La spesa per carte crittografiche Visa supera $ 1 miliardo

[ad_1]

Il 7 luglio, Visa ha annunciato che la sua rete di carte relative alle criptovalute ha speso più di 1 miliardo di dollari nei primi sei mesi di quest’anno. Sia Visa che Mastercard hanno adottato misure per accettare più ampiamente le criptovalute attraverso nuove carte e altre iniziative, il che mostra come le criptovalute e le carte di credito diventeranno in futuro.

Punti chiave

  • La spesa delle carte crittografiche a marchio Visa nella prima metà del 2021 ha superato 1 miliardo di dollari.
  • Visa fornisce una rete per più carte di debito legate alle criptovalute e alcune nuove carte di credito con criptovaluta.
  • La rete di pagamento ha anche annunciato l’intenzione di utilizzare la valuta digitale per regolare le transazioni e ridurre i costi.

La crittografia non mostra segni da nessuna parte

Nonostante le continue critiche da parte dei critici delle criptovalute, le criptovalute come Bitcoin e i suoi concorrenti non sembrano scomparire.

Alcuni exchange di criptovalute offrono carte di debito, alcune delle quali portano il logo Visa. Queste carte consentono agli utenti di caricare i propri conti con la valuta digitale di loro scelta e quindi utilizzare la carta per effettuare pagamenti come al solito.Il fornitore della carta converte la criptovaluta associata alla carta di debito in corso legale Uomo d’affari, come i dollari.

Per rendere il processo di conversione più fluido ed economico, Visa Annunciare All’inizio di quest’anno, inizierà a regolare le transazioni in dollari USA, il che è un Stablecoin Questo aiuta a semplificare il processo di liquidazione.

Inoltre, alcuni scambi, tra cui Blockchain con Gemelli, Ha annunciato piani per il lancio di carte di credito, alcune delle quali funzionano con Visa e alcune con Mastercard.

Man mano che le grandi società finanziarie come Visa e Mastercard approfondiscono il loro contatto con le valute digitali, ha consolidato la posizione di queste valute nell’economia moderna.

Questo non vuol dire che la criptovaluta non sia ancora un progetto rischioso, soprattutto come investimento speculativo. All’inizio di quest’anno, il prezzo di Bitcoin ha raggiunto il massimo storico di quasi $ 65.000, ma in poche settimane è sceso a circa la metà di quel prezzo.

Ma poiché sempre più consumatori utilizzano la valuta digitale nella loro vita quotidiana, la crescente spesa per le carte di crittografia Visa lo dimostra e questo rischio potrebbe alla fine diventare più controllabile.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *