Le azioni rimangono vicino ai massimi; rendimenti del Tesoro USA, il dollaro è forte, dominato dal dibattito calante Reuters

[ad_1]

2/2

© Reuters. Il 16 gennaio 2020, gli investitori hanno visualizzato lo schermo di un computer che mostrava informazioni sulle azioni presso una società di brokeraggio a Shanghai, in Cina. REUTERS/Aly Song

2/2

Matt Scarfham

NEW YORK (Reuters) – Giovedì i mercati azionari globali si avvicinavano ai massimi storici, mentre i rendimenti dei titoli del Tesoro USA e il dollaro USA si sono rafforzati giovedì mentre continua il dibattito su quando la Federal Reserve inizierà ad allentare le misure di stimolo.

I dati di mercoledì suggeriscono che l’inflazione statunitense potrebbe aver raggiunto il picco, il che rassicura gli investitori sul fatto che la Fed non si sentirà obbligata ad accelerare i piani per controllare il sostegno di emergenza all’economia.

Tuttavia, i prezzi alla produzione di giovedì hanno mostrato il più grande aumento in più di un decennio.

In generale, gli investitori ritengono che la possibilità di una contrazione a breve termine stia diminuendo.

“Ci sono segnali che il picco dell’inflazione sia temporaneo. Non credo che siamo in un periodo vicino al ridimensionamento della Fed”, ha affermato Tim Ghriskey, capo stratega degli investimenti presso Inverness Counsel a New York. , In gestione di 4 miliardi di dollari di asset.

L’indice MSCI, che misura i mercati azionari globali, ha raggiunto un massimo storico mercoledì, salendo dello 0,04%.

L’indice azionario degli Stati Uniti è stato contrastato dopo che l’indice Dow Jones è salito e ha chiuso a un livello record martedì.

L’indice Standard & Poor’s 500 è sceso di 15,47 punti o dello 0,04% a 35.469,5 e l’indice Standard & Poor’s 500 è aumentato di 10,5 punti o dello 0,24% a 4.458,2, per poi aumentare di 44,42 punti o dello 0,3% a 14.809,56.

I mercati azionari europei hanno stabilito il record per i guadagni consecutivi più lunghi dal 2017, chiudendo in rialzo dello 0,1% e continuando i loro guadagni per il nono giorno di negoziazione consecutivo.

Dopo che l’asta dei titoli a 30 anni non è riuscita a fornire alcuna direzione convincente per il mercato, i rendimenti dei titoli del Tesoro statunitensi sono leggermente aumentati sulla base dei recenti aumenti.

Il prezzo del titolo del Tesoro a 10 anni di riferimento è sceso di 3/32 dall’1,359% mercoledì sera, con un rendimento dell’1,3674 per cento.

L’euro è cresciuto dello 0,146% e l’euro è sceso dello 0,07% a 1,1729 dollari USA.

Poiché le aspettative per la Fed di ridurre in anticipo gli acquisti di asset si sono attenuate, compensando l’impatto del dollaro USA e dei rendimenti più forti, il prezzo dell’oro è leggermente superiore al valore chiave di $ 1.750. [L4N2JNBFV]

Era piatto a $ 1.751,77 per oncia. Gli Usa chiudono in ribasso dello 0,1% a 1.751,80 dollari.

Negozio di orso in Cina

Un gran numero di rapporti sui guadagni degli Stati Uniti verrà rilasciato nel corso della giornata.Walter Disney (New York Stock Exchange ticker:) rilascerà un rapporto insieme ad Airbnb, Doordash e il gigante cinese di Internet Baidu (Nasdaq ticker:) che le azioni di Baidu quotate negli Stati Uniti sono diminuite di oltre la metà da febbraio. riforma. ()

Le azioni asiatiche sono scese di nuovo durante la notte, trascinate da un calo dello 0,8% delle azioni blue chip cinesi e da un calo dello 0,5% a Hong Kong, poiché i dati sui prestiti cinesi erano più deboli del previsto, causando problemi di liquidità.

Il calo maggiore è stato ZhongAn, una compagnia di assicurazioni online cinese, che è scesa dell’11,5% dopo che i media ufficiali hanno affermato che le banche e i regolatori assicurativi cinesi avrebbero rafforzato il loro controllo sulle compagnie assicurative online. [L4N2PJ14V]

I commercianti nervosi hanno risposto rapidamente alle osservazioni dei media e dei funzionari statali cinesi, dopo che molte persone sono state più rigorose del previsto sulle nuove normative sul settore dell’insegnamento privato il mese scorso https://www.reuters.com/world/china/chinas-tal -education-expects-hit-new-private-tutoring-rules-2021-07-25, una delle numerose repressioni normative, dalla tecnologia al settore immobiliare è turbolenta https://www.reuters.com/world /china/education -bitcoin-chinas-stagione-normativa-repressione-repressione-2021-07-27.

Sebbene i principali indici azionari del mondo abbiano raggiunto livelli record, i principali indici di riferimento asiatici di MSCI sono attualmente in ribasso di oltre il 10% rispetto al picco di febbraio. Alcuni titoli cinesi sono scesi di quasi il 90%.

Daniel Lam, senior cross-asset strategist presso Standard Chartered Bank (OTC:) Wealth Management, ha dichiarato: “Attualmente i fondi si trovano solo nei mercati statunitense ed europeo, che è anche il nostro mercato preferito”.

I prezzi del petrolio sono scesi dopo che l’Agenzia internazionale per l’energia (Aie) ha dichiarato che la diffusione della variante delta del coronavirus rallenterebbe la ripresa della domanda mondiale di petrolio. nL8N2PJ2GI

I futures sul petrolio hanno chiuso a 69,09 dollari al barile, in calo di 16 centesimi o dello 0,2%. I futures hanno chiuso a 71,31 dollari al barile, in calo di 13 centesimi o dello 0,2%.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *