L’australiana Macquarie acquisisce una quota di maggioranza di Southern Water per 1 miliardo di sterline

[ad_1]

Aggiornamento di Southern Water Co., Ltd.

La banca di infrastrutture australiana Macquarie ha acquisito una quota di maggioranza in Southern Water per oltre 1 miliardo di sterline, poche settimane dopo l’acquisizione della società idrica britannica Multa record di 90 milioni di sterline Scaricare deliberatamente miliardi di litri di acque reflue non trattate nei fiumi e negli oceani.

Southern Water, che fornisce acqua e tratta le acque reflue a 4,7 milioni di persone nel Kent, nel Sussex, nell’Hampshire e nell’isola di Wight, ha dovuto affrontare pressioni finanziarie ed è una delle aziende più indebitate del settore. La transazione comporterà l’investimento di Macquarie di oltre 1 miliardo di sterline in azioni.

L’investimento di Macquarie diluirà le azioni degli azionisti esistenti, comprese società di private equity, banche e fondi infrastrutturali, ma l’importo specifico non è stato divulgato.

Southern Water ha affermato che l’operazione consentirà di investire 2 miliardi di sterline nei prossimi quattro anni, o circa 1.000 sterline per proprietà nel suo bacino di utenza, per migliorare Impianto di trattamento delle acque reflue, Stazioni di pompaggio e condotte.

La società è stata multata di 90 milioni di sterline a luglio per aver scaricato da 16 a 21 miliardi di litri di acque reflue (equivalenti a 7.400 piscine olimpioniche) tra il 2010 e il 2015. Il giudice ha descritto il caso come un ambiente “scioccante e di totale disprezzo”.

L’UNEP sta conducendo un’altra indagine su incidenti di inquinamento dopo il 2015, ma non ha ancora presentato alcuna accusa penale.

Macquarie è uno dei maggiori investitori infrastrutturali al mondo e possiede quote della rete di distribuzione di gas naturale Cadent e della società britannica di telecomunicazioni in fibra ottica KCOM. Tra il 2006 e il 2017, è stato il più grande investitore in Thames Water, la più grande compagnia idrica del Regno Unito, ed è stata ampiamente colpita dal ritiro di milioni di sterline di dividendi quando la società di servizi pubblici era alle prese con perdite e problemi di inquinamento.

Come parte della transazione Southern Water, Macquarie e altri investitori si sono impegnati a ottenere un rendimento da dividendi inferiore al 4% nei prossimi quattro anni.

Leigh Harrison, Head of Infrastructure and Physical Assets di Macquarie, ha dichiarato: “Southern Water ha bisogno di investimenti significativi per migliorare le sue operazioni e le prestazioni ambientali, nonché la sua salute finanziaria. Senza di essa, l’azienda non sarebbe in grado di soddisfare le aspettative”.

Ha detto Keith Lough, presidente di Southern Water. “L’investimento di 1 miliardo di sterline in Southern Water e nel suo gruppo ha rafforzato il nostro bilancio, consentendo a Southern Water di aumentare i suoi investimenti nella nostra rete e accelerare i piani di trasformazione che abbiamo implementato”.

Dal 2007, Southern è di proprietà di un consorzio di investitori in infrastrutture, tra cui UBS Asset Management e JP Morgan Asset Management. Ha una complessa struttura multistrato e la sua capogruppo è Greensands Holdings, che è costituita a Jersey.

Il regolatore britannico Ofwat ha accolto con favore l’accordo: “Il nuovo investitore riconosce che le attuali prestazioni di Southern Water sui suoi clienti e sull’ambiente non sono abbastanza buone e si è impegnato a investire pesantemente”.

Kate Bayliss, assistente di ricerca presso il Dipartimento di Economia della Soas University di Londra, ha affermato che la notizia è “scioccante” perché Macquarie ha “fornito agli azionisti durante i suoi dieci anni come proprietario di Thames Water Architects enormi somme di denaro”.

“L’acqua è un servizio pubblico essenziale che deve essere adeguatamente protetto a vantaggio di tutti gli utenti, non [used by] Un bene privato che genera profitti per gli azionisti”, ha detto.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *