Le autorità dell’UE approvano la fusione da 30 miliardi di dollari di Aon e Willis

[ad_1]

L’autorità per la concorrenza dell’UE ha approvato Aon per l’acquisizione di Willis Towers Watson per 30 miliardi di dollari, l’operazione mira a costruire il più grande broker assicurativo del mondo, ma è attualmente oggetto di indagini da parte delle autorità di regolamentazione statunitensi.

La Commissione europea ha dichiarato venerdì di aver accettato il pacchetto di rimedi forniti da entrambe le parti, la maggior parte dei quali consiste in una transazione da 3,6 miliardi di dollari. È successo a maggio Vendi una serie di attività per competere con Gallagher. Aon ha anche proposto di vendere la sua attività di consulenza pensionistica e soluzioni di investimento in Germania ad “acquirenti appropriati”.

Margrethe Vestager, direttore della concorrenza della commissione, ha dichiarato che la cessione del pacchetto “assicura che le aziende europee, comprese le compagnie assicurative e i grandi clienti multinazionali, continueranno ad avere una buona scelta e un buon servizio”.

Aon e Willis hanno affermato che ottenere l’approvazione a Bruxelles è “un passo importante e dimostra continui progressi nell’ottenere le approvazioni normative per la fusione proposta”.

In una dichiarazione congiunta, hanno aggiunto: “Entrambe le società operano in un’economia ampia e altamente competitiva e ritengono che questa approvazione affermi che la nostra fusione proposta accelererà l’innovazione per conto dei nostri clienti, in un’economia già dinamica e competitiva. Creare più scelte in un mercato feroce”.

ma transazione Negli Stati Uniti, altro mercato importante per le due società, la strada per il completamento è più difficile.

Ministero della Giustizia il mese scorso Perseguire Bloccando l’acquisizione, affermando che la fusione di due dei tre principali broker assicurativi “eliminerà la feroce concorrenza frontale e potrebbe portare ad aumenti di prezzo e riduzione dell’innovazione, danneggiando le aziende americane, i loro clienti, dipendenti e pensionati”.

Aon e Willis speravano di completare la transazione nel terzo trimestre: con il ritardo dell’indagine normativa, il calendario di completamento è stato ritardato dalla prima metà di quest’anno.

All’udienza del tribunale degli Stati Uniti all’inizio di questa settimana, il broker Spingere Il processo antitrust è iniziato a settembre, mentre i rappresentanti del governo hanno suggerito di iniziare a gennaio per consentire il tempo per la preparazione.

Alla fine, le due parti hanno concordato di avviare i negoziati il ​​18 novembre, ma il giudice distrettuale degli Stati Uniti Reggie Walton ha avvertito che anche questa data rischia di essere ritardata perché ha già assegnato alcuni casi relativi alla tempesta. Campidoglio degli Stati Uniti a gennaio.

Dopo l’impennata delle attività di M&A durante la pandemia, l’operazione è una delle poche complesse indagini di M&A concluse a Bruxelles negli ultimi mesi.

La fusione tra Nvidia e Arm, che dovrebbe essere presentata entro la fine dell’anno, sarà soggetta a un esame approfondito delle questioni relative alla concorrenza da parte delle autorità di regolamentazione.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *