La storia della moneta: dal baratto alla cartamoneta

[ad_1]

soldi, Che sia rappresentato da monete di metallo, conchiglie o un pezzo di carta, non è sempre prezioso.Il suo valore dipende dall’importanza La gente lo indossa——Come mezzo di scambio, unità di misura e deposito di ricchezza.

La valuta consente alle persone di scambiare beni e servizi indirettamente, aiuta a trasmettere il prezzo delle merci (i prezzi scritti in dollari e cent corrispondono al numero di numeri che hai, cioè in tasca, nel portafoglio o nella borsa) ed è personale Fornisce un modo per conservare la ricchezza per lungo tempo.

Punti chiave

  • Il denaro trasmette l’importanza che le persone attribuiscono ad esso.
  • La valuta consente alle persone di scambiare beni e servizi indirettamente, trasmettere il prezzo dei beni e fornire agli individui un modo a lungo termine per immagazzinare ricchezza.
  • Prima dell’avvento della moneta, le persone ottenevano e scambiavano merci attraverso un sistema di baratto, che prevedeva il commercio diretto di beni e servizi.
  • Intorno al 600 a.C., la prima regione al mondo ad utilizzare impianti industriali per realizzare monete che possono essere utilizzate come valuta era in Europa, la regione di Lydia (ora Turchia occidentale)
  • I cinesi furono i primi a progettare un sistema di valuta cartacea, intorno al 770 aC

Il denaro è prezioso solo perché tutti sanno che sarà accettato come metodo di pagamento. Tuttavia, nel corso della storia, l’uso e la forma della valuta sono cambiati.

Sebbene nella maggior parte dei casi i termini “valuta” e “valuta” siano usati in modo intercambiabile, ci sono diverse teorie che indicano che questi termini non sono gli stessi. Secondo alcune teorie, il denaro è essenzialmente un concetto intangibile e il denaro è un’espressione tangibile (tangibile) del concetto intangibile di denaro.

Per estensione, secondo questa teoria, il denaro non può essere toccato o annusato. La valuta è monete, banconote, oggetti, ecc. Sotto forma di valuta. La forma base del denaro sono i numeri; oggi, la forma base del denaro è la cartamoneta, le monete o le carte di plastica (come le carte di credito o di debito). Sebbene questa distinzione tra valuta e valuta sia importante in alcune situazioni, ai fini di questo articolo i due termini possono essere usati in modo intercambiabile.

Scopri la storia della valuta

Il passaggio dal baratto alla valuta

Per almeno gli ultimi 3000 anni, il denaro, in una certa misura, forma o forma, è diventato parte della storia umana.Prima di questo, gli storici generalmente concordavano sul fatto che un sistema Permuta Potrebbe essere stato usato.

Il baratto è il commercio diretto di beni e servizi; ad esempio, un agricoltore può scambiare uno staio di grano con un paio di scarpe da calzolaio. Tuttavia, questi accordi richiederanno tempo. Se scambi le asce come parte dell’accordo, l’altra parte dovrebbe uccidere il mammut. Devi trovare qualcuno che pensi che l’ascia sia un affare equo perché deve affrontare le zanne di 12 piedi del mammut. Se questo non funziona, tu dovrà modificare la transazione fino a quando qualcuno non accetterà questi termini.

Lentamente, a valuta-Comprende oggetti facilmente commerciabili come pelli di animali, sale e armi sviluppate da secoli.Questi beni scambiati agiscono come Mezzo di scambio (Anche se il valore di ciascuno di questi elementi è ancora Negoziabile in molte circostanze). Questo sistema commerciale è diffuso in tutto il mondo ed esiste ancora oggi in alcune parti del mondo.

Uno dei più grandi successi dell’introduzione di denaro è aumentare la velocità di fare affari, che si tratti di un massacro gigantesco o di costruzione di monumenti.

I cinesi creano oggetti simili alle monete moderne

Intorno al 770 aC, i cinesi passarono dall’usare oggetti pratici (come strumenti e armi) come mezzo di scambio all’uso di copie in miniatura di questi stessi oggetti, che erano fusi in bronzo. A causa dell’impraticabilità – nessuno vuole infilarsi nelle tasche e trafiggersi le mani con frecce affilate – questi piccoli pugnali, vanghe e zappe vengono infine abbandonati su oggetti rotondi. Questi oggetti sono diventati alcune delle prime monete.

Sebbene la Cina sia stato il primo paese a utilizzare oggetti che le persone moderne potrebbero pensare come monete, la prima regione al mondo ad utilizzare impianti industriali per realizzare monete che possono essere utilizzate come valuta è stata in Europa e si chiamava Lydia (ora Turchia occidentale). . ). Oggi questo tipo di struttura è chiamata zecca e il processo di creazione di denaro in questo modo è chiamato zecca.

Fu coniata la prima valuta ufficiale

Nel 600 aC Aliatte, re di Lidia, coniò la prima moneta ufficiale.Queste monete sono fatte di una lega oro-argento, che è una miscela naturale di argento e oro.Le monete sono stampate come DenominazioneIntorno al 600 aC, per le strade di Sardi, un vaso di terracotta potrebbe costarti due gufi e un serpente. La valuta di Lydia ha aiutato il paese ad espandere il suo sistema commerciale interno ed esterno, rendendolo uno degli imperi più ricchi dell’Asia Minore. (Oggi, quando qualcuno dice “ricco come Creso”, si riferisce all’ultimo re di Lidia che coniò la prima moneta d’oro.)

Transizione alle banconote

Intorno al 700 aC, i cinesi passarono dalle monete a CartamonetaQuando Marco Polo, un mercante, esploratore e scrittore veneziano che viaggiò attraverso l’Asia lungo la Via della Seta tra il 1271 e il 1295 d.C., visitò la Cina nel 1271 d.C. circa, l’imperatore cinese aveva gestito bene questi due problemi. Finanziamento E varie denominazioni. Infatti, dove sulle moderne banconote americane è scritto “In God We Trust”, l’iscrizione cinese all’epoca avvertiva: “Collaboratori di falsificatori verranno decapitati”.

Fino al XVI secolo, le monete metalliche erano ancora utilizzate come unica forma di valuta in alcune parti d’Europa.Ciò era dovuto ai loro sforzi coloniali; l’acquisizione di nuovi territori attraverso le conquiste europee ha fornito loro una nuova fonte di risorse Metalli preziosi E consenti loro di continuare a coniare più monete.

Tuttavia, le banche alla fine hanno iniziato a utilizzare denaro cartaceo per depositanti e mutuatari da portare con sé, invece di monete metalliche. Queste banconote possono essere portate in banca in qualsiasi momento e scambiate per valore nominale con metallo (di solito monete d’argento o d’oro). Queste banconote possono essere utilizzate per acquistare beni e servizi. In questo modo, funziona in modo molto simile alla valuta nel mondo moderno di oggi. Tuttavia, è stato emesso da banche e istituzioni private, non dal governo che ora è responsabile dell’emissione di valuta nella maggior parte dei paesi.

La prima valuta cartacea emessa dal governo europeo è stata in realtà emessa dal governo coloniale del Nord America. Poiché il trasporto tra le colonie europee e nordamericane richiede molto tempo, poiché gli affari si espandono, i coloni spesso finiscono i soldi.Il governo coloniale non è tornato al sistema del baratto, ma ha rilasciato IOU Come una transazione di valuta. Il primo esempio è in Canada (all’epoca era una colonia francese). Nel 1685 i soldati ottennero delle carte da gioco con il taglio e la firma del Governatore, che furono usate come denaro contante al posto delle monete francesi.

L’emergere di guerre valutarie

Il passaggio alla carta moneta in Europa è aumentato commercio internazionale Questo può accadere. Le banche e la classe dirigente iniziarono ad acquistare valuta da altri paesi e crearono il primo mercato valutario. La stabilità di una particolare monarchia o governo influisce sul valore della valuta del paese e quindi sulla capacità del paese di commerciare in un mercato sempre più internazionale.

La concorrenza tra paesi spesso porta a Guerra valutaria, I paesi concorrenti cercheranno di cambiare il valore della loro valuta spingendo verso l’alto le valute dei loro concorrenti e rendendo le merci del nemico troppo costose, abbassando e riducendo le valute del nemico. Potere d’acquisto (insieme a Possibilità di pagare guerra), o eliminare del tutto la valuta.

Pagamento mobile

Nel 21° secolo sono emerse due nuove forme di valuta: il pagamento mobile e la valuta virtuale.Mobile Pagamento Si tratta di denaro fornito per prodotti o servizi tramite dispositivi elettronici portatili (come telefoni cellulari, smartphone o tablet). La tecnologia di pagamento mobile può essere utilizzata anche per inviare denaro ad amici o familiari.Sempre più servizi come Apple Pay E Google Pay è in competizione per i rivenditori per accettare la loro piattaforma di pagamento del punto vendita.

Valuta virtuale

BitcoinRilasciato nel 2009 con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, è diventato rapidamente lo standard per le valute virtuali.La valuta virtuale non ha valuta fisica.L’attrattiva della valuta virtuale è che offre una promessa di commissioni di transazione inferiori rispetto ai tradizionali meccanismi di pagamento online e la valuta virtuale è gestita da un’istituzione decentralizzata, diversa da quella emessa dal governo valuta.

Linea di fondo

Nonostante molti progressi, il denaro ha ancora un impatto molto reale e duraturo sul modo in cui facciamo affari oggi.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *