dell’1,483%, mentre il rendimento dei titoli del Tesoro a 30 anni
TMUBMUSD 30Y,
2,107%

Era il 2,111%. Già a marzo, il rendimento dei titoli del Tesoro a 30 anni era di circa il 2,22% e il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni di riferimento era di circa l’1,45%.

A dire il vero, i tassi di interesse a breve termine sono aumentati in modo più significativo, comprimendo la curva dei rendimenti e il Tesoro USA a 2 anni
TMUBMUSD02Y,
0,253%

0,257%, rispetto allo 0,12% di marzo.

Allo stesso tempo, mercoledì, il Nasdaq Composite Index, che è sensibile al rendimento
Confrontare,
+0.13%

L’indice S&P 500 ha chiuso per la seconda volta consecutiva
punta,
-0,11%

Dow Jones Industrial Average
giù,
-0,21%

È anche leggermente aumentato.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *