L’automazione accelerata della pandemia di COVID-19 può mettere a rischio i lavoratori: report – shareandstocks.com

[ad_1]

Con la pandemia di COVID-19, l’aumento dell’automazione nei settori dei servizi e manifatturiero può mettere a rischio i lavoratori negli Stati Uniti New York Times rapporto.

L’anno scorso, a causa dei requisiti di distanziamento sociale e delle preoccupazioni sulla diffusione delle malattie infettive, molte industrie si sono rivolte alla tecnologia e ai sistemi aggiornati per ottenere operazioni senza intoppi.

Sebbene la situazione sia peggiorata quest’anno, l’assunzione di lavoratori è difficile a causa del divario salariale tra l’anno scorso e quest’anno. Questo porta le persone a prestare maggiore attenzione all’automazione.

Alcuni economisti ritengono che “l’ultima ondata di automazione possa ridurre i posti di lavoro e indebolire il potere contrattuale”.

“Una volta che il lavoro è automatizzato, è difficile guardare indietro”, Casey Warman, economista Dalhousie Universitysie In Nuova Scozia, ha detto al New York Times.

La carenza di manodopera qualificata e il rifiuto dei lavoratori di tornare al lavoro hanno guidato la domanda di automazione.

Rockwell AutomationI fornitori di soluzioni di automazione industriale hanno affermato che quest’anno fiscale è aumentato del 6% e gli ordini a novembre e dicembre sono aumentati in modo significativo.

secondo documenti di lavoro Il rapporto del FMI pubblicato nel 2021 mostra che l’automazione causata dalla pandemia aumenterà la disuguaglianza nei prossimi anni, non solo negli Stati Uniti, ma a livello globale.

Katie George, Senior Partner McKinseyLa società di consulenza ha dichiarato al New York Times che l’automazione può danneggiare alcuni lavoratori. Tuttavia, se rende l’economia più produttiva, può essere una buona cosa per l’intero lavoratore.

Il giornale ha riferito dell’attività alimentare e ha affermato che anche senza una laurea, è sempre stata una fonte di lavoro stabile per le persone.

Ma di recente, la tecnologia e l’automazione hanno cambiato il settore: “I canali di self-checkout hanno ridotto il numero di cassieri; molti negozi hanno semplici robot per pattugliare i corridoi alla ricerca di fuoriuscite e controllare l’inventario”, afferma il giornale.

Secondo il New York Times, Darong Asimoglu di Istituto di Tecnologia del Massachussetts in un documenti di lavoro Zeng ha affermato che “gran parte dell’aumento della disuguaglianza salariale negli Stati Uniti negli ultimi 40 anni è stato guidato dall’automazione”, ha affermato che questa tendenza è quasi certamente accelerata durante la pandemia.

Meltwich, Un ristorante canadese che si è espanso negli Stati Uniti ha adottato una serie di tecnologie per ridurre i costi del lavoro.

Anche molti altri datori di lavoro negli Stati Uniti stanno implementando l’automazione per sostituire i lavoratori, ma le aziende sono desiderose di reimpiegare i lavoratori.

(C) 2021 Benzinga.com. Benzinga non fornisce consulenza in materia di investimenti. tutti i diritti riservati.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *