L’autorità di regolamentazione del lobbismo del Regno Unito per indagare sull’e-mail inviata da Philip Hammond per conto della banca

[ad_1]

Aggiornamento Philip Hammond

Il regolatore del lobbismo britannico sta indagando se l’ex Cancelliere dello Scacchiere Lord Philip Hammond dovrebbe registrarsi come lobbista quando ha contattato un alto funzionario del Tesoro per promuovere il software progettato dalla banca da lui suggerita.

Nel luglio 2020, Hammond ha inviato un’e-mail a Charles Roxburgh, il secondo segretario permanente del Ministero delle finanze, per promuovere la proposta della OakNorth Bank di consentire al governo di utilizzare gratuitamente il suo “kit di stress test Covid” e valutare la proposta del mutuatario aziendale.

L’ex primo ministro è entrato a far parte del comitato consultivo di OakNorth sostenuto da SoftBank nel 2018. Inizio 2020 Dopo aver lasciato il governo l’anno precedente.

L’Ufficio del registro dei lobbisti dei consulenti, che mira a garantire la trasparenza nel lavoro dei lobbisti che trattano con il governo, ha confermato che il registrar Harry Ritchie sta indagando su Hammond.

“Una volta che l’indagine sarà completata, la sintesi del caso sarà pubblicata”, ha detto l’ufficio al Financial Times.

Secondo la legislazione del 2014 che ha istituito l’ufficio, le persone e le organizzazioni che esercitano pressioni sui ministri oi segretari permanenti devono registrarsi presso l’ufficio.

Dopo che la notizia dell’attività di lobbying dell’ex primo ministro David Cameron per il governo è venuta alla luce, le regole di lobbying sono state soggette a un rigoroso esame. Capitale di GreenhillLa società finanziaria della catena di approvvigionamento che è fallita a marzo.

Un portavoce di Hammond ha dichiarato che l’e-mail inviata a Roxburgh non richiedeva la registrazione secondo le regole di lobbying del Regno Unito, perché il suo ruolo in OakNorth prevedeva solo “sviluppo strategico” e “promozione della banca presso potenziali clienti aziendali” piuttosto che attività di lobbying. .

“Il suo contatto con il Ministero del Tesoro del Regno Unito… è puramente incidentale rispetto al suo ruolo di membro del comitato consultivo, e quindi è conforme a… la guida del registrar non è registrabile”, ha aggiunto il portavoce.

Alla domanda sull’indagine di Rich, il portavoce di Hammond ha dichiarato: “Ovviamente non è necessario registrare questo contatto in conformità con le regole e Lord Hammond si aspetta che il registrar lo confermi a tempo debito.

Le regole di lobbying del Regno Unito includono un’esenzione dalla registrazione per i collegamenti di lobbying “accidentali”, il che significa un “accompagnamento secondario” alle normali attività commerciali di una persona non lobbistiche. Il regolatore del lobbismo ha dichiarato sul suo sito Web che l’esenzione mirava a esenzioni “ristrette”.

Francis Ingham, il direttore generale della PRCA, l’associazione dell’industria delle relazioni pubbliche, ha chiesto un inasprimento delle regole di lobbying. Ha descritto il ricorso di Hammond alle esenzioni come “legale” e ha aggiunto che “per una persona normale, questo non è ovviamente censurato”.

Ingham ha aggiunto: “Le persone hanno il diritto legittimo di aspettarsi che gli ex ministri del governo e i membri della Camera dei Lord non si impegnino in tali attività non dichiarate”.

Il lavoro di consulenza retribuito di Hammond per OakNorth è stato firmato tramite la sua società di consulenza Matrix Partners.

Questa banca start-up è gestita da Rishi Khosla, che ha ospitato a festa di giugno Grande donatore del Partito Conservatore alla presenza del Primo Ministro Boris Johnson.

L’e-mail di luglio di Hammond a Roxburgh includeva una presentazione di OakNorth sul kit di stress test Covid, che spera di fornire accesso gratuito al Ministero delle finanze.

Nell’e-mail, da Telegrafo domenicaleHammond ha affermato che OakNorth era “molto desideroso di garantire che le persone giuste nel Dipartimento del Tesoro” vedessero la presentazione.

La comunicazione di Hammond è arrivata dopo un incontro di luglio tra i funzionari del Tesoro e i rappresentanti di OakNorth.

Secondo le informazioni ufficiali, Roxburgh ha successivamente incontrato OakNorth ad agosto.

Il Dipartimento del Tesoro ha dichiarato di aver considerato la proposta di OakNorth “nel solito modo” e alla fine l’ha respinta.

Il portavoce di Hammond ha dichiarato: “L’offerta di OakNorth di accesso gratuito alla tecnologia e le azioni di follow-up di Lord Hammond si basano sul desiderio di assistere gli sforzi di risposta alla pandemia del paese e non comportano ricompense personali o finanziarie”.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *