La riduzione dello stipendio per i lavoratori a distanza è una mossa rischiosa

[ad_1]

Aggiornamenti sul lavoro flessibile

La pandemia ha creato un’opportunità allettante per molti lavoratori urbani che si trovano a lavorare da casa: trasferirsi in un luogo più economico e portare con sé gli stipendi della grande città.Speriamo che questo possa riequilibrare Lo stesso vale per la nostra economia, permettendo che buoni posti di lavoro si diffondano da città costose e sovraffollate ad aree che possono trarre vantaggio dalla crescita economica. Ma quando i datori di lavoro iniziano ad adeguare le loro politiche per adattarsi al mondo post-pandemia, i sogni potrebbero andare in frantumi. Se ti stai muovendo per tagliare le spese di soggiorno, il tuo datore di lavoro potrebbe tagliare il tuo stipendio.

Gli stipendi dei dipendenti di Google che decidono di lavorare da casa in modo permanente dopo la pandemia dipenderanno da dove lavorano, Reuters Rapporto la settimana scorsa. Ad esempio, se le persone che vivono a Stamford, nel Connecticut, lavorano da casa, il loro salario sarà ridotto del 15%, che è diverso da quelli che lavorano da casa a New York City. Facebook e Slack hanno Detto anche Adeguano i loro salari in base a dove vivono le persone.

Questo metodo non è raro nel mondo della tecnologia: prima della pandemia, il lavoro a distanza era relativamente comune.Google una volta ha detto: “Il nostro piano salariale è sempre determinato dalla posizione e paghiamo sempre in base al livello più alto della posizione di lavoro del dipendente nel mercato locale.” Gitlab, una società di software 1.300 Personale completamente remoto, pubblicazione Il suo calcolatore di compensazione online. Utilizza i dati sui salari di mercato nell’area in cui si trova la persona per determinare i “rapporti competitivi”.

in un Blog, La società ha affermato che se a tutti viene pagato lo stesso stipendio massimo per lo stesso lavoro, “i nostri costi salariali aumenteranno in modo significativo”. Sostiene inoltre che troppi dipendenti si riuniranno in aree più economiche che non sono geograficamente diverse.

Ma è rischioso per il mondo attenersi a questo metodo dopo la pandemia. Poiché sempre più persone lavorano da casa in modo permanente, ciò illustra chiaramente il fatto che alcune persone sono pagate in modo diverso per lo stesso lavoro. Ciò significa anche tagli salariali per alcuni lavoratori il cui lavoro non è cambiato. Se due dipendenti della stessa sede vogliono passare a lavorare da casa, ma uno eredita una casa in una città costosa mentre l’altro ha sempre vissuto in una città pendolare, il taglio di stipendio di quest’ultimo è giusto? Gli economisti affermano che i salari nominali sono “appiccicosi” per un motivo: alla gente non piacciono i tagli salariali e i datori di lavoro di solito cercano di evitare i tagli salariali, indipendentemente dalle loro ragioni.

I sistemi di compensazione basati sulla posizione devono essere costantemente adeguati per stare al passo con le condizioni di mercato e i cambiamenti dei dipendenti. È concepibile che il mercato futuro dell’affitto delle cassette postali o del subaffitto delle camere da letto fiorirà per i dipendenti che vogliono ingannare i loro datori di lavoro per pagare le grandi città. Alcune aziende sembrano preoccupate. “Adegueremo il tuo stipendio in base alla tua posizione… Le persone che sono disoneste su questo avranno gravi conseguenze”, il CEO di Facebook Mark Zuckerberg (Mark Zuckerberg) avvisare Lo staff è nel video di maggio.

in un Stretto Nel mercato del lavoro, i dipendenti insoddisfatti di Google e Facebook possono essere truffati da aziende che adottano metodi diversi. Il sito web della bacheca Reddit e il mercato immobiliare Zillow hanno entrambi dichiarato che pagherebbero ai lavoratori remoti lo stesso salario, indipendentemente da dove si trovino.Reddit Annunciare A ottobre abolirà la “zona geografica di compensazione” negli Stati Uniti e collegherà gli stipendi a “aree ad alto costo come San Francisco e New York, indipendentemente da dove vivono i dipendenti”.

Ciò dimostra che collegare i salari ai salari pagati dai datori di lavoro locali è una questione più profonda. In un mondo in cui il lavoro a distanza è più comune, gli ingegneri del software completamente remoti a Cleveland, Ohio, non solo possono accedere al lavoro del software di Cleveland. Dopo la pandemia, fanno parte del mercato nazionale dei lavoratori a distanza e possono accettare offerte dai datori di lavoro ovunque.

È troppo presto per sapere se la compensazione basata sulla posizione diventerà la norma per i lavoratori remoti al di fuori del settore tecnologico o se aziende come Google saranno costrette a cambiare direzione perché hanno una scelta migliore dei dipendenti.Nel Regno Unito, a Sondaggi I datori di lavoro del Chartered Institute of Personnel and Development hanno scoperto che ad oggi solo il 7% degli stipendi varia in base alla regione (ad esempio, assegnando “pesi londinesi” ai dipendenti basati sul capitale) per modificare gli stipendi in modo da riflettere le condizioni di lavoro da casa. Tuttavia, c’è il 16% delle persone “sotto esame di questo problema”.

Le decisioni prese da migliaia di aziende nei prossimi 12 mesi determineranno la prevalenza e la prevalenza del lavoro da casa. Secondo Jake Rosenfeld, un professore dell’Università di Washington che studia l’impostazione dei salari, “il potere è nascosto dietro tutte queste decisioni” e ora “i lavoratori hanno un vero potere dietro di loro”. Il futuro del lavoro a distanza dipenderà da quanto tempo può durare questo potere.

sarah.oconnor@ft.com

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *