La Trump Organization sostiene le accuse penali dei pubblici ministeri di Manhattan

[ad_1]

Secondo persone che hanno familiarità con la questione, la Trump Organization e il suo direttore finanziario Alan Wesselberg accetteranno accuse penali dal procuratore distrettuale di Manhattan Cyrus Vance già la prossima settimana.

Persone che hanno familiarità con la questione hanno affermato che gli avvocati della Trump Organization sono stati avvertiti della possibilità di contabilizzare benefici accessori durante un incontro Zoom di circa 90 minuti con i pubblici ministeri nell’ufficio di Vance e l’ufficio del procuratore generale di New York Leticia James giovedì.

Vance ha chiamato un gran giurì speciale per ascoltare le prove alla fine di maggio, indicando che l’indagine lunga anni sta entrando in una fase critica. Secondo la legge dello Stato di New York, i pubblici ministeri non possono perseguire una società per frode senza perseguire gli alti dirigenti ritenuti responsabili delle attività sospette.

L’ex nuora di Wesselberg, Jennifer, ha detto ai pubblici ministeri i cosiddetti benefici accessori emessi dalla Trump Organization, inclusi appartamenti senza affitto, tasse scolastiche, auto di lusso e altre indennità. Ha detto che tali regali fuori libro sono usati per incoraggiare la lealtà e limitare le tasse.

Jennifer è sposata con il figlio di Allen, Barry Wesselberg, che gestisce la pista di pattinaggio gestita da Trump a Central Park.

“La questione di Weisselberg è imminente”, ha detto una persona che ha familiarità con la situazione.

Donald Trump si è agitato per un ritorno alla politica e ha lasciato intendere che parteciperà alle elezioni della Casa Bianca del 2024, ma ha più volte smentito le indagini dei due democratici di New York, Vance e James, definendolo una “caccia alle streghe partigiana”.

L’avvocato di Weisselberg, Mary Mulligan, ha rifiutato di commentare. Anche i portavoce del procuratore distrettuale di Manhattan e del procuratore generale di New York che stanno collaborando alle indagini hanno rifiutato di commentare.

Ronald Fischetti, l’avvocato che rappresenta Trump, ha rilasciato una dichiarazione feroce respingendo tali accuse.

“Nei miei oltre 50 anni di pratica, non ho mai visto l’ufficio del procuratore distrettuale fornire compensi ai dipendenti o benefici accessori alla società”, ha affermato. “L’IRS non lo farà e non ha mai presentato un caso del genere”.

Secondo una persona che ha familiarità con il briefing telefonico di Zoom, durante l’incontro, gli avvocati di Trump hanno sostenuto che il procuratore distrettuale non aveva sporto denuncia contro le principali banche di Wall Street dopo la crisi finanziaria del 2008. Le accuse sono ancora più irragionevoli.

Vance ha avviato un’indagine nel 2018 dopo aver riferito che l’ex manipolatore del presidente, Michael Cohen, ha pagato “soldi nascosti” a donne che sostenevano di avere una relazione con l’allora candidato presidenziale. Cohen ha testimoniato al Congresso di aver concordato con Wesselberg di utilizzare i fondi della Trump Organization elencati come spese legali per il rimborso.

L’indagine si è poi evoluta per considerare possibili frodi bancarie e contabili da parte dell’Organizzazione Trump, incluso se esagerare il valore di alcune proprietà per garantire che i prestiti bancari siano ottenuti a condizioni preferenziali riducendoli al minimo ai fini fiscali.

Negli ultimi mesi, l’accusa ha aumentato la pressione su Wesselberg, che era alle dipendenze del padre dell’ex presidente Fred Trump e si descriveva come “gli occhi e le orecchie” dell’azienda.

L’ex procuratore ha affermato che la sua collaborazione è essenziale per intentare una causa più ampia contro la società o lo stesso Trump. Anche i tre figli adulti di Trump, Donald Jr., Ivanka ed Eric, hanno ricoperto posizioni dirigenziali presso l’azienda. Tuttavia, secondo persone che hanno familiarità con la questione, Weisselberg ha rifiutato di collaborare finora.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *