Le Olimpiadi di Hong Kong hanno rivelato con successo le spaccature politiche

[ad_1]

Aggiornamento sulle Olimpiadi di Tokyo

Il futuro della squadra olimpica di Hong Kong come entità indipendente indipendente dalla Cina continentale è garantito Sebbene i successi storici della squadra olimpica di Hong Kong nella scorsa settimana abbiano messo in luce le tensioni politiche, il presidente dei giochi nella regione, Fok Zhenting, disse.

Il nuotatore di Hong Kong Siobhan Haughey ha vinto la sua seconda medaglia d’argento a Tokyo venerdì, consolidando i Giochi Olimpici di maggior successo nella storia della città. Lo schermidore Zhang Jialong ha vinto la prima medaglia d’oro nella competizione di fioretto da quando è stata consegnata alla città dal Regno Unito nel 1997.

Tuttavia, quando l’inno nazionale cinese ha suonato quando ha ricevuto il premio sul podio a Tokyo questa settimana, il popolo di Hong Kong che celebrava la sua medaglia d’oro ha fischiato e gridato “Siamo Hong Kong”. La loro gioia per la vittoria è stata rapidamente influenzata dalla politica. fuso.

La polizia ha avviato un’indagine e ha dichiarato venerdì di aver arrestato un uomo di 40 anni che sventolava anche la bandiera coloniale di Hong Kong sulla scena per aver insultato l’inno nazionale.

Sebbene Pechino abbia soppresso i dissidenti dopo le proteste antigovernative nel 2019, l’andamento del boicottaggio è un chiaro promemoria del fatto che c’è ancora una forte insoddisfazione nei centri finanziari asiatici.

L’anno scorso, la Cina ha imposto a Hong Kong una nuova rigorosa legge sulla sicurezza nazionale: la prima persona ad essere condannata in base alla legge è stata un ex cameriere che l’anno scorso ha fatto irruzione nel cordone di sicurezza su una motocicletta. Nove anni di reclusione di venerdì.

Gli hongkonghesi festeggiano dopo che la nuotatrice Siobhan Haughey ha vinto la medaglia d’argento © AP

Ma Huo, presidente del Comitato olimpico nazionale di Hong Kong, ha affermato di aver esortato gli atleti a ignorare queste controversie. Ha detto che la Cina ha capito che Hong Kong e la terraferma hanno “identità diverse” e non c’è alcun piano per integrare la squadra di Hong Kong con la squadra del vicino più grande.

“loro hanno [1bn] Gente, siamo solo 7 milioni. Sono molto orgoglioso di questo nuovo incoraggiamento e successo. Lo sport diventerà una parte importante dello sviluppo di Hong Kong. “

Le autorità di Hong Kong sono desiderose di dimostrare che la repressione non ha influito sulla vitalità della città. L’amministratore delegato di Hong Kong, Carrie Lam, ha dichiarato la scorsa settimana che l’arte e la cultura di Hong Kong sono “in forte espansione” e che la libertà delle persone non è stata indebolita.

Dopo il 1997, la città ha acquisito un alto grado di autonomia e libertà di parola. Questa autonomia è simboleggiata dal diritto di Hong Kong di avere una propria squadra olimpica, sebbene abbia anche accettato di suonare l’inno nazionale cinese alla cerimonia di premiazione degli atleti della regione.

Chen Shushu, docente di politica sportiva presso l’Università di Birmingham, ha affermato che il continente ha dato un forte sostegno allo sviluppo degli sport d’élite a Hong Kong.

Ha detto: “Non credo che il governo cinese sosterrà che gli atleti di Hong Kong dovrebbero essere inclusi sotto la bandiera principale della Cina nelle future Olimpiadi”. il governo vuole fare…”

Tan Yaozhong, l’unico rappresentante del Comitato permanente dell’Assemblea nazionale del popolo di Hong Kong, ha affermato che nel contesto di “un paese, due sistemi”, è improbabile che la politica del governo cinese sull’autonomia di Hong Kong subisca cambiamenti. Dal passaggio di consegne.

L’unica altra medaglia d’oro a Hong Kong, la windsurfista Li Lishan, ha ricevuto la sua medaglia nell’interpretazione di “La regina di Dio” alle Olimpiadi di Atlanta del 1996 sotto la bandiera coloniale britannica di Hong Kong.

I genitori di Zhang sono entrambi giocatori di basket della Lega nazionale cinese, è un amante dei gatti e spesso pubblica foto del suo gatto americano a pelo corto Ziba. “È di grande importanza mostrare al mondo che possiamo farlo”, ha detto. “Non siamo solo una città. Possiamo lottare per la vittoria”.

Sebbene Zhang non abbia fatto alcun commento politico dopo la vittoria, i gruppi democratici hanno rapidamente conquistato la vittoria. Durante le proteste del 2019, i manifestanti anti-governativi hanno cantato il loro inno nazionale “Glorious Return to Hong Kong” in un centro commerciale. Dopo la cerimonia di Zhang, i netizen hanno sostituito le canzoni nel video virale che mostrava Zhang sul podio di Tokyo con l’inno nazionale cinese.

Newsletter settimanale

tabellone segnapunti Questa è la nuova newsletter settimanale imperdibile sull’attività sportiva del Financial Times, dove troverai la migliore analisi delle questioni finanziarie di club, franchising, proprietari, investitori e gruppi di media che interessano l’industria globale. Registrati qui.

Anche il campo pro-Pechino a Hong Kong ha suscitato polemiche: il senatore Nicholas Muk ha criticato uno dei migliori giocatori di badminton di Hong Kong per aver indossato una maglietta nera, il colore preferito dai manifestanti nel 2019, per non aver mostrato la bandiera di Hong Kong.

Dopo che Mook lo ha accusato di sostenere il movimento pro-democrazia, il giocatore Wu Jialong ha indossato una maglietta diversa per cercare di calmare le cose perché anche lui è stato attaccato dai netizen cinesi.

Anche se era l’ottava testa di serie nella competizione singola maschile, è stato sconfitto dal giocatore di badminton guatemalteco 59 °, Kevin Corden, che ha causato molti sostenitori ad accusare Mook di distrarre Wu.

“Nessuna influenza potrebbe non essere vera. Ho cercato di calmarmi, voglio concentrarmi sul gioco”, ha detto Wu Enda dopo la sconfitta. “Ma come potrei dimenticarlo completamente.”

[ad_2]

Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *