La rete crittografata afferma che gli hacker hanno rubato $ 600 milioni in token digitali

[ad_1]

Aggiornamento criptovaluta

Una rete finanziaria decentralizzata afferma che gli hacker sono fuggiti in criptovalute per un valore di circa 600 milioni di dollari in una delle più grandi rapine nel settore delle risorse digitali in rapida crescita.

Poly Network, che si collega ad alcuni dei registri digitali più utilizzati al mondo, ha affermato martedì che gli aggressori hanno sfruttato una vulnerabilità nel suo sistema e ottenuto migliaia di token crittografati.Questo attacco sarà uno dei più grandi attacchi di rischio crittografico fino ad oggi, alla pari con le principali violazioni, inclusi gli scambi Controllo della moneta e Gox, mt..

Il cosiddetto hacking segna un duro colpo per i sostenitori della finanza decentralizzata o DeFi, che è stata una delle aree in più rapida crescita del mercato delle criptovalute. Evidenzia anche la mancanza di protezione per i consumatori e gli investitori nel mercato in forte espansione negli ultimi anni, mentre i regolatori finanziari li hanno solo leggermente controllati.

Poly Network ha sviluppato un protocollo informatico o un insieme di regole che consente agli utenti di trasferire token legati a una blockchain a una rete diversa. Molte delle blockchain più utilizzate al mondo, come Binance Chain ed Ethereum, sono sviluppate in modo indipendente e i loro token sono usati come incentivi per gli utenti e funzionano su tecnologie diverse.

Tuttavia, ciò significa che gli investitori non possono trasferire facilmente i propri token su una blockchain diversa, scambiarli o utilizzarli come garanzia per un altro investimento.

I sostenitori stanno cercando di costruire una rete che permetta agli utenti di acquistare e vendere direttamente risorse digitali tra loro, aggirando gli intermediari che potrebbero addebitare commissioni, come gli scambi o le stanze di compensazione. Molti progetti mirano a essere completamente decentralizzati.

La rete ha affermato che gli hacker avrebbero sfruttato una vulnerabilità nella “call call” di Poly Network, un tipo di test che non è destinato a essere pubblicato sulla blockchain per accedere al registro e trasferire fondi.

Secondo l’indirizzo del portafoglio rilasciato da Poly, il valore di questi token era di circa 600 milioni di dollari prima della notizia del sospetto attacco di hacking, inclusi 270 milioni di dollari sulla blockchain di Ethereum e 250 milioni di dollari sulla Binance Smart Chain. la rete Poligono. La rete su Twitter.

Etherscan ha affermato che gli hacker hanno rubato altcoin come Binance Coin ed Ethereum, oltre a dozzine di token più piccoli, tra cui Shiba Inu, Matic e Uniswap. Il valore in dollari del token rubato è sceso a 394 milioni di dollari USA, quando si è diffusa la notizia e gli investitori hanno venduto alcune criptovalute, colpendo così il prezzo dei token.

Poly Network sta facendo appello a gruppi chiamati “miner” (gestione delle transazioni) e scambi di criptovaluta centralizzati per aiutare a prevenire i trasferimenti. “Intraprenderemo azioni legali e inviteremo gli hacker a restituire i loro beni”, ha affermato.

Newsletter settimanale

Per le ultime notizie e opinioni su Fintech dal Global Correspondent Network del Financial Times, iscriviti alla nostra newsletter settimanale #fintechFT

Iscriviti qui con un clic

Il CEO di Binance Changpeng Zhao ha dichiarato che la sua azienda è a conoscenza di questo incidente. Ha detto che sebbene “nessuno controlli” la blockchain di Binance, l’organizzazione si sta “coordinando con tutti i nostri partner di sicurezza per aiutare attivamente. Non c’è alcuna garanzia. Faremo del nostro meglio”.

Paolo Ardoino, chief technology officer della società stablecoin Tether, ha affermato che il gruppo ha congelato token per un valore di circa 33 milioni di dollari, che si trovano sulla rete Poly. Secondo Etherscan, gran parte di USD Coin è gestita anche dalla società di servizi di pagamento Circle. Circle non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

All’inizio di questo mese, Gary Gensler, presidente della US Securities and Exchange Commission, il regolatore del mercato statunitense, ha invitato i legislatori a fornire ai regolatori Più potenza Proteggi gli investitori dalle attività illegali sulla piattaforma DeFi.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *