Le aziende accolgono con favore l’allentamento del Regno Unito delle regole di auto-quarantena Covid

[ad_1]

Aggiornamento sull’impatto economico del coronavirus

I gruppi di imprese hanno accolto con favore l’allentamento del governo delle regole di autoisolamento per i contatti stretti di casi positivi di coronavirus lunedì, ma hanno esortato i ministri a compiere ulteriori passi per sostenere la ripresa economica in autunno.

Da lunedì, gli adulti in Inghilterra sono stati vaccinati due volte contro il Covid-19 e sono stati identificati come contatti stretti di persone risultate positive al virus sarà detto Eseguire il test della PCR virale il prima possibile, piuttosto che autoisolarsi.

La società ha convenuto che l’allentamento delle regole incoraggerà più attività economica ad agosto rispetto a luglio. Crescita più lenta Con la variante Delta del virus che si sta diffondendo in tutto il Paese, è stato aggiunto che ci sono ancora problemi pratici con il ritorno alle normali transazioni.

In molti hanno affermato che prima dell’introduzione delle nuove linee guida, la cosiddetta “epidemia” si era attenuata, con 610.000 Chiudi contatti Dei casi positivi al Covid-19 è stato detto di auto-quarantena nella settimana terminata il 4 agosto, rispetto a 1.226.845 Due settimane fa.

Ma le aziende hanno accolto con favore le nuove normative, affermando che consentirebbero alle aziende di operare senza perdere i dipendenti più efficaci protetti dalla vaccinazione. Coloro che risulteranno positivi dovranno comunque autoisolarsi per 10 giorni.

La Small Business Federation ha affermato che le nuove regole sono “un enorme conforto per le piccole imprese che hanno perso il tanto necessario commercio”, mentre l’organizzazione dei produttori Make UK ha affermato che il governo “un approccio più pragmatico renderà più facile il lavoro delle imprese” in modo efficace, allo stesso tempo tutelare ancora i colleghi di lavoro”.

Parte del motivo dell’allentamento delle restrizioni da parte del governo è che anche dopo essere stati identificati come contatti stretti di casi positivi, hanno contratto il virus, ma il tasso di infezione è molto basso.

L’app Zoe, che tiene traccia dei casi positivi, ha rilevato che solo il 2,4% delle persone completamente vaccinate viene “rilevato” tramite l’app NHS e si sente bene Continua a essere positivo Per il nuovo coronavirus.

Rain Newton-Smith, capo economista della CBI Employers’ Organization, ha dichiarato: “Ora che abbiamo superato il picco della pandemia, vediamo ancora prospettive di crescita positive. [for the economy]”.

Ma ha affermato che l’azienda deve risolvere alcuni “problemi pratici”, compresi i giovani dipendenti che di solito non sono vaccinati, e i datori di lavoro devono risolvere problemi come richiedere ai dipendenti di rivelare il loro stato di vaccinazione.

Kate Nicholls, amministratore delegato di UKHospitality, ha affermato che il settore è ancora vulnerabile alle regole di autoisolamento perché fa affidamento su così tanti giovani dipendenti. Ha detto che i nuovi regolamenti “non porranno fine alla ‘piaga’ dell’ospitalità”.

Circa il 60% della forza lavoro in questo settore ha meno di 30 anni e molte persone non hanno ancora ricevuto il secondo vaccino. Il governo ha aperto per la prima volta la vaccinazione per i trentenni a metà giugno e la maggior parte delle persone ha ricevuto solo la seconda dose ora.

Nichols ha sottolineato che sebbene il numero di dipendenti in isolamento sia diminuito, circa un quarto delle aziende è ancora costretto a ridurre l’orario di lavoro o chiudere i propri locali.

Phil Urban Amministratore Delegato Mitchell e ButlerIl più grande gruppo di avvocati del Regno Unito ha affermato che consentire alle persone vaccinate con doppia vaccinazione di evitare l’isolamento consentirà ai membri più anziani del team di continuare a lavorare, anche se i lavoratori più giovani devono ancora essere isolati.

UKHospitality richiede di testare il piano di rilascio del settore e, se i risultati del test sono negativi, i lavoratori possono tornare al lavoro. Shevaun Haviland, direttore generale della Camera di commercio britannica, ha invitato i ministri a sviluppare un “piano di emergenza” per il rapido aumento del numero di casi in autunno e ha detto alla BBC che la società aveva bisogno di nuovi finanziamenti governativi o di piani di vacanza continua .

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *