L’attenzione di Sainsbury è sulla strategia, non sulla frenesia delle acquisizioni

[ad_1]

© Reuters. Il 1° maggio 2019, Simon Roberts, direttore della vendita al dettaglio e delle operazioni di Sainsbury’s, posa per una foto presso la sede dell’azienda a Londra, Regno Unito. REUTERS/Toby Melville/Files

di James David

LONDRA (Reuters) – Il capo di Sainsbury ha dichiarato martedì che il suo obiettivo è attuare la strategia del gruppo di supermercati britannico, non sulla follia di acquisizioni che sta investendo il settore.

Spinto dalla speculazione sulle offerte, il prezzo delle azioni di Sainsbury’s, il secondo più grande droghiere del Regno Unito, è aumentato del 24% finora quest’anno, secondo solo al leader di mercato Tesco (OTC:).

Tutto è iniziato ad aprile, quando il miliardario ceco Daniel Kretinsky ha aumentato la sua partecipazione in Sainsbury’s a poco meno del 10%, ed è stato rafforzato da una guerra di offerte contro Morrison, al quarto posto nelle ultime due settimane.

Quando è stato chiesto dai giornalisti se il consiglio di amministrazione di Sainsbury avesse ricevuto proposte di acquisizione, Roberts ha detto: “Se abbiamo qualcosa da aggiornare, lo aggiorneremo, quindi non abbiamo nulla da aggiornare”.

“Non voglio speculare su un campo più ampio”, ha detto.

“Siamo molto concentrati sul nostro piano. Abbiamo sviluppato un piano (strategico) a novembre per fornire veramente miglioramenti ai nostri clienti e aumentare il valore che possiamo creare per gli azionisti”.

Roberts ha affermato che le transazioni di Sainsbury migliori del previsto nell’ultimo trimestre indicano che il piano sta funzionando.

Nelle 16 settimane terminate il 26 giugno del suo primo trimestre fiscale, le vendite simili del gruppo (escluso il carburante) sono aumentate dell’1,6%.

Questo è superiore alla previsione media degli analisti di un calo dell’1,7% e un aumento dell’11,3% nel trimestre precedente.

Il forte rallentamento della crescita riflette il difficile contrasto con gli acquirenti che accumulano per il primo blocco COVID-19 del paese durante lo stesso periodo dell’anno scorso.

Sainsbury’s ha dichiarato di aver sovraperformato i suoi concorrenti e di aver aumentato la quota di mercato, il che riflette prezzi più bassi, maggiore innovazione e un migliore servizio clienti. Lunedì ha annunciato un taglio dei prezzi di 50 milioni di sterline.

Le vendite di generi alimentari sono aumentate dello 0,8%, le vendite di generi alimentari online sono aumentate del 29% e le vendite di abbigliamento sono aumentate del 57,6%.

Tuttavia, le vendite di merci generiche sono diminuite dell’1,4%, riflettendo in parte la “sfida dell’offerta globale”, che secondo Sainsbury potrebbe continuare fino al resto dell’anno.

Sebbene debba affrontare ulteriori dati comparativi severi mentre le restrizioni sulla pandemia continuano a allentarsi e il comportamento dei clienti si normalizza, il gruppo ha aumentato le sue prospettive di profitto.

Si prevede che l’utile ante imposte di base per il 2021-22 sarà “almeno” 660 milioni di sterline, che è superiore ai precedenti circa 620 milioni di sterline e ai 356 milioni di sterline nel 2020-21.

I leader del settore hanno avvertito che a causa di una grave carenza di camionisti, il Regno Unito potrebbe dover affrontare un vuoto sugli scaffali dei supermercati quest’estate.

“Stiamo consegnando prodotti al negozio, ma non necessariamente tutti i prodotti”, ha affermato Roberts.

“Stiamo lavorando duramente per garantire che possiamo mantenere la disponibilità, ma ovviamente ci sono sfide nella catena di approvvigionamento verso l’alto”.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *