L’avvio della prenotazione di ristoranti giapponesi guarda al mercato interno – shareandstocks.com

[ad_1]

Tokyo — Tablecross, un servizio di prenotazione di ristoranti online con sede a Tokyo, inizialmente serviva principalmente turisti stranieri e i confini del paese sono stati chiusi al turismo internazionale a causa della pandemia di COVID-19 e la società sta espandendo i suoi servizi per i giapponesi.

Tablecross fornisce servizi di prenotazione di ristoranti attraverso la sua piattaforma chiamata byFood.com, che è principalmente per i turisti stranieri in varie città del Giappone. Fornisce anche esperienze gastronomiche, come corsi di cucina giapponese. Per ogni prenotazione effettuata tramite la piattaforma, l’azienda dona una parte dei suoi profitti per nutrire i bambini nei paesi in via di sviluppo.

I suoi sostenitori strategici includono la società di brokeraggio online Monex Ventures e angel investor. La società ha dichiarato che la piattaforma è stata fondata nel 2019 e ora ha 45.000 visitatori mensili.

Serkan Toso, Chief Operating Officer di Tablecross, ha dichiarato a Nikkei Asia che la domanda internazionale è diminuita drasticamente a causa delle restrizioni all’ingresso dopo l’epidemia di COVID-19 e che “i settori dei viaggi e dei servizi di ristorazione sono tra i settori più colpiti”. “Nella nostra prossima fase, ci concentreremo sull’espansione dei nostri prodotti ai giapponesi.” Toso ha affermato che attualmente il 40% dei suoi clienti proviene dagli Stati Uniti e la maggior parte degli altri visitatori online proviene da Australia, Canada e Regno Unito. L’imprenditore turco cerca di offrire agli stranieri un’esperienza gastronomica giapponese unica, ma è diventato difficile fare affidamento sui viaggiatori internazionali.

All’inizio di quest’anno, byFood.com ha collaborato con Kinto di Toyota, che gestisce un servizio di abbonamento per auto per promuovere la piattaforma ai giovani conducenti che sono in viaggio e cercano punti ristoro. byFood.com ritiene che i viaggi a breve distanza siano in aumento a causa della pandemia.

Toso ha affermato che l’azienda mira anche a fornire ai clienti giapponesi esperienze gastronomiche, come corsi di cucina sukiyaki negli hotel rurali che un tempo si rivolgevano ai turisti stranieri. A lungo termine, l’obiettivo di byFood.com è lanciare un’attività di e-commerce che consenta ai partecipanti al viaggio di acquistare cibo da artigiani e agricoltori quando tornano a casa.

Sebbene byFood.com stia espandendo i propri servizi in Giappone, prevede anche di continuare a commercializzare i propri servizi ai turisti stranieri. Di recente ha lanciato un video tutorial sulla cucina giapponese per offrire alle persone una nuova esperienza culinaria a casa. byFood.com offre circa 25 corsi diversi, tra cui Wagashi, O dolci giapponesi.

Nuovi corsi online e misure di riduzione dei costi hanno aiutato questa startup a raggiungere per la prima volta la redditività. Nell’anno fiscale terminato a maggio, le sue vendite sono aumentate del 25% rispetto all’anno precedente. L’obiettivo di Tablecross è raggiungere 100 milioni di yen ($ 908.983) di entrate nell’anno fiscale 2022.

leggi di più

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *