Le inondazioni hanno spazzato la Germania occidentale, più di 1.000 persone preoccupate per la scomparsa

[ad_1]

Il bilancio delle vittime delle gravi inondazioni nella Germania occidentale è salito a 81 venerdì scorso e si ritiene che più di 1.000 residenti siano scomparsi in uno dei disastri naturali più devastanti del paese negli ultimi anni.

Funzionari del distretto di Ahrweiler, nel sud di Colonia, hanno affermato che a partire da giovedì notte risultavano scomparse 1.300 persone. Tuttavia, la rete cellulare è stata chiusa, quindi è difficile spiegare la perdita.

Il governo distrettuale ha scritto sul suo sito web: “A causa della complessità dei danni, non è ancora possibile fare una valutazione finale della situazione”.

Le forti piogge di giovedì hanno causato inondazioni di fiumi che hanno spazzato via molte parti della Germania del Nord Reno-Westfalia e degli stati della Renania-Palatinato. Le reti di trasporto in alcune aree sono state bloccate e le case nel quartiere di Erfstadt fuori Colonia sono crollate.

Il ministro degli Interni tedesco Horst Seehofer ha detto a questo giornale Specchio Il governo cercherà di fornire sostegno finanziario alle aree più colpite il prima possibile.

“In tutta la mia carriera politica in Germania, non ho mai visto le inondazioni causare conseguenze così terribili, causando così tanti morti e sparizioni”, ha detto Sihofer. “Nessuno dubita seriamente che questo disastro sia legato al cambiamento climatico”.

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *