La sparatoria di Plymouth ha confermato più morti

[ad_1]

Aggiornamento del Regno Unito

La polizia britannica ha riferito che quello che hanno definito un “grave incidente con armi da fuoco” si è verificato giovedì a Plymouth, nel sud-ovest dell’Inghilterra, causando molti morti.

La polizia del Devon e della Cornovaglia ha dichiarato di essere stata chiamata nel distretto di Keyham della città alle 18:10 e ha dichiarato che si tratta di un incidente grave. “Molte persone sono morte sul posto e molti altri feriti sono in cura”, hanno detto le forze dell’ordine, aggiungendo che la situazione è stata “controllata”.

Il deputato del partito conservatore locale Johnny Mercer ha annunciato su Twitter che questi incidenti “non erano legati al terrorismo” e ha negato la speculazione che il sospetto fosse in libertà.

I dettagli dell’attacco erano limitati, ma è stato ampiamente riportato come un incidente domestico. Il ministro degli Interni Priti Patel ha definito gli incidenti “scioccanti” e ha affermato di essere con le persone colpite.

Patel ha scritto su Twitter: “Ho parlato con il capo della polizia e ho espresso il mio pieno sostegno. Esorto tutti a mantenere la calma, seguire i consigli della polizia e lasciare che i nostri servizi di emergenza continuino a funzionare”.

Il leader del partito laburista Keir Starmer ha dichiarato che “è chiaro che la tragedia ha colpito Keyham”, aggiungendo che il suo cuore è con le famiglie e i vicini di coloro che sono caduti in un “incubo”.

“Rendo omaggio al nostro personale del servizio di emergenza, che, come sempre, è corso a eventi che tutti noi avremmo evitato”, ha detto.

Il South Western Ambulance Service ha dichiarato di aver speso molte risorse in risposta all’incidente, tra cui squadre di risposta in aree pericolose, ambulanze, aeroambulanze, medici e paramedici.

Le leggi britanniche sulle armi sono una delle più severe al mondo e la polizia di solito controlla le disposizioni di sicurezza dei potenziali possessori di armi prima di rilasciare un certificato di armi.

Sebbene il pubblico possa possedere fucili sportivi e fucili, dopo il massacro di Dunblane nel 1996, il possesso di pistole è stato vietato nel continente britannico. In quell’incidente, 16 bambini e i loro insegnanti sono stati uccisi in una scuola in Scozia.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *