La Spac di Tidjane Thiam negozia con il messicano Fintech Credijusto

[ad_1]

Aggiornamento della società di acquisizione per scopi speciali

La società di assegni in bianco di Tidjane Thiam è in trattative esclusive con il gruppo fintech messicano Credijusto e il fornitore di dati aziendali latinoamericani CIAL Dun & Bradstreet, con l’obiettivo di fondere queste società e quotarle a New York entro la fine dell’anno.

Secondo persone che hanno familiarità con la questione, l’ex amministratore delegato del Credit Suisse ha preso di mira Credijusto, una startup bancaria di sei anni, perché la società è cresciuta rapidamente tra le piccole imprese svantaggiate in America Latina, ma potrebbe non essere in grado di raggiungere un accordo alla fine. .

Le persone che hanno familiarità con la questione hanno affermato che la ragione di ciò è combinare le capacità di prestito di Credijusto con i dati e le analisi di CIAL per fornire più prestiti alle PMI. Se la fusione Spac avrà successo, i fondatori di Credijusto, David Poritz, 32 anni, e Allan Apoj, 31 anni, continueranno a guidare la loro attività.

Le persone che hanno familiarità con la questione hanno aggiunto che l’accordo potrebbe valutare la società combinata a circa $ 1,5 miliardi, distribuiti in modo più o meno uniforme.

Thiam è un cittadino franco-costa d’Avorio e capo della compagnia di assicurazioni Prudential. Ottimizzare A marzo, attraverso la sua offerta pubblica iniziale alla Borsa di New York, il suo strumento di acquisizione per scopi speciali, Freedom Acquisition, ha ricevuto 345 milioni di dollari.

Questa fusione è il primo tentativo di Thiam di rimodellare la sua immagine di creatore di affari. Partenza controversa Dal Credit Suisse nello scandalo dello spionaggio aziendale l’anno scorso. È uno degli ex migliori banchieri che hanno avviato Spacs, tra cui l’ex dirigente di Citigroup Michael Klein e il presidente di UniCredit Jean Pierre Mustier.

Questi strumenti sono società di comodo che sono quotate in borsa e raccolgono fondi dagli investitori, quindi utilizzano i proventi per trovare società private che possono acquisire e quotare attraverso fusioni inverse.

Thiam’s Spac è consultata da JPMorgan Chase, Bank of America e boutique Broadhaven. I suoi investitori includono il miliardario francese François Pinault, che ha fondato il gruppo di beni di lusso Kering Group, e il gestore di fondi Pimco.

Freedom Acquisition ha rifiutato di commentare, e anche Credijusto e CIAL hanno rifiutato di commentare.

Le persone che hanno familiarità con la questione hanno affermato che lo strumento Freedom è nelle prime fasi delle discussioni con investitori nuovi ed esistenti per investire più denaro in transazioni attraverso canali o investimenti privati ​​in azioni pubbliche.

Nel 2015, Poritz e Apoj hanno fondato Credijusto per migliorare i canali di credito dei 5 milioni di piccole e medie imprese messicane che generano metà del PIL del Paese, hanno affermato in un’intervista al Financial Times. colloquio questa settimana.

L’istituto di credito ha raccolto 400 milioni di dollari in debiti e azioni da un certo numero di noti investitori a cui è stata notificata una possibile acquisizione.

Includono Goldman Sachs, Credit Suisse, Point72 Ventures di Steve Cohen, QED Investors, l’ex CEO di Morgan Stanley John Mike e Hernán Kazah, co-fondatore di Kaszek, la più grande società di venture capital in America Latina.

La startup afferma che il suo vantaggio proprietario rispetto alle banche tradizionali deriva dall’analisi di fatture elettroniche, tasse e altri dati e dalla capacità di prendere decisioni di credito in poche ore anziché settimane.

Tuttavia, alcuni regolatori e concorrenti hanno criticato questo modello di business. Ritengono che se le condizioni del credito si deteriorano e i tassi di interesse aumentano, ciò potrebbe comportare perdite elevate e che controlli digitali rapidi senza supervisione umana potrebbero non riuscire a rilevare il riciclaggio di denaro e le frodi.

Tuttavia, dal 2015, le entrate annuali di Poritz e Apoj sono aumentate del 250%. Quest’anno hanno acquisito Banco Finterra, un concorrente affermato, per aumentare la loro base di clienti a 6.000 e le loro attività a 300 milioni di dollari. Credijusto ha raggiunto un accordo con American Express per fornire carte aziendali e concedere prestiti ai ristoranti attraverso l’app Uber Eats.

L’entità combinata Credijusto-CIAL opererà in 43 paesi. Chi ha familiarità con la questione ha affermato che una volta completata la fusione di Spac, il piano verrà esteso ad altre parti del mondo, come Stati Uniti, Africa e Medio Oriente.

Circa cinque anni fa, la famiglia dell’imprenditore israeliano Doron Cohen ha acquistato il franchising latinoamericano di Dun & Bradstreet e ha creato CIAL. Rimane un partner della sua società madre statunitense.

Rapporto supplementare di Jude Webber in Messico

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *