L’acquisizione di ARM da 40 miliardi di dollari da parte di Nvidia potrebbe richiedere molto tempo per essere esaminata da Reuters

[ad_1]

© Reuters. Foto del file: le schede grafiche per computer NVIDIA sono vendute in un negozio al dettaglio a San Marcos, California, USA il 14 agosto 2018. REUTERS/Mike Blake

LONDRA (Reuters)-Nvidia prevede di acquisire il progettista di chip britannico ARM per 40 miliardi di dollari e sembra che la società dovrà affrontare una lunga indagine dopo che i regolatori britannici hanno scoperto che il commercio minerebbe la concorrenza e potrebbe indebolire i concorrenti.

L’Autorità britannica per la concorrenza e i mercati ha dichiarato venerdì che l’acquisizione potrebbe portare a “significativi problemi di concorrenza”.

Sebbene Nvidia (NASDAQ:), il più grande produttore mondiale di chip grafici e chip AI, abbia fornito rimedi per mitigare l’impatto, CMA ritiene che non allevieranno le sue preoccupazioni.

“La CMA ha rilevato che la fusione dovrebbe condurre un’indagine approfondita di Fase 2 per motivi di concorrenza”, ha affermato.

Il governo darà una risposta più completa in seguito, che includerà anche la considerazione di qualsiasi impatto sulla sicurezza nazionale. Può riferire transazioni per un’indagine completa e approfondita, che richiede circa 24 settimane.

Quindi, il governo britannico può bloccare, approvare o consentire che l’acquisizione passi sotto determinati impegni.

Disclaimer: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *