Le guerre tra istruzione e cultura nella campagna del governatore della Virginia Reuters

[ad_1]

2/2

© Reuters. Foto del file: I sostenitori del candidato governatore della Virginia Glenn Young (R-VA) partecipano alla campagna elettorale a McLean, Virginia, USA, il 14 luglio 2021. REUTERS/Evelyn Hockstein/File Photo

2/2

(Cambiare la terminologia al paragrafo 5)

Autori: James Oliphant, Gabriella Borter e Joseph Ax

McLean, Virginia (Reuters) – L’immigrata indiana Suparna Dutta è arrabbiata per i nuovi standard di ammissione volti ad aumentare le iscrizioni di neri e latini di suo figlio al liceo di Alexandria, in Virginia, che ha portato a Il numero di americani asiatici ammessi è diminuito.

In città, Mary Murphy, una madre bianca di un bambino di terza media, è rimasta scioccata dalle discussioni antirazziste nella scuola di suo figlio, che secondo lei avrebbero costretto i bambini bianchi a sentirsi tristi per la loro razza.

Nelle prossime elezioni per il governatore della Virginia a novembre, entrambe le donne hanno dichiarato che avrebbero votato per il candidato repubblicano Glenn Youngkin, scommettendo che sarebbe stato in concorrenza con quello che affermavano di essere nel sistema di istruzione pubblica dello stato. . L’insegnamento in classe sulla razza è diventato un punto di svolta per il gioco e potrebbe annunciare le elezioni nazionali del 2022 che determineranno il controllo del Congresso.

“Non voglio che ai miei figli venga insegnato che la razza è un problema”, ha detto Murphy.

Le donne sono al centro della strategia nazionale vincente del Partito Repubblicano nelle periferie, che negli ultimi anni ha perso un notevole vantaggio nelle periferie. In preparazione per il 2022, i repubblicani hanno testato tutti i tipi di informazioni. Il sostegno delle armi, delle persone anti-aborto e anti-transgender non è molto attraente per gli elettori suburbani. Anche i repubblicani non hanno criticato le restrizioni e i vaccini COVID-19.

Ma le scuole pubbliche sono di grande importanza per i genitori dei sobborghi e molti di loro si trasferiscono in distretti scolastici di qualità per aiutare i propri figli. Per persuadere questi elettori, i repubblicani di tutto il paese hanno lanciato una campagna contro la cosiddetta teoria razziale critica o CRT, una struttura accademica emersa negli anni ’70 per studiare come le leggi e i sistemi americani perpetuano la disuguaglianza razziale.

Alcuni politici repubblicani e gruppi conservatori hanno colto questo termine per attaccare varie politiche retoriche e accademiche legate alla razza, condannando concetti come “giustizia sociale” e “privilegio bianco” come sforzi guidati dai Democratici per inculcare i bambini contro le loro azioni. nazione. Un legislatore dell’Alabama ha affermato falsamente che la CRT chiedeva l’invio di uomini bianchi nei campi di rieducazione.

Negli ultimi mesi, stati come l’Oklahoma e il Texas hanno approvato leggi che vietano alle scuole pubbliche di tenere corsi su questioni relative alle relazioni razziali negli Stati Uniti.

I distretti scolastici in Virginia e altrove insistono sul fatto che non insegnino CRT. Dicono che i critici abbiano frainteso i loro sforzi per insegnare la schiavitù americana e la storia dei diritti civili, celebrare la diversità, formare insegnanti e promuovere risultati migliori per gli studenti di colore. Nonostante ciò, i genitori arrabbiati hanno tenuto riunioni del consiglio scolastico in tutto il paese, chiedendo che il CRT fosse rimosso dal curriculum.

Al momento, non è chiaro se la strategia dei repubblicani riuscirà a riconquistare elettori suburbani e indipendenti, o attirerà solo la base conservatrice del partito.

Ma in Virginia, Youngkin crede che la controversia farà avanzare la sua candidatura. L’ex dirigente di private equity ha recentemente annunciato il suo piano educativo nella contea suburbana di Loudoun, dove il sistema scolastico è stato caotico https://www.reuters.com/world/us/partisan-war-over-teaching -history-racism-stokes- tensioni -us-schools-2021-06-23 è stato avviato da alcune delle più violente proteste anti-CRT nel paese. Ha promesso di sostituire il consiglio statale dell’istruzione e ha accusato i democratici di abbassare gli standard accademici statali.

“Dobbiamo far avanzare il curriculum per insegnare ai nostri figli come pensare, non cosa pensare. Non permetteremo la teoria razziale critica nelle nostre scuole”, ha detto Young King a una campagna di sostenitori femminili a McLean, un ricco sobborgo della Virginia, la scorsa settimana . Di . I partecipanti sono scoppiati in un applauso.

La Virginia, un tempo uno stato repubblicano affidabile, è ora costantemente scivolata nel campo democratico guidato dagli elettori suburbani. Il democratico Joe Biden ha sconfitto l’attuale repubblicano Donald Trump di 10 punti percentuali a novembre.

Il governatorato della Virginia si è svolto un anno dopo le elezioni presidenziali ed è stato storicamente un barometro del sentimento pubblico. Fornisce anche un’anteprima degli argomenti che Democratici e Repubblicani potrebbero sostenere alle elezioni di medio termine del prossimo anno.

Bob Holsworth, un analista politico di lunga data in Virginia, ha affermato che con la ripresa dell’economia statunitense, i candidati repubblicani potrebbero ricorrere a una guerra culturale. Ha detto che le questioni relative all’istruzione possono risuonare con gli elettori suburbani e asiatici che hanno lasciato il partito guidato da Trump a causa del loro stile politico provocatorio.

“Se i Democratici hanno un tallone d’Achille, potrebbe essere così”, ha detto Holsworth.

L’avversario democratico di Youngkin ed ex governatore Terry McAuliffe ha dichiarato che Youngkin sta seguendo l’esempio di Trump nel lanciare campagne volte a diffondere informazioni false e ad accendere l’insoddisfazione.

“Quello che sta facendo ci sta dividendo”, ha detto McAuliffe a Reuters.

McAuliffe ha pubblicato un piano educativo che include l’aumento degli stipendi degli insegnanti e l’eliminazione dei divari di risultati razziali.

Macauley Porter, portavoce di Youngkin, ha dichiarato che McAuliffe “ha ridicolizzato le preoccupazioni dei suoi genitori invece di fornire loro soluzioni”.

McAuliffe ha ricoperto questa posizione dal 2014 al 2018 e si candida per un secondo mandato.Gli analisti sono ottimisti sulla vittoria delle elezioni. Ma un sondaggio condotto dal Trafalgar Group questo mese ha mostrato che aveva solo 2 punti di vantaggio, indicando che il gioco è alla pari.

Per sottolineare l’importanza delle elezioni per il Partito Democratico, Biden dovrebbe correre con McAuliffe venerdì, più di tre mesi prima del giorno delle elezioni.

“Disumanizzazione”

La scorsa settimana, alcune donne che hanno partecipato alla campagna Youngkin in McLean hanno indicato l’istruzione come la loro questione più importante.

La figlia di Claudia Stine, un’immigrata di El Salvador, iscritta in una scuola pubblica locale nella contea di Fairfax, ha affermato che la CRT è stata “disumanizzata” perché ha detto che “definiva le persone in base al colore della pelle e insegnava ai bambini a odiarsi e a mancarsi di rispetto a vicenda”. A causa di ciò.”

Sebbene il sistema scolastico della Virginia neghi le loro critiche sull’insegnamento della CRT, i leader statali hanno spinto per promuovere l’uguaglianza razziale nell’istruzione pubblica. A febbraio, la conferenza guidata dal Partito Democratico ha approvato una legge che richiede che la “competenza culturale” faccia parte della valutazione degli insegnanti.

Alcuni genitori sono d’accordo. Teresa Kennedy è madre di due figli di Richmond, lavora nel settore finanziario e sostiene McAuliffe, crede che le scuole dovrebbero insegnare di più sul razzismo sistemico negli Stati Uniti.

“È difficile vedere i tuoi figli combattere con le cose, ma è così che crescono”, ha detto Kennedy.

Come dicono i funzionari repubblicani fa parte della loro strategia generale per il Congresso di medio termine, questo problema si è esteso dalla corsa del governatore ad altre campagne.

La portavoce del National Republican Congressional Committee, Samantha Bullock, ha dichiarato: “I Democratici della Camera che accettano teorie razziali critiche sono rischiosi e dovranno rispondere ad essa nel 2022”. Il comitato è il partito politico responsabile della supervisione della Camera degli Stati Uniti. dei Rappresentanti. gara. La scorsa settimana, il repubblicano Taylor Keeney (Taylor Keeney) e il rappresentante democratico degli Stati Uniti Abigail Spanberger (Abigail Spanberger) hanno gareggiato, quest’ultimo rappresenta l’area della Virginia al di fuori di Richmond, l’area è considerata il principale campo di battaglia per le elezioni del prossimo anno.

Uno dei gridi di battaglia di Gini: La scuola dovrebbe essere “per l’educazione, non per l’indottrinamento”.

Voto asiatico americano

Alcune persone dubitano che il lembo CRT aiuterà i repubblicani a conquistare i sobborghi, perché la controversia finora ha risuonato principalmente tra i sostenitori più ardenti del partito. Whit Ayres, un anziano stratega repubblicano in Virginia, prevede che il suo più grande successo potrebbe essere quello di accendere la base nelle elezioni non annuali, che di solito hanno una bassa affluenza.

Ma per i virginiani come Dutta, la corsa in classe è l’unico problema che ora li porta a votare.

Dutta ha detto che dopo essere arrivata negli Stati Uniti per frequentare il college nel 1993, ha stabilito la sua carriera nella tecnologia con solo poche centinaia di dollari in tasca ed ha evitato in larga misura la politica. La situazione è cambiata dopo che la scuola di prima classe di suo figlio, la Thomas Jefferson High School of Science and Technology, ha annullato gli esami di ammissione standardizzati lo scorso anno e ha adottato una procedura di “revisione olistica” che ha tenuto conto dei fattori socioeconomici e dei voti medi.

Nella nuova classe annunciata a maggio, la percentuale di studenti asiatici americani è scesa dal 73% al 54% e il numero di studenti neri, ispanici e bianchi è aumentato di conseguenza.

Dutta ritiene che questi cambiamenti abbiano abbassato gli standard accademici e siano equivalenti a una discriminazione mirata contro gli asiatici. Il sistema scolastico della contea di Fairfax ha confutato questa affermazione, affermando che l’ammissione era ancora cieca e non aveva alcun effetto sullo status accademico della scuola.

Dutta è ora presidente del Youngkin Education Support Group, la cui missione è trovare genitori che la pensano allo stesso modo. “Gli asiatici di solito votano per il Partito Democratico, ma quest’anno non sarà così”, ha detto.

La sola contea di Fairfax ha più di 200.000 americani asiatici, la maggior parte di tutte le contee della Virginia. Gli americani asiatici costituiscono circa l’8% degli elettori in tutto lo stato.

I sondaggi pre-elettorali e i sondaggi sulle esportazioni mostrano che a livello nazionale, gli elettori degli americani asiatici e degli abitanti delle isole del Pacifico sostengono Biden invece di Trump almeno con un vantaggio di 2-1.

Christine Chen, direttore esecutivo dell’organizzazione no-profit Asian and Pacific Islander American Voting Organization, ha affermato che la ricerca della sua organizzazione mostra che la maggior parte degli americani asiatici sostiene politiche di azione affermativa per aiutare le minoranze svantaggiate.

Dopo un’ondata di violenza anti-asiatica nell’ultimo anno, Chen ha affermato che potrebbero anche riconoscere il valore di incorporare prospettive diverse nell’istruzione, compresa l’esperienza degli americani asiatici: questo è esattamente ciò che alcuni repubblicani hanno condannato come tipo di sforzo CRT.



[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *