La “Silicon Valley” svizzera è in piena espansione nell’era dei big data

[ad_1]

Aggiornamento società europea

L’intelligenza artificiale ha determinato il tuo odore?

Prima della pandemia, negli Stati Uniti aveva un odore molto buono: nei prodotti di consumo come shampoo o detersivi, è diventata evidente la tendenza crescente dell’odore della frutta, persino del caramello. Ciò che ha causato questa infelicità non è chiaro.

Ma ci sono segnali di cambiamento. La pandemia di Covid-19 ha cambiato il modo in cui le persone vogliono che se stesse, i loro vestiti e le loro case abbiano un odore, non solo negli Stati Uniti. Ora le persone vogliono credere che tutto ciò che toccano sia pulito, persino disinfettato. L’astringenza dell’alcol denaturato è onnipresente ed è stata incorporata nell’olfatto del pubblico, tenendo il passo con agrumi, mentolo e odori come i segni di igiene.

Le cose che le persone amano annusare cambiano sempre, più lentamente dei terremoti, ma con enormi conseguenze commerciali. Raramente ci fermiamo a pensare a quanto è profumato il nostro ambiente e i prodotti che consumiamo in esso. Ma quasi tutto lo è.

Nei sobborghi di Ginevra, tra i sobborghi di Vernier e Satigny, è una testimonianza di quanto possa essere redditizio l’olfatto (e il gusto). Questa è la “Silicon Valley dell’olfatto”, ha detto il CEO di Firmenich Gilbert Ghostine, Firmenich è una delle due aziende qui che dominano il senso dell’olfatto del mondo. L’altro è Givaudan. (IFF è il terzo più grande del settore e ha sede a New York).

Il tasso di crescita del fatturato annuo composto di Givaudan e Firmenich a 10 anni è di circa il 5%. La pandemia non ha quasi indebolito questo.

La competizione tra i due è spietata. Lo spionaggio olfattivo è reale ei clienti dell’azienda sono circondati da regole silenziose. Sia Givaudan che Firmenich amano vantarsi della loro abilità tecnica e delle cose intelligenti che fanno. (Questo si estende al cibo. I vegetariani nel mondo devono ringraziarli molto. Lo stesso vale per le persone a dieta nel mondo: a Firmenich piace vantarsi di aver rimosso 1,2 trilioni di calorie dal cibo nel 2020, grazie ai suoi dolcificanti ed esaltatori di sapidità) .

Lo sforzo che fanno è severo, quasi come Willie Wonka. Nel loro laboratorio fuori Ginevra, l’intera stanza è piena di dozzine di lavatrici, nelle quali vengono testati diversi detersivi e fragranze su set di biancheria intima, asciugamani e magliette prescritti. Altri sono pieni di stendibiancheria, desiderosi di vedere il nuovo odore quando asciugano i panni.

Ma il vero vantaggio di queste aziende sta nel capire cosa vogliono i loro clienti. Quando si tratta di cambiamenti lenti e nascosti in vista delle esigenze olfattive dei consumatori globali, i dati non hanno prezzo.

Il mese scorso, Firmenich ha lanciato il portale “scentmate”. I clienti non hanno più bisogno di contattare costosi profumieri per assicurarsi di volere il profumo di una nuova candela, detersivo o crema idratante. Possono semplicemente caricare le loro preferenze sul portale: qualcosa di nuovo? Cosa c’è di così eccitante? -Algoritmo genererà suggerimenti.

Ciò è particolarmente potente in quanto la globalizzazione del mondo diventa un’importante forza trainante per la crescita del settore. La misura in cui i prodotti devono adattarsi ai gusti e alle aspettative culturali locali è diventata sempre più importante. I profumi che ricordano i vestiti asciugati all’aria e l’evasione urbana possono essere molto diversi nel Regno Unito dalla Thailandia.

Pertanto, il portale consente anche ai clienti di specificare altri fattori, come la posizione geografica e il prezzo, al fine di consigliare fragranze adatte alle proprie esigenze. È supportato da un flusso costante di dati sui consumatori raccolti dai team di test in tutto il mondo. Givaudan ritiene inoltre che i dati e la digitalizzazione siano fondamentali per cambiare il modo in cui promuovono e vendono gli odori.

Ad esempio, i grandi dati su questo profumo possono indicare che i chiodi di garofano stanno diventando un profumo più popolare tra i cosmetici di fascia alta per le persone alla moda nell’East London e, storicamente, questo mercato ha guidato la preferenza dei profumi tra persone simili a Berlino, forse Two-the ritardo prima di entrare nel più ampio mercato di consumo.

Tutto questo non vuol dire che l’arte del profumiere sia finita. Nel campo delle fragranze, la punta del naso di Fragrance Silicon Valley è chiamata a cercare fragranze più insolite e aggressive. L’unicità e l’originalità sono segni di status di élite. Un profumiere mi ha detto che anche i profumi “animali” e “feci” stanno entrando in nuovi costosi profumi, anche se in piccole quantità. Scentmate non può prevedere.

Questo può anche dirci qualcosa sui modi in cui l’intelligenza artificiale e i big data influenzeranno più ampiamente le nostre vite. L’enorme divario sociale in futuro potrebbe apparire tra coloro che hanno la capacità di rimanere originali e coloro i cui gusti sono plasmati da algoritmi.

sam.jones@ft.com

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *