La sparatoria mortale in Cile provoca tensioni con gli indigeni Mapuche Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: gli indigeni di Mapuche, in Cile, protestano contro il governo a Santiago, in Cile, il 3 novembre 2019. REUTERS/Edgard Garrido

Ashlyn Lane

Santiago (Reuters) – Venerdì la polizia ha sparato e ucciso un uomo mapuche nella provincia cilena di Araucanía, aumentando le tensioni con l’organizzazione e gli sforzi per migliorare le relazioni tra lo stato e le popolazioni indigene dei paesi andini.

Secondo i media locali, la sparatoria è avvenuta durante uno stallo tra la polizia e un intruso di un’azienda forestale, il che potrebbe esacerbare le tensioni nella zona. Per decenni, gli aborigeni hanno affermato che i loro territori sono stati espropriati illegalmente da aziende agricole e forestali che cospirano con lo stato.

Secondo quanto riferito, l’omicidio è stato originariamente commesso dal figlio di Héctor Llaitul, un importante leader locale in Mapuche, ma in seguito ha detto ai media locali che l’identità del corpo era stata erroneamente identificata.

L’ufficio del procuratore locale ha dichiarato su Twitter che le impronte digitali sono state utilizzate per identificare i corpi delle persone uccise nello scontro con la polizia, aggiungendo che Llaitul “non ha riconosciuto il corpo come il corpo di suo figlio, escludendo la versione preliminare”.

La polizia cilena ha rifiutato di commentare e i pubblici ministeri non hanno risposto alla richiesta di Reuters di ulteriori commenti.

L’Istituto cileno per i diritti umani ha affermato che la sparatoria “aggraverebbe ulteriormente la complessa situazione nella regione” e ha chiesto “indagini rapide, approfondite e trasparenti”.

Secondo i media, l’incidente è avvenuto intorno alle 17:30 (2130 GMT) presso la fattoria di Santa Ana-Tres Palos a Carahue, 55 chilometri (35 miglia) a ovest del capoluogo regionale di Temuco.

Secondo la stazione di notizie locale Mega, la polizia ha detto che un gruppo di persone che indossavano il velo è arrivato alla fattoria e ha aperto il fuoco su un dipendente, spingendo la polizia armata ad agire.

Nel 2018, Camilo Catrillanca, 24 anni, nipote di un leader indigeno locale, è stato colpito alla testa durante un’operazione di polizia in una comunità rurale vicino alla città di El Sila, scatenando una protesta nazionale. Sette agenti di polizia sono stati condannati per sparatoria.

La scorsa settimana, i 155 cittadini cileni che hanno redatto una nuova costituzione per il Paese hanno eletto alla guida la studiosa mapuche Elisa Loncon, un cambiamento importante perché nella costituzione adottata durante la dittatura di Augusto Pinochet nessun riconoscimento delle popolazioni indigene.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati facendo affidamento su dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *