La rinascita dei lavori estivi che cambiano la vita

[ad_1]

Aggiornamento sull’impatto economico del coronavirus

Writer, il capo dell’ex dipartimento politico n. 10, è un ricercatore senior ad Harvard

Quando sono fallita all’età di 16 anni, ho preso in prestito un libro dalla biblioteca locale chiamato Dattilografia autodidattaQuell’estate divenni una dattilografa di prim’ordine alla Reed Provisional Agency di Putney High Street al ritmo di 85 parole al minuto. Ho completato con orgoglio il mio primo rilascio di tre giorni in due giorni, battendo freneticamente le chiavi, e ho scoperto che la mia efficienza ha ridotto i costi dell’agenzia e il mio stipendio. Ho anche imparato -da una settimana di lavoro ad una reception affollata in un’uniforme inquietante e ruvida- un rispetto duraturo per chi ha a che fare con clienti e capi difficili, non solo per un’estate, ma anche per tutta la vita.

Il lavoro in vacanza insegna corsi che le scuole non possono fare: il difficile innesto del guadagno e del dimagrimento Le aziende lamentano la mancanza di “occupabilità” che oggi manca a molti laureati e diplomati. Mi piace lavorare in una società di consulenza manageriale a Mayfair, Londra, perché posso leggere il mio libro sotto il tavolo mentre rispondo al telefono. Purtroppo, se arrivano più persone contemporaneamente, non ho scoperto come inoltrare la chiamata. Ricordo ancora le urla del socio anziano incredulo, e ho continuato a tagliare i suoi clienti in preda al panico. Giuro di chiedere sempre aiuto, di non urlare mai contro nessuno.

Fino a quest’anno, il lavoro per le vacanze sembrava scomparire. Negli Stati Uniti, il numero di giovani di 16-19 anni impegnati in lavori estivi retribuiti è sceso dal 51% nel 2000 al 29% nel 2010.Nel Regno Unito, il 43% dei giovani di 16-17 anni aveva nel 1997, ma Dimezzato entro il 2017Ciò può essere in parte dovuto alla tendenza verso un gran numero di scuole estive e servizi di volontariato. Ma da quando mio figlio maggiore e i loro amici sono diventati adolescenti, ho iniziato a credere che fosse anche colpa del dipartimento delle risorse umane, che credeva che le persone di età inferiore ai 18 anni fossero una minaccia per la salute e la sicurezza e che sicuramente inciamperanno o faranno a pezzi le loro dita. Anche il mio figlioccio più tenace, che due anni fa è andato in ogni bar locale per trovare un lavoro, è caduto nel dannoso articolo 22 moderno: non puoi trovare un lavoro senza “esperienza”, ma non puoi trovare un lavoro. Non c’è bisogno di lavorare per acquisire esperienza.

Tuttavia, improvvisamente, questi adolescenti sono tornati al loro stato. Quest’estate, in Inghilterra, i nostri pensionanti hanno visto uno spettacolo nuovo: brufoli desiderosi con sorrisi stretti, portare seriamente il nostro espresso al nostro tavolo o imparare a usare il registratore di cassa. In un gastropub nell’Oxfordshire questa settimana, un ragazzo amichevole di 15 anni mi ha servito e hanno portato con cura i nostri piatti. Il proprietario ha detto che gli piace l’entusiasmo e la dedizione degli adolescenti desiderosi di uscire di casa, che stanno con i genitori durante la pandemia. “Hanno imparato molto più velocemente di quanto ci aspettassimo”, ha detto un po’ dispiaciuto.

Sembra che stia avvenendo una rivoluzione in questo atteggiamento perché i datori di lavoro non hanno scelta. La carenza di adulti, unita alla riapertura su larga scala di negozi e ristoranti, sta esacerbando la domanda di nuovi dipendenti flessibili. In Irlanda, ci sono rapporti secondo cui un numero record di studenti delle scuole secondarie sta occupando lavori stagionali nei settori dell’agricoltura e dell’ospitalità che un tempo erano tenuti da immigrati e adulti che attualmente ricevono sussidi di disoccupazione per pandemia. Negli Stati Uniti, New York Times Definisci gli adolescenti “i lavoratori più fortunati d’America” ​​perché entrano nel settore alberghiero e del commercio al dettaglio dove non ci sono abbastanza adulti disposti a lavorare. Ad aprile, 25 su 100.000 adolescenti americani hanno trovato un nuovo lavoro, la più grande percentuale di tutte le fasce d’età.

Dopo che il blocco e l’interruzione dell’istruzione scolastica hanno portato loro difficoltà, apprezziamo che i punti di forza dei giovani siano giusti. Inoltre, sembra che stiano facendo un sacco di soldi. Gli amici dei miei figli riferiscono che possono guadagnare più del salario minimo in una serie di lavori e ottenere incentivi per lavori che vanno dal cibo gratuito ai buoni.Negli Stati Uniti ci sono Diminuzione dei giovani disoccupati Secondo un sondaggio, quest’estate è più che mai negli ultimi sessant’anni e i loro salari per lavorare nel settore dei servizi sono aumentati di oltre il 10%.

Contrariamente alla sua etichetta “fiocchi di neve”, potremmo pensare che questa sia una generazione aggressiva. Visto che i camionisti sono molto richiesti, alcuni cercano persino i permessi per i mezzi pesanti. Il lavoro vero e grintoso è un mondo pallido lontano dalla maggior parte delle “esperienze lavorative”. Studi longitudinali in Australia, Stati Uniti e Regno Unito mostrano che gli adolescenti che combinano lo studio con il lavoro part-time tendono ad avere redditi più alti e meno periodi di disoccupazione in età adulta rispetto a quanto indicano il loro background e le loro qualifiche.

Col senno di poi, i giorni in cui toccavo e scrivevo a macchina sembravano molto strani. Ma le lezioni di vita del lavoro in vacanza sono le stesse di prima: il valore del denaro, l’importanza dell’atteggiamento, questo non ha nulla a che fare con te, ma con la perdita di peso. Spero che questa estate non sia solo un fuoco di paglia, ma per riportare il lavoro festivo al suo giusto posto.Come regalo per i bambini, dovrebbero avere l’opportunità di essere nel vero lavoro e in tutto il caos umano.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *